Castello Maniace (Siracusa): orari e prezzi, storia e curiosità

Come arrivare, informazioni e dettagli sul castello di Siragusa

Come si può resistere al fascino di altri tempi? Se vi trovate in Sicilia e volete fare un salto nel passato il Castello Maniace Siracusa è assolutamente un luogo da visitare! castello maniace siracusaPosto alla fine dell’Isola di Ortigia il maniero risale all’epoca sveva e gode di una posizione privilegiata sul Porto Grande, in un’area di difesa strategicamente perfetta, motivo per cui si crede che, nello stesso luogo, fossero presenti altre fortezze prima di quella attuale, probabilmente già dai tempi dei greci.
L’edificio prende il nome da Giorgio Maniace, un condottiero bizantino, che promuovendo la restaurazione e la costruzione di edifici per la difesa dell’isola di Ortigia, vi fece costruire un forte, i cui resti potrebbero essere andati perduti a causa degli scavi fatti in età sveva.

In questo articolo di Tipintravel cercheremo di darvi tutte le informazioni necessarie per poter visitare il Castello Maniace Siracusa: prezzi, curiosità, struttura architettonica, dove parcheggiare e tanto tanto altro, così da spiegarvi tutto ciò che riguarda questa magnifica fortezza antica, ancora oggi visitabile in ogni sua parte.
Iniziamo subito con qualche cenno storico relativo all’edificio…

Storia e curiosità del castello Maniace

L’impianto attuale del Castello Maniace di Siracusa è dovuto a Federico II di Svevia, che, nonostante la presenza del Marieth all’inizio dell’isola di Ortigia, tra il 1232 e il 1239 ne affidò la realizzazione a Riccardo da Lentini, al ritorno dalla sesta crociata in Terra Santa. Per farvi capire l’importanza storica del luogo, fu in questo edificio che Federico II firmò il riscatto per la fondazione dell’università di Napoli. Tra il 1305 e il 1536 Siracusa fu sede della Camera Regionale, una sorta di feudo totalmente a disposizione della regina, e il castello ospitò sovrane da Costanza d’Aragona a Germana de Foix.
Per quasi tutto il XV secolo il Castello Maniace Siracusa fu una prigione. Le sue sorti cambiarono quando divenne un punto di appoggio durante la spedizione di Carlo V contro i mussulmani e ne fu stabilita la posizione dominante nel sistema di strutture e baluardi posti a difesa della città, principalmente grazie alla sua posizione strategica sul mare. A partire dal XVI secolo divenne un’artiglieria e furono aggiunti degli edifici a protezione, che correvano il rischio di modificare ed indebolire la struttura originaria del castello, verificatosi quando l’edificio fu profondamente danneggiato dopo i terremoti del 1542 e 1693 e lo scoppio della polveriera dei primi anni del Settecento. Una volta riparati i guasti, il castello divenne una struttura militare attiva fino alla Seconda guerra mondiale.

CURIOSITA’: Attenzione ad aggirarvi nei pressi del Castello Maniace Siracusa di notte! Secondo le credenze popolari, una dama del Settecento si aggira ogni sera tra le stanze dell’edificio, alla ricerca di qualcosa e straziata da eventi tragici di tipo amoroso, ipotesi confermata dal fatto che il “cuntu” che la riguarda prevede alcuni episodi particolarmente tetri, come quando dal tetto dell’edificio sarebbero cadute gocce di sangue.


Castello Maniace di Siracusa: composizione, struttura ed esterni

La struttura del Castello Maniace a Siracusa è similare a quella degli altri edifici costruiti in epoca sveva. Si tratta di una pianta quadrata circondata da mura difensive. La struttura interna presenta lati di oltre 50 metri e ai vertici sono poste torri cilindriche inserite nella fascia muraria. Si accede al castello tramite un ponte in muratura, da Piazza Federico di Svevia, che ha sostituito il precedente ponte levatoio. Superate le mura difensive si raggiunge l’ingresso principale, posto sul lato ovest.
Il portale è in marmo, formato da un arco sormontato dall’aquila bicefala, stemma imperiale di Carlo V, con due colonne laterali su cui, nonostante il deterioramento dovuto agli anni, si riconoscono due figure zoomorfe a lato. Non fatevi sfuggire i virtuosismi artistici presenti negli intagli dell’arco, difficilissimi da trovare in strutture adibite alla funzione militare.castello di siracusa
Ai lati di questo ingresso dovevano trovarsi i due arieti bronzei che donò Giorgio Maniace alla struttura, uno dei quali è attualmente conservato al museo di Palermo, mentre l’altro è andato perduto entro la prima metà del ‘800.
Nel 2018 fu eretta una Stauferstele e posta vicino all’ingresso dell’edificio quadrato. Si tratta di una colonna di marmo travertino dedicata alla dinastia degli Staufer a cui appartiene Federico II. Vicino alla torre ovest del Castello di Siracusa si trova il Bagno della Regina, cui si accede da una scala intagliata nella pietra. La tradizione popolare narrava come questo spazio fosse immenso e adorno di marmi, in realtà si tratta di un ambiente molto piccolo che serviva come fonte di approvvigionamento idrico del castello.

La maggiore particolarità dell’interno della fortezza Maniace, a cui dovete prestare attenzione, è il piano terreno, un tempo formato da 24 volte a crociera a pianta quadrata, ognuna delle quali rappresentava uno dei regni di Federico II di Svevia, più una centrale che rappresentava la Sicilia e in passato probabilmente era un piccolo cortile scoperto con un impluvium.
Una volta visitato l’interno non perdetevi le fortificazioni, che offrono una meravigliosa vista sul mare aperto.
Ma per poter visitare tutte queste meraviglie, all’interno del Castello di Siracusa, dovrete rispettare alcuni orari e acquistare un biglietto d’ingresso dal prezzo molto accessibile. Ecco qui di seguito qualche dettaglio in più da sapere per la visita…

Orari e prezzi per la visita del Castello di Siracusa

Castello Maniace Siracusa: Quando visitarlo e a quali prezzi? Ve lo indichiamo subito!
Potete visitare la fortezza tutti i giorni dalle 8.30 alle 16.30. L’ultimo ingresso disponibile è alle 15.45. L’orario non cambia in base ai periodi dell’anno, ma vi consigliamo comunque di fare una chiamata alla struttura per avere certezza dell’apertura.
Il numero da chiamare è il seguente: 0931 450 8211

L’ingresso standard ha un costo di 4 euro, è gratuito per i minori di 18 anni e prevede delle riduzioni per i ragazzi tra i 18 e i 25 anni per cui il biglietto costa solo 2 euro. Le visite sono individuali, ma ci sono associazioni che offrono la possibilità di partecipare a visite guidate della durata di un’ora e mezza circa con una quota di partecipazione molto contenuta a cui va aggiunto il costo di ingresso all’edificio.

Se vi trovate a Castello Maniace Siracusa la prima domenica del mese potete usufruire dell’iniziativa #domenichealmuseo per cui la visita dell’edificio sarà totalmente gratuita!


Guarda i prezzi in promozione per volare in Sicilia!

Castello Maniace, come arrivare e dove parcheggiare

Il fatto che si trovi nel pieno centro della città rende il Castello Maniace di Siracusa raggiungibile con ogni mezzo. Il servizio di trasporti pubblici è gestito dall’AST per cui il costo di un biglietto standard è di €1.20, da prendere in considerazione il giornaliero di €4 se la vostra visita si estende a tutta la città. Gli autobus che portano più vicino al castello sono: 1, 11, 21 e 23.

Per quanto riguarda il parcheggio potrebbe essere un pochino più complicato. Il Castello di Siracusa si trova nella zona a traffico limitato. L’accesso ai veicoli è libero solo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 ed il martedì dalle 15.30 alle 17.30, quindi attenzione perché è sempre attiva nei fine settimana!
In ogni caso l’isola di Ortigia non è un posto in cui si riesce a parcheggiare facilmente. Se soggiornate all’interno dell’isola chiedete se l’alloggio o l’albergo dispone di un parcheggio privato, invece per chi fosse di passaggio consigliamo di recarvi in uno dei parcheggi posti all’ingresso dell’isola, al costo di circa €1 l’ora. Non temete, le dimensioni e la bellezza dell’isola di Ortigia la rendono molto piacevole da visitare a piedi. Se decidete di parcheggiare nei posteggi blu in altre parti della città fate attenzione alla presenza di macchinette automatiche per i biglietti, se non ci sono dovete recarvi al tabaccaio e comprare un tagliando di €0.80 l’ora o €2.50 per l’intera mattinata o il pomeriggio.

Nei dintorni del Castello Maniace di Siracusa…

Una volta che vi trovate nella città, perché fermarvi a visitare solamente il Castello Maniace? Siracusa offre molti posti bellissimi e luoghi d’interesse che vi affascineranno, soprattutto se siete appassionati di storia e mitologia. Ecco un elenco di luoghi principali da vedere a Siracusa, nei dintorni del castello:

  • Fonte Aretusa: si tratta di una fonte circolare situata nell’isola di Ortigia, a pochi passi dal Castello Maniace. Aretusa era una ninfa di cui si innamorò perdutamente il dio Alfeo, figlio di Oceano. Dopo aver rifiutato più volte le sue avances, la ninfa si rifugiò nell’isola dove fu scovata da Afrodite e trasformata in una fonte.
  • Tempio di Apollo: posto sempre nell’isola di Ortigia, è il tempio dorico più antico di tutta la Sicilia e nel corso dei secoli è stato trasformato in diversi luoghi di culto, come una chiesa Bizantina e una moschea araba. Fu inoltre adibito a caserma militare durante il regno spagnolo.
  • Latomia del Paradiso e Orecchio di Diomede: le latomie sono cave di pietra anticamente usate come prigioni. Sono molto diffuse nei dintorni di Siracusa, ma quella del Paradiso è famosa per ospitare l’Orecchio di Diomede. Secondo la leggenda il tiranno Diomede di Siracusa fece costruire la grotta con una forma particolare in modo tale di poter sentire i discorsi dei suoi nemici fatti prigionieri. Occhio a ciò che dite! I suoni risultano amplificati fino a 16 volte.
  • Parco Archeologico della Neapolis di Siracusa: ospita costruzioni risalenti al V secolo avanti Cristo, tra cui il Teatro Greco. A testimonianza delle numerose culture che hanno attraversato il territorio siracusano, lo stesso sito archeologico ospita un Anfiteatro Romano, costruito in parte nella collina, in parte con le pietre estratte dalle latomie, secondo in Italia soltanto all’arena di Verona.

Siracusa è un luogo magico, soprattutto in primavera ed estate, che riesce a raccogliere migliaia di visitatori ogni anno, pronti a perdersi tra la storia della città e i suoi misteri. Non limitatevi a queste cose, ma cercate meglio nei suoi meandri, per poter individuare tutti i luoghi d’interesse migliori da visitare nella vostra permanenza.






Siamo arrivati alla conclusione del nostro articolo di Tipintravel. Speriamo di avervi fornito tutte le informazioni necessarie per recarvi al Castello Maniace di Siracusa e dintorni, a partire dai cenni storici, passando per le informazioni logistiche, fino ad alcune idee su cosa visitare nei dintorni dell’edificio. A questo punto vi auguriamo una visita più semplice e confortevole possibile!castello maniace siracusa

Dopo aver visitato il Castello Maniace di Siracusa o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Castello Maniace (Siracusa): orari, prezzi, storia e curiosità

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Castello Maniace

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Castello Maniace 37.054266, 15.295280 Castello Maniace Orari, prezzi, storia e curiosità

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE


Articolo scritto da: Valentina De Lisio