Come si vive a Malta? Costo della vita, lavoro e studio

Informazioni e cose da sapere per la vita a Malta

Se vivere in Italia è una prospettiva che non ti alletta più e, tra le molteplici difficoltà che hai riscontrato, ti è balenata l’idea di provare a trasferirti a Malta, sei arrivato nel posto giusto!Come si vive a Malta Come si compete ad ogni cambiamento che si rispetti, prima di fare i bagagli è opportuno conoscere non solo le pratiche burocratiche necessarie, ma proprio i pro e i contro del territorio in cui ci si dovrà stabilire.

Malta è un Paese che, di fatto, può offrire molteplici possibilità sul fronte realizzativo ma non è per tutti, come ogni destinazione che si rispetti. I motivi dipendono sempre e comunque da cosa si vuol fare quando ci si trasferisce, decisi a dare una svolta alla propria esistenza. Per questo, essere sprovvisti di idee e progetti, non è mai un buon esordio.

Se stai cercando un modo per fare il punto della situazione e scoprire come si vive a Malta e se fa effettivamente al caso tuo, continua nella lettura del nostro articolo!

Come si vive a Malta? Lavoro e possibilità

Il primo punto da chiarire su come si vive a Malta è sicuramente relativo al lavoro e alle possibilità a cui si può avere accesso. In linea generale, si registra un tasso di disoccupazione piuttosto basso e una buona offerta, certo è che la discriminante è data da quello che si sta cercando e dalle qualifiche che si hanno a livello individuale.

I settori migliori, sul fronte redditizio, sono quello informatico, finanziario, turistico ed immobiliare. Inoltre, non è inusuale che molte partite iva, nomadi digitali e lavoratori freelance scelgano Malta come dimora in cui mettere radici provvisoriamente e non. Il regime fiscale, non da meno, prevede aliquote moderate fino al 35%; numeri in grado di venire incontro a coloro i quali decidono di cambiare la propria residenza.

La prerogativa essenziale, qualsiasi sia l’impiego lavorativo, sarà in ogni caso la conoscenza della lingua inglese che è il mezzo agevolante la comunicazione. I pregiudizi sugli italiani non sono dissimili dai soliti con i quali avere a che fare, ma di base i maltesi si rivelano amichevoli e tendenzialmente accoglienti.


Costo della vita e stipendi: come si vive a Malta?

Se si dovesse dare una risposta decisa su come si vive a Malta e se ne vale davvero la pena fare il passo decisivo, non si potrebbe non fare menzione del fatto che – come abbiamo accennato – il costo della vita sia abbastanza basso. Poi certo, nonostante ci siano settori in forte crescita, altri lavori stagionali sono invece sottopagati. Facendo un discorso a più ampio respiro però, tra gli aspetti positivi si evince la possibilità di poter vivere in luoghi splendidi sul fronte estetico, godendo di un ottimo clima nel corso dell’anno.

Per quanto riguarda un discorso prioritario come la ricerca di una casa, gli affitti degli appartamenti potrebbero essere spesso leggermente proibitivi; dipende poi dalla zona e da diverse varianti. Le lamentele più frequenti si riferiscono comunque a dei prezzi in costante aumento, nella considerazione che – a causa della forte richiesta – i padroni di immobili tendano a farci un po’ la cresta, approfittandone. Se non si cerca nelle zone prettamente centrali, alcune località più periferiche e di dimensioni contenute si rivelano il compromesso ideale per vivere meglio, sia per quanto riguarda la qualità della vita che le spese affittuarie. Se si dovesse fare un prospetto a grandi linee, i prezzi variano dai 500 ai 1500 euro al mese.

Vivere a Malta per un periodo di studio

Se invece sei uno studente e vorresti trascorrere un periodo del tuo tempo a Malta, potresti valutarla come meta e trarne diversi benefici. Le vacanze studio all’estero vengono considerate un’occasione imperdibile per quei giovani che vogliono unire l’utile al dilettevole, sperimentando culture diverse dalla propria e provando a vivere in realtà diverse da quelle a cui sono abituati di solito.

Inoltre, gli studenti più propositivi e instancabili, possono anche alloggiare trovando un lavoretto nella ristorazione e nel turismo; una scelta che li conduce alla scoperta di come funziona il mondo del lavoro, un’anticipazione che potrebbe rivelarsi preziosa per le scelte future che verranno.

A livello burocratico, gli studenti appartenenti all’UE non hanno bisogno neanche del visto di studio, qualora avessero intenzione di fermarsi per un periodo che non supera i tre mesi. Per tutti gli altri, al contrario, sarà opportuno richiederlo a prescindere dalla durata della loro permanenza nel Paese.

Scegliere Malta per soggiornarvi, nei panni dello studente, è l’ideale per migliorare anche la lingua inglese, rimanendo comunque relativamente vicini all’Italia. Il Paese è famoso proprio per le scuole di inglese di alto livello di cui dispone, per questo resta una località estremamente ambita. Per viverci, anche solo provvisoriamente, bisognerà tenere in conto la necessità di imparare come si deve la lingua. Di conseguenza, si tratta di un passaggio essenziale che non è possibile ignorare.
In base al budget di riferimento, lo studente può trovare l’opzione che meglio si adatta alle sue necessità.

Gli aspetti dell’isola nascosti ai turisti…

Per capire ancora meglio come si vive a Malta, non basta elencarne esclusivamente i vantaggi. Al contrario, conoscerne anche gli aspetti magar nascosti agli occhi dei turisti, se si ha in mente di rimanerci in pianta stabile, è il consiglio migliore.

Senza dubbio, tra i miti sempreverdi più diffusi, che portano le persone a considerare l’idea di trasferirsi a Malta c’è quello secondo cui si abbia la percezione di essere un po’ sempre in vacanza. A livello superficiale, infatti, è davvero così: avere le spiagge sempre a portata di mano, è un privilegio a cui è allettante ambire.vivere a Malta

Nella vita di tutti i giorni, però, bisogna fare i conti anche con le difficoltà che di primo impatto si tendono ad ignorare; la delusione, in merito ad aspettative troppo alte, potrebbe essere dietro l’angolo.

Ad esempio, un lato oscuro di Malta che potrebbe infastidire le persone troppo inquadrate è sicuramente il disordine e la poca propensione alla pulizia. Certo, non si tratta di condizioni invivibili o respingenti all’estremo, ma in confronto ai Paesi del Nord Europa il paragone non può neanche sussistere, soprattutto per quanto concerne lo spirito organizzativo.

Un altro limite, come abbiamo già accennato, è la lingua. Il turista può già in realtà averne un assaggio, ma chi ci vive si scontrerà con questa evidenza ogni singolo giorno. Credere ed essere sicuri che tutti i maltesi parlino l’italiano è infatti un’illusione bella e buona: è essenziale conoscere l’inglese per comunicare. Non esistono attenuanti o scorciatoie a questa prerogativa.

Ultimo punto è il dover convivere con situazioni talvolta caotiche, soprattutto in quei periodi dell’anno in cui Malta è presa da assalto da un’orda di turisti, in un periodo intercorrente tra aprile e ottobre. Chi ama quindi la vita tranquilla, avrà una bella gatta da pelare: ogni cosa verrà adattata al turista, inclusi anche i prezzi che potrebbero subire un netto incremento.





Natura e luoghi d’interesse per chi vive a Malta

Scoprire dei luoghi degni di essere visitati, per chi vive a Malta, è estremamente semplice. Si può intuire intanto che, per quanto riguarda le spiagge, in questo Paese non esiste limite ai molteplici esempi che si possono fare. Alcune sono addirittura tra le più belle d’Europa e le città, inclusi i luoghi di cultura, non sono da meno. Scopriamone insieme qualche esempio:

  • La Valletta, la capitale dell’isola. Si tratta di una città con un fascino indiscutibile, che colloca i suoi natali nel Cinquecento. A Malta non si può fare a meno di visitarla per esplorare le viuzze che la caratterizzano e la serie di palazzi antichi ed eleganti che non possono passare inosservati;
  • Forte Sant’Elmo, dedicato al santo da cui deriva il nome, protettore de marinai. In tempi antichi, furono i bastioni presenti a difendere la città per secoli e oggi il forte è l’elemento protagonista se ci si imbatte in una visita nell’area portuale. Adesso ospita il National War Museum che custodisce dei preziosi reperti appartenenti alla Seconda Guerra Mondiale;
  • Medina, nota con l’appellativo de “la città del silenzio”. È situata praticamente al centro dell’isola ed è arroccata su una collina che si circonda di bastioni; per le sue caratteristiche, è una delle località più particolari da vedere. L’atmosfera che ne connota la dimensione è magica e surreale, soprattutto quando si svuota dai visitatori;
  • Le scogliere di Dingli. Virando su spettacoli più prettamente naturalistici, le scogliere – che si trovano a soli 13 km dalla Capitale – sono un’attrattiva irrinunciabile. Percorrendone i sentieri per sopraggiungervi, si può godere di una visione panoramica mozzafiato. Le pareti rocciose che si trovano lì rappresentano una meta frequentata dagli estimatori di trekking;
  • La sabbia dorata di Golden Bay. Gli appassionati delle spiagge rimarranno rapiti dall’isola principale dell’arcipelago; Golden Bay, come suggerisce il nome stesso, ha la fama di avere una sabbia dorata meravigliosa. Inoltre, grazie ai fondali poco profondi, è una località sicura anche per i più piccoli e per i loro genitori premurosi.

Guarda i prezzi per raggiungere Malta in aereo


Insomma, se sei arrivato fino alla fine e hai appreso tutte le dritte di questo vademecum, non ti resta che acquistare il biglietto e partire per raggiungere Malta!Come si vive a Malta

Dopo aver visitato Malta o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Come si vive a Malta? Costo della vita, lavoro e studio

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

Capodanno a Livigno

Capodanno a Livigno 2023: cosa fare, eventi, piazze, piste e divertimento

Capodanno Verona

Capodanno Verona 2023: Eventi, concerti, terme, cenoni e divertimento

Capodanno in camper

Capodanno in camper 2023: dove andare e come organizzarsi

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE


Articolo scritto da: Alessia Lio