Marina di Alberese (Grosseto): spiaggia, ingresso e informazioni

Guida alla spiaggia Marina di Alberese: tutto quello da sapere

Marina di Alberese, a Grosseto, è tra le più note del Parco della Maremma, nonché una delle più facilmente raggiungibili. Marina di Alberese GrossetoSi trova a sud della foce dell’Ombrone e si estende fino a Collelungo, incantando con la propria bellezza, con le sue acque cristalline e con la sua natura incontaminata chiunque la visiti. Scopriamo insieme questo territorio meraviglioso e fiabesco e le numerose attività che questa incantevole cornice naturale offre ai propri visitatori. Tra relax nel verde rigoglioso del Parco, attività a stretto contatto con la natura incontaminata, gustose ricette della cucina toscana e il calore del sole sulla propria pelle accompagnato dal dolce cullare delle onde della spiaggia di Marina di Alberese, il Parco della Maremma è il luogo ideale per una fuga dalla vita frenetica e stressante che conduciamo in città. Non indugiamo oltre e immergiamoci immediatamente nelle meraviglie del territorio, che non potranno far altro che incantarvi!

La spiaggia di Marina di Alberese

La spiaggia Marina di Alberese, incontaminata e selvaggia, è un’oasi pura e splendente, ricoperta di una sabbia dorata circondata dalla natura e da onde di un bagliore cristallino. La spiaggia, incantevole e meravigliosa, è delimitata a Nord dalla Bocca dell’Ombrone e a Sud dagli scogli verso Cala di Forno. Il mare è aperto, limpido e cristallino, con vista sulla sinistra verso il Monte Argentario e l’Isola del Giglio; alle spalle, i Monti dell’Uccellina e la fitta macchia mediterranea offrono numerosi punti d’ombra naturali.


Particolarità, natura e territorio

Marina di Alberese è una delle spiagge più facilmente raggiungibili del magnifico e maestoso Parco della Maremma, conosciuto anche come Parco Regionale dell’Uccellina, istituito nel 1975 ed ampio circa 100 kmq, un’oasi verde che si estende lungo il tratto di costa tirrenico. Abbraccia il territorio da Principina a Mare a Talamone, mentre ad est arriva fino alla statale Aurelia. Una volta giunti nei pressi della spiaggia Marina di Alberese, nel cuore del Parco, è consigliabile godersi una bella passeggiata lungo la riva, dirigendosi verso sinistra: di lì a poco la spiaggia sarà molto più libera, rilassante e silenziosa. Il percorso lungo il litorale, inoltre, darà la possibilità di osservare rami e tronchi sbiancati dal mare e dal sole, con i quali sono state costruite, nel tempo, delle caratteristiche capannette primitive, che offrono agli avventori accaldati un piacevole e utile riparo dai raggi solari, soprattutto se si porta con sé un telo da appoggiare sulla struttura, creando così un punto d’ombra naturale. A questo punto si potrà godere appieno della sabbia fine-dorata della spiaggia Marina di Alberese, crogiolandosi ai raggi del sole (o riparandosi all’ombra), cullati dalle onde del mare, circondati da una natura selvaggia e incontaminata.

Il Parco Naturale dell’Uccellina, che accoglie al suo interno Marina di Alberese, è delimitato dai Monti dell’Uccellina, una catena di colline sinuose parallela alla costa. È ricoperta da una fitta vegetazione, rigogliosa e incantevole, che accoglie una biodiversità meravigliosa: la fauna comprende cinghiali, daini, caprioli, istrici, tassi, volpi, gatti selvatici, faine, e donnole. Riguardo la flora troviamo poi lecci, querce, corbezzoli, ginestre, timo, mirto, alloro, cisto marino, pini, rosmarino e sughere.

Inoltre, la Pineta Granducale dell’Uccellina, che circonda la spiaggia Marina di Alberese, è riconosciuta come area naturale protetta, sia come sito di interesse regionale, interamente compreso nel Parco regionale della Maremma, sia come sito importanza comunitaria e zona protezione speciale per il notevolissimo valore paesaggistico, a cui si affianca un elevato interesse storico e forestale. La Pineta offre una varietà di flora e fauna endemiche davvero spettacolari, che compongono un ecosistema complesso e meraviglioso.spiaggia Marina di alberese

È inoltre bene ricordare che, dal punto di vista naturalistico, il complesso formato dai Monti dell’Uccellina, dalla pineta di Marina di Alberese, dalla Foce del fiume Ombrone e dalle Paludi della Trappola, costituisce un prezioso e meraviglioso mosaico di ecosistemi da proteggere. Il Parco della Maremma è infatti attivissimo nell’adozione tempestiva e prolungata di efficaci strumenti di conservazione e controllo del territorio, che hanno portato ad un recupero straordinario di specie a rischio quali il Falco pescatore. Molto forte è l’impegno per la protezione delle tartarughe marine, dei cetacei, del fratino (Charadrius Alexandrinus) nonché del territorio tutto: il sistema dunale costiero è infatti tra gli ecosistemi più vulnerabili e minacciati d’Italia, nonostante svolga un ruolo strategico per la mitigazione del rischio di erosione e la riduzione degli effetti dei cambiamenti climatici. Il progetto pilota “I Guardiani della duna” è nato per conciliare la protezione ambientale e lo sviluppo turistico sostenibile e ha consentito, tra l’altro, di realizzare una mappatura delle zone costiere della Toscana. Qui sono presenti sistemi di dune e di raccogliere dati sul loro stato di salute, che hanno permesso di mettere in atto soluzioni per intervenire in maniera mirata e adeguata. L’area di Marina di Alberese è soggetta da diversi anni a fenomeni di erosione che hanno determinato la scomparsa di diverse decine di metri di spiaggia; per frenare questo fenomeno, sono stati e vengono attualmente effettuati interventi a protezione della costa e non solo. Numerosi sono i progetti di valorizzazione e manutenzione del territorio tutto. L’Ente Parco Regionale della Maremma svolge ormai da molti anni l’attività di didattica ambientale, con l’obiettivo di rendere partecipi e di far comprendere agli alunni delle scuole l’importanza delle aree protette per la salvaguardia del territorio. Anche i singoli cittadini possono contribuire, iscrivendosi all’albo “Amici del Parco”, una forma di volontariato che permette di collaborare alle attività di sensibilizzazione e valorizzazione degli ambienti naturali dell’area protetta del Parco.

Infine, per gli appassionati di fotografia, il Parco promuove in ogni stagione, ovvero ogni tre mesi, un concorso fotografico per eleggere le migliori foto tra quelle inviate ispirate al tema del momento. La votazione sarà effettuata nel mese successivo e non solo le foto pervenute saranno pubblicate sul sito del Parco. Per i primi tre classificati di ogni stagione ci sono anche in palio gadgets e biglietti gratuiti per visitare gli itinerari del Parco, da poter utilizzare in qualsiasi periodo (rispettando le diverse modalità di visita)!





Come arrivare, parcheggiare ed entrare

Per arrivare senza stress in una delle località turistiche più famose del parco, spiaggia Marina di Alberese, è bene essere informati del fatto che l’ingresso alle auto è limitato e a numero chiuso: soprattutto nei periodi di alta stagione, quando l’affluenza è alta, si possono fare code anche di una o due ore prima di poter accedere alla spiaggia. Al raggiungimento del numero massimo dei posti di sosta, la sbarra si chiude autonomamente fino a quando non si creano nuovi spazi liberi. Lungo la strada che porta a Marina di Alberese, prima delle colonne di Spergolaia, un display permette di visionare il numero dei posti liberi. L’ingresso all’area di sosta è inoltre a pagamento e il parcheggio è davanti la spiaggia. Per tutti questi motivi, è consigliabile parcheggiare ad Alberese o Rispescia, dalle quali è possibile prendere una navetta (linea 17) per raggiungere la costa, o approfittarne per godere del percorso incantevole della ciclabile, libera e gratuita, che parte dal Centro visite del Parco e che, in circa 8 km, permette di raggiungere la spiaggia. È inoltre un ottimo modo per avvistare cavalli bradi e mandrie di chianine, nonché mucche, daini, cinghiali (questi ultimi sono più rari, poiché è più facile che popolino le zone più interne della riserva) e volpi, soprattutto ai bordi della strada, nei periodi di bassa stagione e nelle prime ore del giorno o verso sera. Le volpi in questa zona sono abituate all’uomo, per cui si lasciano avvicinare, ma ci sono chiare direttive che richiedono che ciò non venga fatto e che, soprattutto, non vi si dia da mangiare. Il rischio, infatti, è che gli animali selvatici diventino così dipendenti dalle nostre attenzioni da non essere più in grado di sopravvivere autonomamente, soprattutto durante la stagione invernale, quando l’afflusso dei visitatori è minimo. Inoltre, c’è il rischio di somministrare loro cibi inadatti alla loro alimentazione. Sarebbe dunque meglio evitare di avere questo tipo di contatto con gli animali selvatici, godendosi invece con gli occhi la loro maestosità e bellezza, approfittando di un percorso incantevole e rilassante!

Guarda i prezzi per raggiungere la Toscana in aereo

Servizi in spiaggia

La spiaggia è accessibile anche a persone con disabilità motoria, con un’area di sosta dedicata, dalla quale si accede ad una passerella con tre postazioni per l’ombra ed una sedia job che permette di raggiungere il mare. Alberese spiaggiaA pochi metri dalla spiaggia è presente inoltre un Centro Servizi, dove sono presenti servizi igienici, un punto ristoro, un punto vendite di prodotti locali ed un punto informativo, attivi con cadenza stagionale. Tuttavia, nulla vieta di portarvi qualcosa da sgranocchiare e da bere, ma attenzione: ricordate di non lasciare nessun rifiuto sulla spiaggia o in mare!

Se cercate lettini, ombrelloni o stabilimenti balneari non li troverete lungo questa spiaggia: è una zona pura e rilassante, a contatto con la natura più pura e incantevole. È proprio questo il fascino della zona, da rispettare e preservare. Per vivere l’esperienza con più relax e tranquillità possibile è tuttavia consigliabile comunque portare con sé acqua e stuzzichini, crema solare, occhiali, cappelli e ombrelloni, nell’eventualità in cui le capanne fossero già occupate all’arrivo. Questa spiaggia è perfetta per coloro che vogliono trascorrere un giorno al mare, godendosi al tempo stesso attività naturalistiche e rilassanti. Inoltre, per i naturisti, a circa 2 km a Sud del parcheggio antistante la spiaggia, c’è una zona dove è consentito praticare il naturismo. Rimane invece vietato l’ingresso al Parco per i nostri amici a quattro zampe. Una buona notizia, però: le acque poco profonde per diverse decine di metri sono adatte anche ai vostri bambini.

Nei dintorni di Marina di Alberese

Oltre alle attività a contatto con la natura è inoltre possibile visitare le numerose Torri, Abbazie e Chiese che costellano tutto il territorio del Parco. I percorsi e gli itinerari hanno difficoltà variabili, da quelli accessibili anche a persone con disabilità ai percorsi più difficili e complessi per gli appassionati. Tra le mete più visitate c’è l’Abbazia di San Rabano, ex monastero benedettino costruito intorno all’anno mille, le cui rovine conservano ancora intatta la bellissima torre campanaria, la Torre dell’Uccellina, costruita nel XIV secolo, che è stata recentemente ristrutturata. Una volta giunti all’antica Abbazia è inoltre possibile raggiungere due spettacolari affacci a circa 600 e 800 metri di distanza, che offrono la visione dall’alto: il primo verso la costa sud (Cala di Forno, fino al promontorio di Talamone) ed il secondo in direzione nord (Pineta Granducale e Foce del fiume Ombrone). La Torre di Castel Marino (XII sec.) permette di godere di un panorama mozzafiato sul mare e le isole dell’Arcipelago Toscano. Scendendo in basso e attraversando la pineta, si arriva ad una spiaggia deserta per poi risalire fino alla Torre di Collelungo (XVI sec.). Le chiese, le architetture monumentali e i punti di interesse storico-culturale sono davvero numerosi, potrai dunque alternare natura, flora, fauna, storia, archeologia, attività fisica e relax marittimo nel modo che preferisci!

Per quanto riguarda il soggiorno, a Marina di Alberese sono presenti numerosi camping e agriturismi, scelta consigliata soprattutto a coppie e famiglie. Per poter individuare il miglior villaggio vacanze o camping che fa per voi, può dare un’occhiata ai villaggi turistici di Alltours.it, dove è presente una vasta scelta.
Chi cerca la movida notturna, invece, potrà avvicinarsi a Castiglione della Pescaia ed a Grosseto, per trovare movimento serale tra locali e stabilimenti balneari che, a partire dal tramonto, si trasformano in discoteche sulla spiaggia.

La permanenza nel territorio della Maremma, inoltre, è anche un’ottima scelta per gli amanti del buon cibo: il vostro soggiorno nei pressi di Marina di Alberese vi darà l’occasione giusta per degustare i piatti e i vini tipici del territorio maremmano, che spesso son ben diversi dalle pietanze che potrete assaporare in altri territori della Toscana, come Firenze o Siena. Questo, naturalmente, è legato alle origini di un’area strettamente legata alla tradizione contadina. La Maremma è la terra dei contadini, del duro lavoro e della transumanza, ma i piatti della tradizione non sono scontati, bensì una delle migliori testimonianze della creatività e della fantasia dei contadini, della bontà degli ingredienti stagionali e delle cotture lente. Siate curiosi (e affamati!), dunque: il territorio è costellato di trattorie, ristoranti, osterie e locande che vi offriranno la loro cucina più tipica e antica, piena e ricca di sapori travolgenti e squisiti.

Una volta che sarete soddisfatti della vostra scelta e avrete digerito tutte le incredibili  pietanze della zona, qualora foste alla ricerca di attività da svolgere nei pressi di Marina di Alberese, avrete davvero l’imbarazzo della scelta: dal trekking alle passeggiate in montagna, dagli itinerari a cavallo, con gli asini, in carrozza, in mountain bike, in notturna, in canoa ad escursioni culturali alla scoperta delle meraviglie storiche della Maremma. Inoltre, per gli amanti del birdwatching, sarà possibile ammirare moltissimi tipi di uccelli, come la ghiandaia, il gheppio, il gufo selvatico, il merlo, la poiana e il verdone. C’è anche la possibilità di vedere i famosi e particolarissimi Butteri Maremmani, pastori a cavallo tipici del territorio della Maremma Toscana. Cavalcano abitualmente il proprio cavallo maremmano e hanno un abbigliamento particolare composto da calzoni di fustagno, cosciali, giacca di velluto e cappello nero. Il Parco Regionale dell’Uccellina presenta inoltre un buon numero di piccole grotte e caverne che sono attribuibili, per la maggior parte, soprattutto quelle costiere o prossime al mare, al fenomeno della incessante azione delle onde sulle pareti rocciose. A proposito del birdwatching citato precedentemente, a pochi metri dal parcheggio della spiaggia c’è una strada percorribile solo a piedi o in bicicletta che porta ad un comodo punto di osservazione degli uccelli acquatici, fornito di cartelli con illustrazioni per distinguerli e riconoscerli!

Marina di Alberese e il Parco della Maremma sono territori maestosi, immensi e incantevoli. Numerose sono le meraviglie che offrono all’uomo, regalando viste spettacolari e mozzafiato e permettendo un contatto con la natura più pura e selvaggia ormai sempre più difficile da trovare. Il minimo che possiamo fare per ricambiare tutte queste meraviglie è rispettare e amare questi territori, facendo del nostro meglio per conservarli, valorizzarli e proteggerli. Se state programmando una vacanza nei pressi di Marina di Alberese certamente non rimarrete delusi: il territorio è fertile e spettacolare e vi permetterà di ricaricare le vostre batterie, trovando ristoro grazie ad un relax totale


Gli itinerari e le attività che offrono la spiaggia Marina di Alberese e il Parco nella quale è immersa sono davvero numerose: per avere maggiori informazioni si può visitare il sito web del Parco Regionale della Maremma, dove è anche possibile acquistare online i biglietti per alcuni itinerari. Si può inoltre contattare il centro visite al numero +39 0564 393238 oppure scrivere un’email. Se volete un assaggio delle meraviglie di cui si potrete godere nel Parco, è possibile seguire le pagine social dedicate, richiedendo eventuali infomazioni: Facebook (Parco della Maremma), Instagram (@parcomaremma), YouTube (Parco della Maremma) e Pinterest (@parcodellamarem).

Le foto vi faranno strabuzzare gli occhi, rimarrete incantati e non potrete fare a meno di organizzare una bella e rilassante vacanza nei pressi di Marina di Alberese! Siete pronti a godere delle incredibili bellezze del Parco? Sì? Allora cosa state aspettando? Correte a prenotare!Marina di Alberese spiagge

Dopo aver visitato la spiaggia di Marina di Alberese o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Marina di Alberese (Grosseto): spiaggia, ingresso e informazioni

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Marina di Alberese

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Marina di Alberese 42.642079, 11.059525 Marina di Alberese (Grosseto) Spiaggia, ingresso e informazioni

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

spiagge della Giannella Argentario

Spiagge della Giannella (Argentario): visita, info e spazi migliori

strada della forre sp38

Strada della forra (SP38): dove si trova, caratteristiche e informazioni

Marina di Alberese Grosseto

Marina di Alberese (Grosseto): spiaggia, ingresso e informazioni

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE


Articolo scritto da: Adriana Marinucci