Cosa vedere a Sorrento: cosa fare, luoghi di interesse e cosa visitare

Tutte le attrazioni turistiche e le cose da fare e vedere a Sorrento

L’Estate è alle porte e la bellissima città di Sorrento è una delle mete più gettonate dei turisti stranieri, un po’ meno per gli italiani che preferiscono “guardare all’erba del vicino” europeo. Ogni volta che decidiamo di fare una vacanza al mare guardiamo infatti con convinzione all’estero, sognando di tuffarci nelle acque della Croazia oppure di trascorrere anche noi una vacanza estiva in Grecia, magari a Mykonos, come fanno molti dei nostri amici. cosa vedere a SorrentoMa occorre ricordarsi che l’Italia offre delle ricchezze ineguagliabili ed uniche e cade nell’errore chi snobba e dà poco valore ai parchi naturali dell’Abruzzo, ai borghi medievali della Toscana o ai paradisiaci paesaggi della Costiera Amalfitana. In questa breve guida vi aiuteremo ad organizzare una gita a Sorrento, città a soli 46 km di distanza da Napoli, una delle mete turistiche più ambite. Se non avete troppi giorni a disposizione è opportuno sapere sin dall’inizio cosa vedere a Sorrento, selezionando i luoghi imperdibili e di maggiore interesse.
Per cui partiamo con la nostra guida riguardante tutti i posti da visitare e vedere a Sorrento, senza rischiare di perdere nulla

Punta del Capo

La Punta del Capo di Sorrento è il promontorio calcareo che chiude la baia di Sorrento ad Ovest. I turisti raggiungono la punta del Capo percorrendo un tragitto a piedi grazie alla meravigliosa panoramica che la lega con il centro di Sorrento, raggiungibili in appena 15 minuti di camminata. La stradina immersa nella natura è lastricata con pietre e scende verso il mare aprendo la visuale frontale sul Vesuvio. Sulla punta del Capo si trovano i resti della villa romana di Pollio Felice, la nobiltà romana scelse di impiantarsi lì essendo una meta privilegiata per le vacanze. Dalla Punta del Capo si può ammirare da una visuale straordinaria tutta la città, ma non solo, anche il golfo di Napoli, l’isola di Procida e Pozzuoli rimangono ben visibili. Per cui una valida scelta su cosa vedere a Sorrento per iniziareCosa visitare a Sorrento

Bagni della Regina Giovanna

I bagni della Regina Giovanna sono certamente un luogo da visitare. Si tratta di una piscina naturale dal quale è possibile ammirare i fondali incontaminati ed una natura rigogliosa. Adiacente al Capo di Sorrento ed alle spiagge rocciose, i bagni della Regina Giovanna devono il loro nome alla leggendaria regina di Napoli: Giovanna d’Angiò. La regina amava il colore smeraldo di queste acque e si dice che fossero il luogo d’incontro con i suoi amanti. Dal centro di Sorrento si può raggiungere questo punto d’attrazione passeggiando a piedi dalla Circumvesuviana per 30 minuti in un sentiero segnalato, oppure ci sono varie alternative con gli autobus. Particolarmente suggestivo è fare il bagno in mezzo ai resti della villa romana, il mare è infatti accessibile tramite un arco naturale che conduce direttamente ad un’incantevole spiaggia. Gli appassionati di cinema avranno subito in mente la scena girata in questo luogo con Sofia Loren e Vittorio Gassman, tratta dal film “Pane, amore e…”. Per cui non solamente un luogo da vedere a Sorrento, ma anche un set cinematografico simbolo del cinema italiano. Assolutamente da visitare!

Piazza Tasso

Cosa vedere a Sorrento se non la suggestiva Piazza Tasso, dallo stravolgente stile barocco e dai suoi bar ed edifici color pastello che finiranno immancabilmente tra i vostri piedi durante le passeggiate in centro. Piazza Tasso è una piazza storica sempre affollata, sia dagli abitanti che dai turisti. Su di essa si affacciano splendidi edifici storici, da Palazzo Correale alla Chiesa barocca del Carmine, fino alle meravigliose statue, tra cui il monumento a Torquato Tasso che dà il nome al luogo. Piazza Tasso SorrentoAl centro della piazza troviamo invece la statua di Sant’Antonino, il patrono di Sorrento. La Chiesa del Carmine merita una visita al suo interno, oltre alla facciata dai colori bianco e giallo, potrete ammirare le vetrate dipinte a mano, bellissimi affreschi ed una cupola unica. Piazza Tasso è il perfetto punto di partenza per scoprire la citta, un vero salotto d’attesa e mentre si programma il tour potrete prendervi un momento di ristoro assaporando i gustosi gelati artigianali o un limoncello in una delle botteghe nei dintorni. Dopodiché si può proseguire passando per Corso Italia che attraversa l’intera città oppure per le altre vie ricche di negozi ed altre attrattive. Da non dimenticare sono i vicoletti che offrono una vista panoramica sul mare offerto dalla piazza. Questi luoghi più che cose da vedere a Sorrento sono in realtà da vivere. Prendetevi qualche minuto di pausa in questi luoghi fantastici della città e respirate l’aria di Sorrento!

Il Vallone dei Mulini

Una volta visti i luoghi d’interesse più visitati dai turisti potrebbe accadere di non sapere più cosa vedere. A Sorrento però le sorprese non finiscono mai, come non finiscono gli scorci dal quale si possono ammirare antiche rovine immerse nella natura. Ne è un esempio il Vallone dei Mulini, con 35 mila anni di storia si apre una meravigliosa gola naturale che ospita le antiche rovine di un mulino e delinea il confine naturale del centro storico.cosa fare a Sorrento Il vallone è solcato da corsi d’acqua che nel corso del tempo hanno reso possibile la nascita di due gole profondissime: Casarlano-Cesarano e Sant’Antonino. Il nome del Vallone è legato ai resti di un antico mulino utilizzato dai sorrentini per lunghi secoli per la produzione di farina. La chiusura fisica della gola ha creato un ambiente suggestivo per l’umidità presente e per la particolare ambientazione cavernosa stimolata dalla presenza di rocce. Purtroppo il luogo non è più accessibile da anni, si possono però ammirare le antiche rovine dall’alto, ad occhio nudo oppure con un binocolo. I punti da cui si può osservare il Vallone dei Mulini è Via Fuorimura, vicino a Piazza Tasso, e nonostante non si possa visitare da vicino la gola, ci si può accontentare di una fotografia presa dall’alto.

Marina Grande

Prima di essere il porto più antico di Sorrento, Marina Grande è un antichissimo borgo marinaro dal panorama mozzafiato. Importante meta turistica per chi vuole godersi degli istanti di relax immergendosi nelle acque grazie anche all’assenza di rumori assordanti per la distanza dalle strade più affollate della città. Marina Grande SorrentoPer oltre 2.000 anni questo porto è stato l’unico collegamento tra il mare e la città ed è ancora utilizzato da pescatori locali. Una cinta muraria proteggeva la città di Sorrento sin dal IV secolo, oggi gran parte delle mura sono andate perdute ma è ancora possibile ammirare la porta d’accesso, il Bastione Parsano e anche le vecchie case dei marinai. Il momento della giornata migliore per visitare il porto è al tramonto, sia per il meraviglioso panorama che si può vedere e fotografare e sia perché è in quel momento che i pescatori si accingono a ripulire le proprie reti. Nei dintorni del porto ci sono numerosi ristoranti da provare prima di rilassarsi con una passeggiata sul lungomare. Per cui cosa vedere a Sorrento se non un posto rilassante e pacifico, ma allo stesso tempo storicamente importante come questo?

Chiesa di San Francesco

Dopo essersi riposati e rilassati è il momento di passare alla parte ecclesiastica della città, ecco cosa vedere a Sorrento sotto questo aspetto: la Chiesa Di San Francesco. cosa vedere a SorrentoA soli 5 minuti a piedi da Piazza Tasso, potrete ammirare le opere d’arte di un’antica chiesa ed osservare la mescolanza di stili presenti nell’architettura. La chiesa è stata fondata nel XVIII secolo da Sant’Antonio, il patrono di Sorrento, nasce inizialmente come oratorio e poi viene presa dai frati francescani che ne fanno una chiesa vera e propria. All’esterno troviamo la statua dell’Immacolata posta in cima all’edificio e una porta in legno del XV secolo, una statua in bronzo di San Francesco è invece posizionata frontalmente. Gli affreschi all’interno sono stupefacenti, la preziosità della chiesa viene inoltre arricchita da una statua di legno di San Francesco. Gli stili sono diversissimi tra loro perché la chiesa è stata ricostruita molte volte nel corso dei secoli, si va dal gotico al rinascimentale e si notano anche delle influenze arabe nello stile.
Prestate attenzione ai manifesti affissi all’entrata, nella Chiesa si organizzano spesso concerti ed altre manifestazioni serali.

La Cattedrale di Sorrento

Se non sapete cosa vedere a Sorrento dovete sapere che la Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo, conosciuta semplicemente come Cattedrale di Sorrento, è il primo luogo d’interesse da valutare e potete arrivarci percorrendo Corso Italia.Basilica di sorrento Consacrata nel 1113, la Cattedrale subì notevoli cambiamenti nel corso degli anni, fu infatti interamente ricostruita nel 1573 a causa dell’invasione turca del 1558 assumendo l’aspetto che ha ancora oggi. Se lo stile interno richiama il barocco, la facciata della cattedrale è stata ricostruita nel 1924 seguendo uno stile neogotico a causa di una violenta tromba d’aria che ne ha danneggiato la fisionomia. All’interno potete vedere le lapidi di Torquato Tasso ed altre opere d’arte locali, marmi, tele e bassorilievi. Il silenzio che si dipana all’interno della Chiesa è davvero stimolante nonostante la folla che quotidianamente si accalca all’interno

L’Agruminato

L’Agruminato è un parco pubblico situato su Corso Italia, poco lontano dalla stazione ferroviaria. Passeggiare in questo parco è un’emozione davvero stimolante, vi ritroverete tra alberi di limoni e di arance. Si tratta di un tipico giardino della penisola sorrentina, anticamente era proprietà di un importante hotel della città e si estendeva su una superficie di 60.000 mq.Limoni di Sorrento Oggi solo 11.000 mq fanno parte della proprietà del comune di Sorrento e all’inizio del terzo millennio sono stati aperti al pubblico. Una visita in questo giardino è assolutamente consigliata per il semplice motivo che si può conoscere uno dei valori della tradizione sorrentina. Nell’Agruminato si può fare una breve sosta grazie al chiosco presente al suo interno che offre le degustazioni della ditta I giardini di cataldo

Museo Correale di Terranova

Il Museo ha la sua sede nella residenza settecentesca dei Correale, conti di Terranova, donata dai fratelli Alfredo e Pompeo Correale alla città di Sorrento insieme alle collezioni familiari per farne un museo aperto al pubblico, proprio da qui deriva il suo nome contenente queste informazioni: Museo Correale di Terranova.
Inaugurato nel 1924, nel Museo sono visionabili ben 24 sale: tra reperti greci, romani e medioevali, arredi del XVII e XVIII secolo, porcellane e maioliche di Capodimonte, vetri veneziani, cristalli di Boemia ed orologi, nessun visitatore resterà deluso. Di notevole importanza sono anche alcune edizioni delle opere di Torquato Tasso. Da non perdere è il giardino che circonda il palazzo e la terrazza-belvedere a picco sul golfo di Napoli

Casa di Cornelia Tasso

Le tappe obbligate riguardanti cosa vedere a Sorrento si dividono sempre tra le affascinanti vedute sul mare e le splendide chiese locali. Tra l’una e l’altra cosa, vedere a Sorrento un piccolo sugello di cultura non è mai una scelta sbagliata, soprattutto per gli appassionati di letteratura italiana. cosa vedere a SorrentoPasseggiando su via San Nicola si trova la casa della famiglia Sersale, nobile famiglia sorrentina, che tra la fine del 1500 e l’inizio del secolo successivo ospitò la sorella di Torquato Tasso nonché moglie di Marzio Sersale, gentiluomo della città. In questo palazzo è racchiusa una vicenda davvero curiosa che ha come protagonista proprio l’autore de La Gerusalemme Liberata. Si dice infatti che Torquato Tasso, dopo essere fuggito dal castello di Ferrara dove aveva dato i primi segnali di squilibrio, fa ritorno nella sua terra d’origine e decide di presentarsi dalla sorella nelle sembianze del messaggero di se stesso. La falsa identità assunta fu solo uno stratagemma prima di rivelarsi alla sorella per quello che era realmente. La celebrità del palazzo è però sintetizzata nel balcone che dà sulla strada, esso si differenzia dagli altri per le sue decorazioni ma anche l’atrio dell’edificio è piuttosto notevole. La porta è arricchita infatti con trofei militari ed iscrizioni del 1615 che ricordano Torquato Tasso.



Booking.com


Il nostro articolo riguardante la magnifica città di Sorrento, ricca di tradizione e cultura dovuta alla sua grande storia antica, finisce qui. Ma queste sono solo 10 delle cose da fare, visitare e vedere a Sorrento se avete pochi giorni per visitarla, ma le attrattive di questa città non finiscono assolutamente qui. Visitare SorrentoIl Santuario della Madonna del Carmine, il Parco di Villa Fiorentino, la Basilica del patrono Sant’Antonino sono solo alcune tra queste. Ma Sorrento è anche il luogo dove dedicarsi allo shopping più sfrenato, in Piazza Tasso e su Corso Italia si trovano infatti le migliori boutique dove troverete abiti unici. Immancabili sono anche i piccoli negozi del centro che vi offrono assaggi gratuiti di limoncello. E quindi, buone vacanze e godetevi questa perla al cento per cento italiana!

Dopo aver vissuto una giornata a Sorrento o anche più giorni in qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se volete restar aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road


Articolo scritto da: Elisabetta Di Cicco


Condividi questo articolo:

Cosa vedere a Sorrento: cosa fare, luoghi di interesse e cosa visitare

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

noleggio pulmini 9 posti roma

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE

Facebook Tipintravel