Guida Lonely Planet: la guida viaggi più famosa del mondo

Lonely Planet italia e non solo: informazioni sulla guida cartacea ed ebook migliore di sempre

Ogni viaggiatore preparato sa che, prima di partire per una nuova destinazione, è molto importante essere bene informati sul luogo, sui suoi usi e costumi, e sulle principali attrazioni da visitare. Una guida Lonely Planet è per molti ciò che permette di organizzare il proprio viaggio in modo preciso ed efficacie, ed è per questo che a partire dagli anni Novanta sempre più turisti scelgono di acquistarne una.

Ma cosa rende davvero particolare questi libri rispetto a guide di altri editori? In questo articolo, una volta ripercorsa la storia della guida Lonely Planet a livello internazionale, si risponderà a questa domanda e si elencheranno le sue caratteristiche principali. Ciò soprattutto nella speranza di fornire una piccola “guida” di una guida Lonely Planet, che va saputa leggere nel modo corretto al fine di ottenere le informazioni che si ritiene essere interessanti per se stessi.
Infatti, la loro struttura articolata e generale rende questi testi particolarmente indicati per qualsiasi tipo di viaggiatore, dal backpacker all’amante dei villaggi turistici, ed occorre sapersi districare tra i vari capitoli per poter organizzare al meglio i propri giri turistici nelle mete scelte. E proprio per questa differenziazione di consumatori, la casa editrice fornisce gli stessi libri anche in formato elettronico.

Lonely Planet è ormai una vera istituzione in tutto l’emisfero, e viene tradotta in tutte le maggiori lingue del mondo.Guida Lonely Planet Pochi altri concorrenti possono vantare un tale successo internazionale, frutto di un lavoro accurato e soddisfacente per i clienti che proviene direttamente dagli scrittori incaricati di reperire e condividere informazioni.

I continui sforzi da parte di questa casa editrice di “stare al passo” con le esigenze dei propri lettori fa sì che queste guide si diffondano sempre di più in tutto il mondo, ogni anno che passa. Aggiornando ogni 4-5 anni le informazioni con nuove edizioni e fornendo gli stessi prodotti in formato sia cartaceo che elettronico, la guida Lonely Planet non teme competitors sul mercato internazionale. E ciò soprattutto per la qualità dei testi che vengono da essa scritti, redatti e pubblicati

La storia della guida Lonely Planet

Nata in Australia, a Maribyrnong (nello stato di Victoria), la casa editrice Lonely Planet pubblica dal 1973 guide turistiche in tutto il mondo. Ma il primo testo, scritto quindi 45 anni fa e intitolato Across Asia on the Cheap, si trattava più che altro di un racconto molto romanzato del viaggio dei coniugi britannici Wheeler dalla Turchia fino al Nepal, toccando vari stati mediorientali inframmezzati tra il punto di partenza e quello di arrivo.Guida Lonely Planet di viaggio Il successo di questo testo stampato e rilegato autonomamente, diventato in pochi mesi tra i libri più venduti nel loro paese di origine, spinge i Weelher a scrivere un secondo testo poco dopo, intitolato South-East Asia on a Shoestring. Questo secondo testo divenne celeberrimo tra i giovani australiani e neozelandesi, grazie al fatto che, proprio negli anni Settanta sulla scia dei movimenti giovanili che dagli Stati Uniti (nel periodo post-Vietnam) avevano travolto prima l’Europa e poi il resto del mondo. La cultura hippy che si stava diffondendo rese un must tra i giovani oceanici l’organizzazione di un viaggio stile backpackers fino al Vecchio Continente. E i testi di Lonely Planet, quella che oggi è la casa editrice di guide di viaggio più famosa nel globo permettevano a chi mai era uscito dal proprio paese di origine di informarsi su cosa stessero per fronteggiare in Asia e Medioriente. Fu proprio questa cultura hippy a spingere i Wheeler nel 1970 circa fino all’Australia, viaggiando con pochissime sterline in tasca e uno zaino in spalla, attraversando l’Asia in quella che viene appunto definita “rotta hippy”.

A fine anni Ottanta la casa editrice contava già oltre 70 testi concernenti viaggi e turismo (ben prima quindi della sua forma “di massa”) su quasi tutto il mondo. In piena Guerra Fredda, infatti, era difficile poter visitare e scrivere di mete come l’Europa Occidentale, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica.Guida di viaggio Lonely Planet Ma proprio quest’ultima fu descritta in maniera puntigliosa nel 1991, che fu resa disponibile anche per gli stessi cittadini sovietici, i quali apprezzarono la possibilità di acquistare e leggere per la prima volta un testo che trattasse le bellezze e le caratteristiche del proprio stato di appartenenza.

È proprio dagli anni Novanta che la Lonely Planet comincia a pubblicare guide come quelle che ora sono acquistabili in tutte le edicole del mondo. Fino a questo momento, invece, le tipologie di scritti erano esclusivamente shoestring e travel survival kit, destinati prevalentemente a un pubblico di cosiddetti backpackers. A queste si aggiunsero, inoltre, i frasari di viaggio con l’obbiettivo di aiutare i viaggiatori a comprendere le culture altre ed a immergervisi.

Nonostante il successo mondiale, la guida Lonely Planet è stata al centro dell’attenzione anche per motivi diversi rispetto ai suoi libri. Dal 1986 i Wheeler hanno deciso di sostenere importanti attività di aiuto umanitario ed ecologico, primo tra tutti il progetto Greenpeace. Libri di guide lonely planetDall’altra parte, la guida Lonely Planet dedicata alla Birmania è stata oggetto di tentativi di boicottaggio da parte delle associazioni popolari locali, secondo le quali i proventi del turismo (in crescita nel paese anche grazie all’attività promozionale della casa editrice) vadano a finire quasi esclusivamente nelle mani e nelle tasche del regime militare, che controlla l’intero stato in modo dittatoriale.

Questa storia e numerosi aneddoti sulla storia d’amore tra i due ormai non più giovani viaggiatori sono raccolti e narrati dallo stesso Tony Wheeler, nel libro da lui pubblicato Un giorno, viaggiando… The Lonely Planet story. Questo testo e ogni guida Lonely Planet sono tradotti e pubblicati in Italia dalla casa editrice torinese EDT, suo partner italiano, affiliato di Lonely planet Italia

Com’è strutturata generalmente una guida Lonely Planet?

La caratteristica principale di una guida della casa editrice di cui tratta questo articolo è la semplicità di letture, e la possibilità di personalizzare il proprio itinerario a partire dalle informazioni in essa contenute. Innanzitutto, ogni guida Lonely Planet comincia dall’elenco dei 10 luoghi da visitare assolutamente presenti nell’area geografica o nel paese di cui tratta il testo. Già a partire da questi must un viaggiatore riesce a capire quanti giorni spendere e in quali città. La prima sezione di ognuno di questi libri è denominata, infatti, “Pianificare il viaggio”. Ma i consigli utili, le vaccinazioni obbligatorie, alcune indicazioni linguistiche e di cultura alimentare sono anche contenute nell’ultima parte di ciascuna guida, poco prima della presentazione degli autori. Non è da sottovalutare proprio la descrizione di chi ha scritto e reperito le informazioni che sono state lette e da cui si è tratta ispirazione: solamente esperti locali, laureati in lingue straniere e/o con diplomi universitari inerenti a scienze umane e geografiche sono abbastanza qualificati per poter condividere con qualsiasi tipo di turista informazioni fondamentali. Tips che sono di rilievo sia per quanto riguarda la sicurezza del viaggiatore, che per permettere a chiunque di godersi veramente un viaggio in una specifica meta.Lonely Planet

Ad aiutare ulteriormente in qualsiasi decisione, ogni capitolo riguardante una specifica località ha al suo interno pagine di cultura e storia generali, mappe dei luoghi principali con segnate le attrazioni più rilevanti (contrassegnate da una stella blu) e percorsi consigliati a piedi o coi mezzi. Una guida Lonely Planet, infatti, è divisa per località, che a seconda del tipo di argomento possono essere interi stati, città, o quartieri. E ciascun capitolo concernente questi stati, città o quartieri è diviso a sua volta in aree più piccole, subito dopo la presentazione generale. Le zone più importanti di ogni località sono caratterizzate da cartine a colori, mentre ciascun luogo trattato è fornito di cartine bianche e blu (un colore meno aggressivo per gli occhi rispetto al nero). Oltre alle attrazioni, a loro volta suddivise per tipologia (monumenti, piazze, shopping centers e markets, spiagge, musei, …), per ogni area vengono specificati ristoranti, bar e hotel. guida lonely planetLa qualità principale di queste guide è, per l’appunto, la diversificazione di queste ultime 3 offerte in base alla disponibilità economica e all’interesse di spesa del turista. Dai ristoranti meno cari ma comunque gustosi, ai bar più esclusivi, fino agli hotel extra-lusso, la guida Lonely Planet riesce ad accontentare tutti, fornendo anche descrizioni dei locali, consigli su cosa ordinare, prezzi medi e orari di apertura e chiusura.

Infine, ogni capitolo si chiude con le informazioni più terra terra: come andare via. Questo perché le guide lonely planet mirano a rendere il lettore informato al 100% su come muoversi e cosa fare all’interno dell’area geografica trattata. Questi libri, di conseguenza, sviluppano una elevata autonomia nel turista, che sapendo tutto può anche scegliere qualsiasi cosa. E questo, come si vedrà tra breve, è proprio ciò che rende unica e speciale la guida Lonely Planet.

Differenze tra le guide Lonely Planet ed altre guide di viaggi

È molto semplice spiegare cosa possa dare di più una guida come quelle appena descritte rispetto a qualsiasi altro libro similare. Solamente Lonely Planet offre la possibilità a qualsiasi viaggiatore di organizzarsi autonomamente nel suo viaggio, o di poter scegliere di giorno in giorno cosa fare “vivendo al momento”, offrendo tutte le informazioni possibili su ogni località del mondo.libri guida Lonely Planet

Dal backpacker al businessman, chiunque può giovare dallo stile di scrittura e da ciò che offre un testo così organizzato. La diversità di autori e la loro esperienza diretta e indiretta su tutto ciò che può offrire l’area di cui tratta ciascuna guida permettono veramente a qualsiasi tipologia di turista di affrontare nel migliore dei modi, e soprattutto in maniera autonoma e personale, la propria idea di viaggio nella meta scelta.

Le comuni guide di viaggio riescono si a dare informazioni sul territorio e sul luogo da visitare, ma non riescono a fornire mai diverse opzioni e tutte le informazioni utili per ogni viaggio, inoltre, spesso le guide di viaggio di un determinato posto possono esser reperite esclusivamente sul luogo stesso, la guida lonely planet invece è facilmente acquistabile in ogni luogo del mondo ed in ogni lingua! Questo permette di esser molto più flessibile e reperibile, ma soprattutto permette ai viaggiatori di partire già informati sul luogo che si sta per visitare. Queste sono solo alcune delle grandi qualità che hanno reso la guida Lonely Planet famosa e rinomata fino ad oggi.

Inoltre, solamente Lonely Planet aggiorna periodicamente, circa ogni 4-5 anni, i propri testi, così da avere consigli e informazioni sempre validi. Molte altre case editrici non riescono a tenere il passo con i cambiamenti sociali ed economici, oltre che ambientali, delle località per le quali hanno pubblicato testi di viaggio.

La guida Lonely Planet, dove e come acquistarla?

Sembra strano dedicare una sezione di questo articolo a come poter ottenere una guida Lonely Planet poiché sono vendute da qualsiasi libreria del mondo. Nonostante ciò, non tutti i libri sono tradotti in italiano e soprattutto vengono ristampati con costanza.

All’incirca ogni 4 anni in Italia escono le nuove versioni, aggiornate e integrate, dei testi della casa editrice dei coniugi Wheeler.stand vendita libri lonely planet Queste guide sono acquistabili, come accennato, in edicola e libreria, o direttamente dal sito di EDT che si occupa di traduzione e pubblicazione in Italia per conto di Lonely Planet Italia. Anche il sito italiano di quest’ultima permette di registrarsi e, oltre a leggere articoli e partecipare a discussioni su qualsiasi tema turistico nei vari forum disponibili, comprare le nuove edizioni delle guide di viaggio.

Pertanto, il modo migliore e più veloce per reperire una guida Lonely Planet è quello di acquistarla da internet attraverso il sito ufficiale.

Ma come fare se non si riesce a trovare un determinato libro che si cerca insistentemente? Ci sono tre vie percorribili. La prima consiste nel recarsi sui siti Lonely Planet non italiani, a partire da quello inglese (la lingua nella quale sono scritti inizialmente tutti i testi), e cercare lì di acquistare e farsi spedire direttamente a casa la guida di interesse. Altrimenti, se si tratta di una vecchia edizione o di una meta sulla quale si è deciso di non ristampare la guida, Lonely Planet è un marchio talmente famoso e diffuso che si può tentare una ricerca nei siti e nei mercatini di libri usati. libro lonely planetUn’ultima possibilità è, infine, cercare nella biblioteca civica del proprio comune di residenza e dei comuni limitrofi. Spesso, infatti, le biblioteche acquistano o ricevono in dono guide turistiche usate e nuove che possono essere d’aiuto per molti viaggiatori.

Ma il catalogo Lonely Planet non è composto esclusivamente da libri cartacei. Sono anni ormai che i testi vengono diffusi anche o esclusivamente in formato elettronico ebook, per essere letti e consultati in modo più agevole sul proprio tablet o ebook reader, la guida lonely planet PDF è uno di questi. I costi più contenuti e il riuscire a evitare ulteriori sprechi di carta stanno facendo sviluppare questo formato anche in altri settori del commercio editoriale oltre a quello turistico.

I vantaggi di una guida viaggi cartacea

Perché acquistare ancora testi turistici in formato cartaceo? Certo, quello elettronico offre un considerevole numero di vantaggi, soprattutto se si pensa che ogni 4-5 anni le guide che si posseggono diventano almeno in parte obsolete, e specialmente per quanto riguarda i prezzi e gli hotel e ristoranti consigliati. Una versione “fisica”, d’altro canto, permette una più agevole visualizzazione delle cartine a colori affidabili in ogni guida Lonely Planet. Inoltre, alcune mappe sono disegnate apposta per studiare i percorsi migliori e più efficienti nel visitare luoghi sconosciuti, ed è probabilmente più difficile il loro utilizzo tramite tablet.Guida cartacea o pdf lonely planet

Da considerare c’è anche la versatilità, non sempre si dispone di un dispositivo elettronico da utilizzare, ed allo stesso tempo un dispositivo a batteria va alimentato ed in viaggio lunghi potremmo non avere la possibilità di avere energia elettrica anche per più giorni. Nel caso di una guida cartacea l’importante è solo averla dietro senza nessun altro vincolo di connessione internet o alimentazione elettrica, aumentando di fatto la flessibilità di utilizzo.

Infine, come ogni studente universitario sa per esperienza diretta, spesso sui libri si deve “lavorare” fisicamente al fine di studiare nei minimi dettagli le informazioni in esso contenute. Quindi, durante l’organizzazione di un itinerario e soprattutto di un road trip di lunga durata, può essere necessario scrivere, sottolineare e indicare sulla carta stampata strade, punti di interesse e percorsi privilegiati.

Lonely Planet PDF

Tornando infine al formato Ebook disponibile per qualsiasi guida, si può reperire dal sito ufficiale una guida Lonely Planet PDF, la quale oltre ai vantaggi di tipo economico e ambientale già accennati, si deve anche aggiungere che è molto più facile e veloce in termini di tempo ottenere una guida lonely planet pdf rispetto ad un testo stampato e rilegato. Inoltre, non è raro che le nuove versione aggiornate delle guide escano molto prima in formato elettronico pdf, e così un acquisto di questo tipo consente di organizzare con maggiore anticipo i propri itinerari futuri.

Sul sito di Lonely Planet Italia è possibile notare che l’elenco di testi Lonely Planet pdf già tradotti e pronti per essere ordinati ha superato di gran lunga il centinaio. Oltre a guide di singole città, come capitali o importanti siti storici, italiane e non, sono disponibili anche frasari, i pocket book (testi più brevi, in cui la gran mole di informazioni viene condensata in un numero inferiore di pagine, mantenendo solamente i temi di maggiore interesse e rilevanza) e soprattutto i prodotti per cui forse l’intera casa editrice è divenuta famosa nel mondo: le guide di intere nazioni o aree geografiche. Sono proprio questi testi i più venduti di Lonely Planet, grazie alla loro struttura semplice ed immediata, e al loro modo diretto di fornire informazioni al lettore. La possibilità di trovare in maniera rapida informazioni attraverso la funzione “cerca parole” di ogni programma per la lettura di file in formato PDF, consente a chi sta visitando un determinato luogo di risparmiare tempo nella ricerca usando il suo tablet od ebook reader.Guida Lonely Planet


Concludendo, possiamo dire che noi di TipInTravel consigliamo nettamente l’acquisto di una guida Lonely Planet per le qualità e le caratteristiche che solo questo tipo di guida, sia  in formato cartaceo che in formado PDF, offre al lettore, dal più al meno esperto, dallo squattrinato al turista di lusso dei testi comunque economici per la qualità e la quantità di informazioni che offrono.

Per poterli acquistare o capire meglio di cosa abbiamo parlato in questo articolo potete approfondire direttamente sul sito ufficiale di Lonely Planet Italia oppure su quello di EDT, consigliati entrambi da TipInTravel per organizzare in autonomia il proprio viaggio

Dopo aver vissuto un’avventura in giro per il mondo potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo il vostro racconto sull’esperienza vissuta! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Inoltre, se volete restar aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Guida Lonely Planet: la guida viaggi più famosa del mondo

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

biglietto aereo senza data
biglietto aereo senza data
Capitali europpe più belle

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE

Facebook Tipintravel


Articolo scritto da: Andrea Marchesi