Tour cuba 15 giorni, itinerario ed informazioni per un viaggio a Cuba

Tour cuba, 15 giorni in giro per l’isola a Dicembre – Racconti di viaggio

Mi chiamo Rossella Betti e vi racconterò la mia esperienza di viaggio a Cuba, Siamo partiti in 6 persone, non tutti ragazzi né tutti adulti, eravamo una famiglia allargata ed il tour di 15 giorni a Cuba si è adattato perfettamente alle esigenze di tutti: un perfetto mix tra avventura e relax.viaggio cuba

Ecco come si è sviluppato il tour Cuba 15 giorni:

  • Havana vecchia, 4 notti
  • Vinales, un giorno da Havana vecchia
  • Cienfuegos, 1 notte
  • Trinidad, 1 notte
  • Cayo Santa Maria, 4 notti
  • Santa Clara, 1 notte
  • Varadero, 2 notti
  • Havana Nuova, 1 notte

Quando tutti mi dicevano “vedrai…Cuba ti rimarrà nel cuore” ora posso decisamente capire il perché!

L’aria che si respira trasmette di più di un semplice viaggio…è un’esperienza in tutto e per tutto!
Per quanto si possa tentare di immaginare un mondo opposto al nostro, mi sono resa conto passo dopo passo che i consigli sentiti in giro o letti online non bastano mai per prepararsi al meglio ad immergersi nel mondo cubano, che sembra rimasto fermo a 60 anni fa.macchine cuba

Quello che racconto riguarda un itinerante tour Cuba di 15 giorni nella parte occidentale dell’isola, la più importante, (girare tutta Cuba in due settimane è praticamente impossibile vista la grandezza e le ampie distanze, abbiamo quindi scelto di visitare la capitale, le cittadine principali e due diverse località di mare). Alcuni consigli non riguardano quindi chi decide di programmare il proprio viaggio a Cuba solo ed esclusivamente nei villaggi al mare.

Potrò sembrare un po’ troppo critica all’inizio, ma è solo puro piacere di descrivere nel dettaglio il forte impatto provato nei primi momenti, essendo per me la prima volta in un paese dove purtroppo, regna la povertà.


Tour Cuba 15 giorni

Informazioni

Tour Cuba, 15 giorni fuori dalla quotidianità.
Cuba è una realtà totalmente differente rispetto a quella europea, pertanto è necessario informarvi molto prima di partire ed arrivare con una mentalità già modellata per la cultura e le abitudini del posto, un viaggio a Cuba non è un’esperienza di viaggio come altre, bensì ricca di caratteristiche ed informazioni da conoscere bene per non incappare in situazioni sgradevoli o difficoltà durante la durata del viaggio.
Abbiamo cercato di raccogliere tutte le informazioni fondamentali, fornendo curiosità e mini guide da seguire per vivere al meglio il vostro viaggio a Cuba.


Dove e cosa mangiare

Se non si hanno i pasti inclusi nella prenotazione del proprio alloggio inizialmente si incontrano molte difficoltà per scegliere i posti dove mangiare fuori. La scelta è poca e la maggior parte dei ristoranti offre sempre le stesse identiche tipologie di piatti.
La cosiddetta ropa vieja sarebbe il piatto tipico con carne sfilacciata accompagnata da riso nero con fagioli, cetrioli, pomodori e verza, nella maggior parte dei casi crudi. Questi cibi accompagnano praticamente ogni piatto che si ordina. Per le strade più popolate si trovano anche delle pizzerie ambulanti ed economiche dove però la scelta è sempre molto limitata. O per esempio nelle gelaterie si trova una sola scelta di gusti. Ovviamente scordatevi bibite rinomate di provenienza americana. Consiglio come esperienza di mangiare nelle paladar che sono delle vere e proprie case aperte ai turisti per pranzo o cena. Offrono bene o male le stesse cose agli stessi prezzi e pur volendoci un po’ di fortuna nell’incontrare i posti giusti (visto che da fuori non sembrano mai offrire nulla) alla fine si mangia bene.


Soldi e carte di credito

La moneta usata dai turisti è chiamata cuc, equivale circa ad un euro e viene accettato solo in determinati locali. I cubani non acquistano i loro beni con i cuc ma bensì con la moneta nazionale chiamata pesos che ha un valore diverso e molto più basso. Il cambio è circa 1 cuc = 25 pesos.

Con questo metodo i turisti non possono accedere ai loro servizi supereconomici ma spendono più o meno le stesse cifre che si trovano in Italia, sia per quanto riguarda la ristorazione sia per qualsiasi altro servizio. Il vero risparmio si incontra casualmente e raramente in luoghi dove i prezzi sono esposti in pesos ma che ti fanno capire che accettano anche i cuc come pagamento.
Da nessuna parte vengono accettate le carte di credito come pagamento se non nei grandi hotel, si necessita sempre di contanti quindi meglio farsi bene i conti. Gli euro si possono cambiare in cuc solo una volta arrivati a Cuba in aeroporto o nei centri di cambio in città (non troppo rari nei centri turistici). Qualche bancomat si trova ma non ovunque come siamo abituati.
Girare con soldi liquidi non è pericoloso, basta solo un po’ di accortezza.


Spostamenti

Avendo visto le disastrose condizioni delle strade e anche delle autostrade cubane sconsiglio fortemente l’affitto di un auto a noleggio per il viaggio a Cuba. Noi essendo in 6 e non volendo ricorrere ad un’agenzia per l’organizzazione del viaggio, gli spostamenti sono forse stati la cosa più difficile da capire e organizzare in un tour Cuba 15 giorni in un unico posto sarebbero impensabili.
Dimenticatevi ovviamente di treni e metropolitane, al massimo ci sono gli autobus che effettuano anche tragitti tra le diverse città ma che passano raramente e con orari prestabiliti e sono sempre pieni, anche se si prenotano con giorni di anticipo. I taxi sono ovunque e spesso anche economici però hanno il grande limite di essere per la maggior parte macchine degli anni 50 alquanto distrutte e scomode che rischiano di rovinare un tragitto, soprattutto se lungo.
Volendo quindi evitare di perdere autobus o di non riuscire a trovare dei taxi “moderni” ci siamo rivolti ad un’azienda di transfer online: Kiwitaxi.com, con la quale abbiamo prenotato tutti e 7 gli spostamenti del tour. Offrendoci dei pulmini privati per solo noi 6 alla cifra di circa 1400 euro (per tragitti sempre di minimo due ore). Sempre puntuali, precisi, gentili e grazie a loro abbiamo risparmiato tantissimo tempo che avremmo sprecato alla ricerca di un modo per muoverci rispettando la nostra tabella di marcia.


Alberghi e pernottamenti

Prenotando autonomamente abbiamo riscontrato qualche piccolo intoppo online riguardo al quale ci siamo dovuti informare per capire come procedere. Su siti come Booking, Airbnb o Expedia durante il procedimento di prenotazione appare sempre una pagina richiedente il motivo del viaggio e tra le risposte non era presente l’opzione turismo, ma solo scelte del tipo “visita a familiari” o “motivi di business” e così via. Dopo aver scoperto che si tratta di una nuova normativa emessa dallo stato a partire da novembre 2017 per incentivare l’alloggio negli hotel anziché nelle casas particulares (dove vanno la maggior parte dei turisti) abbiamo capito che inserendo l’opzione “sostegno del popolo cubano” si poteva procedere con la prenotazione.
Ci siamo stampati per sicurezza un riquadro del sito ufficiale della dogana dov’è scritto chiaramente che alloggiando nelle case cubane si contribuisce pienamente a sostenere il popolo cubano e i loro servizi. Una volta alla dogana dell’aeroporto non ci è stato chiesto nulla e non ci sono stati problemi quindi nessuna paura!
Anche per quanto riguarda i resort al mare abbiamo prenotato tranquillamente su booking senza riscontrare nessun problema.


Wi-Fi e connessione internet

Durante un viaggio a Cuba dimenticate il mondo virtuale. Il popolo cubano ha cominciato ad avere accesso ad internet solo due anni fa e in modo molto limitato. In tutto il paese (anche all’interno dei pochi alloggi che offrono Wi-Fi) per accedervi c’è bisogno di una scheda della compagnia telefonica ETECSA contenente username e password da inserire una volta connessi alle cosiddette zone Wi-Fi ETECSA appunto. Queste sono abbastanza rare e si trovano principalmente fuori dagli alberghi più importanti o nel caso di L’havana anche sul lungomare. Costano 1 cuc l’uno e danno accesso ad un’ora di connessione spendibile in più volte, basta assicurarsi di chiudere la sessione aperta ogni volta e conservare la scheda. La connessione non è potente anzi la maggior parte delle volte molto lenta, soprattutto perché in queste aree c’è sempre tantissima gente con il telefono in mano, cosa non comune per i cubani che neanche ce li hanno i telefoni.

Grazie a questo le zone di connessione si riconoscono facilmente!

Le schede sono acquistabili nei centri ETECSA dove regolarmente si trovano diverse persone in fila in attesa del proprio turno. Inoltre siamo riusciti ad acquistarli negli uffici postali o nei resort a 1.5 cuc. I lavoratori agli sportelli sono molto lenti e incuranti della gente in fila sotto il sole quindi serve molta pazienza e consiglio di prenderne il più possibile in una volta sola per evitare di rifare la fila ogni volta. Ogni persona può prendere 3 schede a testa presentando il proprio documento o la fotocopia. In caso di necessità, nelle zone Wi-Fi si trovano anche venditori abusivi di tessere per le quali chiedono 2 o 3 cuc.


Visto turistico

il visto per Cuba si può ottenere in due modi: tramite il consolato cubano a Roma (22€) o tramite un’agenzia (25€). Ci rivolgiamo al consolato che ci consiglia però di procedere con l’agenzia per ricevere il visto in giornata senza dover aspettare. Si tratta di una pratica semplice e veloce, una persona sola della famiglia ha potuto prendere i visti per tutti presentando i passaporti ed è stato comodissimo non doversi presentare uno per uno. Il visto è un foglio di carta verdolina che viene richiesto solo in entrata nel paese.


Sicurezza, truffe e accompagnatori

Al contrario di quanto si possa pensare, Cuba è molto sicura anche nelle strade più buie in piena notte. Nessuno da fastidio o importuna quindi siamo usciti tranquillante la sera a piedi, niente paura! Giusto un po’ di accortezza nel trasporto di soldi visto che inevitabilmente si hanno molto contanti con se.

Camminando per le diverse città di Cuba si ricevono miliardi di offerte invitanti di tutti i tipi, i turisti vengono adocchiati subito e i cubani interessati sanno benissimo come attirare l’attenzione e abbindolare le persone in cerca di ristoranti o taxi e così via. Consiglio di non dare confidenza a chiunque per non perdere troppo tempo e consiglio sempre di trattare sui prezzi dichiarati, sono abituati e anche se non demordono alla fine scendono spesso a compromessi.

Quando siete in cerca di un posto per mangiare vi capiterà sicuramente di incontrare persone, si tratta di accompagnatori che sembrano voler chiacchierare amichevolmente e che gentilmente vi accompagnano ad un ristorante fidato e consigliato da loro, ma in realtà poi scoprirete che il ristorante li paga per portargli più turisti possibili quindi occhio anche qui, non tutti meritano fiducia purtroppo.


Tips in travel – Consigli in viaggio

Lo spirito d’adattamento è il consiglio più importante che posso dare. Non ci sono le disponibilità alle quali siamo abituati e bisogna adattarsi soprattutto alle basse condizioni di pulizia in tutto il paese.
Mai bere acqua dai rubinetti ed evitare anche di fare troppi sciacqui in bocca, dissetarsi solo ed esclusivamente con bottigliette chiuse acquistate. La Ciego Montero è l’unica marca che si trova in commercio e che in poche parole si è costretti a bere per evitare intossicazioni.
Inoltre NIENTE FRETTA, i cubani hanno tempi decisamente più lenti dei nostri, per mangiare ad esempio si può aspettare anche un’ora. Insomma muoversi in anticipo quando si hanno degli orari prestabiliti perché la lentezza dei servizi fa alquanto saltare la pazienza, ma loro sono abituati così!
Per questi motivi forse non consiglio di esporre un bambino molto piccolo a questo viaggio.


Cosa portare con se

Innanzitutto attrezzarsi di ogni prodotto necessario dall’Italia perché comprare cose come per esempio le medicine a Cuba non è assolutamente facile. Le farmacie ci sono ma non sempre accettano i cuc come pagamento.
Per sicurezza portare con se gastroprotettori, fermenti lattici e farmaci per i dolori allo stomaco visto che il pericolo di influenze intestinali c’è sempre.
Fazzoletti e salviette umide igienizzanti sempre in borsa visto che nella maggior parte dei bagni pubblici non esiste quasi mai la carta igienica e non esce l’acqua dai rubinetti. Non stupitevi se per questo “servizio” chiedono anche dei soldi all’entrata.

Per sicurezza portare anche spray anti insetti e pomata per la cura delle punture visto che in una delle due località di mare siamo stati assaliti e massacrati di pizzichi da alcuni minuscoli moscerini che ci hanno provocato tantissimo prurito e fastidio.
Se volete fare contenta la gente del luogo portate con voi delle saponette da dare ai tanti bambini che le elemosinano


Temperatura, meteo e periodo

Il nostro viaggio è avvenuto a dicembre che sarebbe l’inizio dell’inverno cubano ma si sta benissimo, la temperatura non è mai scesa sotto i 21-22 gradi e nelle giornate di sole sembrava pienamente estate. Giusto magari durante alcune serate di vento c’è stato bisogno di un giacchetto, però per camminare a piedi di giorno restare sotto i 30 gradi è stata la cosa migliore. Abbiamo incontrato anche la pioggia a volte, ci è stato detto che dopo l’uragano avvenuto a settembre 2017 il tempo è diventato imprevedibile e ballerino, e pare che nel mese di dicembre non piovesse così da anni, evidentemente su questo siamo stati un po’ sfortunati. In un tour Cuba 15 giorni è possibile imbattersi in almeno 1 o 2 giornate di pioggia.
Inoltre parlando con gente del posto ci è stato detto che verso l’estate si raggiungono i 40 gradi perenni quindi per quanto bene o male tutto l’anno sia giusto per un viaggio a Cuba, meglio tener conto di quanto caldo si vuole sopportare!


STRADE

Mille occhi quando si cammina!!! Le strade, specialmente all’havana, sono distrutte e piene di buche. Le macchine sfrecciano e suonano in continuazione senza rispettare precedenze o divieti. La maggior parte delle persone cammina evitando i marciapiedi pericolanti sia sul suolo sia per quanto riguarda i balconi sovrastanti distrutti e che potrebbero perdere pezzi. Altro avviso quello di camminare con scarpe chiuse vista la sporcizia delle strade.

Condividi questo articolo:

Tour cuba 15 giorni, itinerario ed informazioni per un viaggio a Cuba


icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoQR-code-logoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Cuba - Racconti di viaggio

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Cuba - Racconti di viaggio 21.813134, -78.832875 Cuba - Racconti di viaggio Tour cuba 15 giorni, itinerario ed informazioni

Iscriviti alla Newsletter:





Facebook Tipintravel

Guarda le offerte riservate a TipInTravel per i migliori alberghi nelle città principali di Cuba:
Havana
Trinidad
Varadero
Cienfuegos
Santa Clara
Santiago de Cuba
Vinales
Cayo Santa Maria

Guarda le offerte riservate a TipInTravel per i migliori alberghi nelle città principali di Cuba:
Havana
Trinidad
Varadero
Cienfuegos
Santa Clara
Santiago de Cuba
Vinales
Cayo Santa Maria

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE

Booking.com

Guarda le offerte riservate a TipInTravel per i migliori alberghi nelle città principali di Cuba:
Havana
Trinidad
Varadero
Cienfuegos
Santa Clara
Santiago de Cuba
Vinales
Cayo Santa Maria

Facebook Tipintravel