Tunnel Borbonico (Napoli): orari, prezzi, storia, info e curiosità sulla galleria nascosta

Storia e informazioni sul Tunnel Borbonico di Napoli: consigli per la visita

Il Tunnel Borbonico, conosciuto anche come Galleria Borbonica, è una delle tante meraviglie che arricchiscono la città, velata da fascino e mistero, in ogni angolo di Napoli. Tunnel Borbonico è già un termine che di per sé evoca come un arcano da scoprire nel capoluogo partenopeo. Se i monumenti di questa città come Castel dell’Ovo, la chiesa di Santa Chiara o il Maschio Angioino, per citarne soltanto alcuni, hanno suggestionato quel fascino tutto napoletano, sappiate che il tunnel borbonico potrebbe soddisfare quella sete di curiosità che Napoli istiga ai suoi visitatori. Il semplice fatto che la Galleria Borbonica si trova nascosta nel sottosuolo, la rende di per sé un’avventura unica nel suo genere. tunnel borbonicoPercorrere il Tunnel Borbonico accende l’immaginazione su una Napoli storica, vissuta al tempo dei Borboni con tutte le gioie e le paure che lì si sono respirate, per poi essere celate dal futuro della città che ancora oggi vive in superficie. Ecco perché una visita guidata all’interno della Galleria Borbonica è una tappa fondamentale per un tour appagante di Napoli, città che non tradisce mai la sua promessa di bellezza. Comunemente chiamata la “Napoli Sotterranea”, la galleria è un’esperienza culturale e corporea in un passato che non c’è più ma sussiste a tutto il resto.
In questa guida cercheremo di fornirvi tutte le informazioni necessarie per attraversare il Tunnel Borbonico, Napoli arcaica che vive al di sotto della moderna città e che è aperta al pubblico, curioso di scoprirne un altro piccolo segreto in più.
Iniziamo passando per la storia di questo posto fantastico e arrivando alla sua composizione, alle modalità per visitarlo e tutte le altre curiosità nascoste da questo particolare luogo turistico.

Storia, costruzione, riscoperta e inaugurazione: tutte le fasi della Galleria borbonica di Napoli

La Galleria Borbonica nasce per volere di Re Ferdinando II di Borbone nel 1853, il quale voleva garantire alla famiglia un accesso segreto tra il Palazzo Reale e Piazza Vittoria. In breve tempo, i costruttori elaborarono a corte un tunnel sotterraneo che da lì a qualche secolo sarebbe diventato il celebre tunnel borbonico che tutti oggi conosciamo e di cui approfondiremo la storia proseguendo la lettura…

L’architetto della famiglia reale Enrico Alvino costruì in soli tre anni un passaggio di fuga per Ferdinando II, per scopi sostanzialmente militari. Durante la costruzione vennero comunque riscontrati dei problemi, considerando che il fondo di Napoli era costituito da tufo; ma questo non bastò a frenare i lavori dell’architetto, che investì la quantità tufacea sotterranea per la costruzione della Chiesa Nunziatella.  La Galleria Borbonica era pensata per due sensi di marcia: uno diretto a Chiaia e uno che procedesse in senso opposto; ed era inoltre stato pensato per costituire un senso di marcia pedonale e un altro carrabile. Il 25 maggio 1855 venne inaugurata dal Re ancora con gli scavi in corso d’opera. Con la morte di re Ferdinando, nuove vicissitudini politiche decretarono l’abbandono dello scavo rimasto incompiuto per parecchio tempo.galleria borbonica
L’antico progetto reale dovette far spazio ad un processo irrefrenabile, quando la Seconda Guerra Mondiale travolse gli stati europei, non tralasciando la Napoli borbonica che fu posta sotto assedio dai bombardamenti aerei. In breve tempo, il tunnel borbonico venne utilizzato come un rifugio dalla paura, dalla distruzione e dalla morte che le bombe provocavano e dal male che la guerra aveva condotto fin nelle vie della città. Molti uomini, donne e bambini respirarono l’aria delle grotte vivendo nei sotterranei per fuggire dalle invasioni nazi-fasciste che dal 1939 al 1945 gettarono terrore in tutto il nostro continente. Il tunnel borbonico divenne la dimora di tanta gente la cui vita era in repentaglio ma anche una base per la UnpaUnione Nazionale Protezione Antiaerea; oggi questo luogo ne è ancora in parte testimonianza.
All’interno della Galleria Borbonica sono stati largamente rinvenuti i resti di vita quotidiana come letti, damigiane, carrozzine e giocattoli per bambini e auto d’epoca; per non parlare di una fitta organizzazione che univa le grotte nel sottosuolo con diverse cisterne per il trasferimento di acqua, e una vasta quantità di monumenti e reperti artistici, spesso però rinvenuti a pezzi. Considerata l’importanza di tale sito, dalla fine del conflitto fino al 1970 il tunnel borbonico di Napoli divenne un Deposito Giudiziale Comunale: in seguito ai bombardamenti, tutto ciò che venne ritrovato dalle macerie della città venne custodito lì dentro.

>>> CLICCA QUI e richiedi ora GRATUITAMENTE l'organizzazione del tuo prossimo viaggio! <<<

A partire dal 2005 un’equipe composta da geologi, archeologi e volontari hanno condotto un lavoro di riscoperta della Galleria Borbonica. Maneggiando con cura un ambiente ricco di storia, in seguito ad un meticoloso lavoro di scavi e ad una completa messa in sicurezza del luogo, tra il 2010 e il 2013 il tunnel è stato aperto al pubblico con l’appellativo di “Tunnel Borbonico”, Napoli ne è orgogliosa!


Aree e composizione del tunnel borbonico di Napoli

Per il Tunnel Borbonico Napoli ne è fiera non solamente per il suo precedente storico, ma anche per ciò che rappresenta attualmente, essendo una cavità dal grande complesso del sottosuolo percorribile di Napoli: tunnel che nel periodo borbonico venne scavato ad una profondità di circa 40 metri. L’intera Galleria Borbonica è un fitto insieme di cunicoli, alcuni stretti e alcuni più larghi, che si snodano per gran parte del sotterraneo di Napoli, tant’è che gli organizzatori delle visite aperte al pubblico hanno ben pensato di suddividere le aree della galleria in quattro percorsi. Per capire bene com’è la composizione del tunnel borbonico ci aiuteremo partendo proprio da questi “percorsi” che collegano la città di Napoli ai suoi sotterranei.

L’area principale del tunnel borbonico è quella dell’ingresso di Via Morelli, nel parcheggio di Piazza del Plebiscito. Questa parte di Napoli, quella di Via Morelli, è dove tutto il complesso volle nascere: non a caso parliamo della zona del Palazzo Reale. Le vie che si diramano da qui sono ricche di reperti artistici e storici, come i pezzi di statue in marmo rinvenute tra le macerie oppure la serie di macchine d’epoca che giacciono lì nel Deposito Giudiziale dai tempi della guerra.tunnel borbonico napoli - mappa
Proseguendo il percorso, s’incorrono l’acquedotto della Bolla, diversi ponti e muri di epoca borbonica, senza tralasciare alcuni degli ambienti utilizzati al tempo come ricovero bellico.
Questo viene chiamato Percorso Standard e attraversa un’area che richiede circa un’ora e mezzo per essere visitato.

C’è poi l’area nei pressi di Via Monte di Dio, da cui è possibile intraprendere il Percorso Memorie, titolo che già evoca la natura compositiva dell’area che si sta per attraversare.
Questo percorso inizia nel cortile ottagonale passando per il Palazzo Serra di Cassano; percorrendo una breve scala si raggiunge l’Interno A14 (ex falegnameria). Anche in questo spazio è allestito un museo di guerra con i vari reperti storici rinvenuti durante gli scavi, e attraversandolo per intero si giunge fino ad una grande cisterna d’acqua. Proseguendo per i cunicoli delle grotte si ritorna alla Galleria Borbonica, stavolta verso l’uscita del Parcheggio in Via Morelli. Anche quest’area, per la sua estensione, richiede un cammino di circa un’ora e mezza.

Nella composizione generale del tunnel borbonico c’è però anche un’altra area che, per la sua particolare conformazione, è dedicata al Percorso Avventura e quello di Speleo Light. Se le altre aree dei sotterranei sono di facile cammino, chi sceglie di visitare questo tipo di ambiente è qualcuno che ha voglia di fare un po’ di speleo per una o due ore nelle grotte di Napoli. Tunnel borbonico che qui inizia nel parcheggio di Via Morelli (dove, per chi fa speleo, vengono forniti caschetto e torcia) poi attraversando passaggi stretti si prosegue verso l’acquedotto, dove si possono notare bellissimi lavori idraulici lungo i 20 metri del Pizzofalcone. Sui vari cunicoli sarà possibile leggere pensieri e parole di tanti napoletani che un tempo vi scrissero sulle pareti.

Tunnel Borbonico: prezzi, sconti e agevolazioni

Dalla descrizione della location, passiamo ai prezzi del tunnel borbonico. Napoli, con la sua storica galleria, offre anche diverse agevolazioni (che adesso vedremo nel dettaglio) per visitare interamente questo luogo storico, culturale e affascinante.

>>> CLICCA QUI e richiedi ora GRATUITAMENTE l'organizzazione del tuo prossimo viaggio! <<<

Il prezzo base del biglietto per la Galleria Borbonica è di 10 euro. Questo prezzo vale per i due percorsi Standard e Memorie, che non prevedono alcun costo aggiuntivo alla sola visita tradizionale della Napoli sotterranea.
Discorso diverso invece per gli altri percorsi più “estremi” che, a causa dell’impegno umano e materiale della visita, prevede un costo maggiore: il percorso Avventura costa 15 euro mentre il percorso Speleo costa 30 euro.
Di seguito le riduzioni previste: Standard e Memorie hanno un ridotto di 3 euro per minori fra 11 e 13 anni, disabili e over 75; gratuito per bambini fino a 10 anni accompagnati dai genitori.
Ci sono poi alcune convenzioni che l’organizzazione garantisce per la visita al tunnel borbonico. Ad esempio per le Forze dell’Ordine in possesso di un tesserino di riconoscimento è concesso uno sconto immediato del 50%.  Per chi invece è in possesso di un tesserino della Regione Campania o del City sightseeing Napoli è previsto uno sconto del 20% sul totale






Tunnel Borbonico: orari, giorni di apertura e modalità d’entrata

Così composto, il tunnel borbonico offre diverse soluzioni per una visita guidata nei sotterranei di Napoli; gli orari visita infatti sono diversi a seconda della tipologia del percorso che si sceglie di fare. Vediamo quindi quali sono gli orari di apertura del Tunnel Borbonico a seconda delle diverse modalità d’entrata.tunnel borbonico orari

Il Percorso Standard è aperto il Venerdì, Sabato, Domenica e Festivi. Ogni percorso dura in media 1 ora e 15 minuti, e vede i seguenti orari di visita:

10.00 — 12.00 — 15.30 – 17.30.

Questo percorso prevede due ingressi:

– Vico del Grottone, 4

– Via Morelli, 40 (Parcheggio Morelli)

Il Percorso delle Memorie, così come quello standard è possibile svolgerlo il Venerdì, Sabato, Domenica e Festivi. La sua durata è di 1 ora e 15 minuti, e gli orari della visita sono:

11.00 – 16.00.

Si può fare ingresso per questa visita attraverso Via Monte di Dio,14.

Il Percorso Avventura è disponibile soltanto il Sabato e la Domenica.

Dura circa 1 ora e 20 minuti, con i seguenti orario d’ingresso al tunnel borbonico:

10.00 – 12.00 – 15.30 – 17.30.

Il percorso avventura prevede prenotazione obbligatoria prima dell’ingresso in Via Morelli (Parcheggio Morelli).

Il Percorso Speleo anch’esso è pensato per week-end, quindi Sabato e Domenica.La sua durata tuttavia è di 2 ore e 30 minuti e vede i seguenti orari visita:

11.00 — 16.00.

Per il percorso Speleo la prenotazione è obbligatoria e l’ingresso si trova in Via Vico del Grottone, 4.

Vi segnaliamo inoltre che la Galleria Borbonica è aperta anche ad organizzazione eventi, il che significa che si può “affittare” la location unica, del tunnel di Napoli, nel suo genere per creare un evento personalizzato. Parliamo di feste di compleanno, convegni, riunioni aziendali o visite guidate con aperitivo e musica finale.
Per garantire tutto ciò, lo staff che gestisce il tunnel borbonico di Napoli mette a disposizione i propri contatti per realizzare un evento a tema:

– Numero di telefono: 0817645808 

– Email: mail@galleriaborbonica.com

Come arrivare e dove parcheggiare?

Per raggiungere la Galleria Borbonica ci sono diverse soluzioni, dato che gli ingressi sono molti e che si trovano tutti quanti in zone centralissime della città.
Iniziamo con chi deve raggiungere Via Domenico Morelli (per il Percorso Standard e Avventura) può farlo scegliendo di prendere la metropolitana:

Linea 1 verso Stazione Toledo (10 minuti a piedi per la destinazione);
Linea 2 verso Stazione Piazza Amedeo (7 minuti a piedi).

Per chi invece si dirige in Vico del Grottone e per Monte di Dio (Percorso Standard, Memorie e Speleo) può scendere alla stazione Municipio della Linea 1.tunnel borbonico prezzi
Esiste anche l’opzione funicolare con fermata Piazzetta Duca d’Aosta per chi deve raggiungere Vico del Grottone, e fermata Chiaia per chi deve raggiungere Via Morelli.
Raggiungere il tunnel borbonico è piuttosto semplice: anche per chi parte in macchina, dal Porto o dall’Aeroporto vale lo stesso discorso di metro e funicolare: il più delle volte, chi viene in visita a Napoli lascia la macchina nei parcheggi del centro o del porto, per poi spostarsi con i mezzi pubblici. Chi viene in macchina e vuol arrivare direttamente al tunnel borbonico può parcheggiare scegliendo prevalentemente tra due opzioni:

Parcheggio di Monte di Dio, in Via Monte di Dio 25.
Parcheggio Via Morelli, in Via Morelli 40; Garage Santopaolo in Via Santa Maria a Cappella Vecchia; Garage Chiatamone in Via Chiatamone 26.

Guarda i prezzi per raggiungere Napoli in aereo…


Il Tunnel Borbonico a Napoli è una toccante visita nella storia di questa città italiana dall’alto valore artistico e culturale; umanamente, non si può fare a meno di uscirne arricchiti di quella storia del Novecento che a volte è sempre meglio rinfrescare un pò, possibilmente in siti archeologici come questi, dove è possibile coniugare la tristezza del ricordo storico della guerra, alla ricchezza dei tempi reali e, soprattutto, alla simpatia che contraddistingue la popolazione napoletana che, con il suo staff eccezionale, sa come far piacere la propria storia, la propria origine.
Questa guida è solamente una piccola introduzione alla Galleria Borbonica, che di persona vi risveglierà sensazioni impensabili! Terminiamo qui il nostro articolo, con la speranza che possa tenervi compagnia prima della visita e lungo i sotterranei di Napoli.

Dopo aver visitato Napoli o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Tunnel Borbonico (Napoli): orari, prezzi, storia, info e curiosità sulla galleria nascosta

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Tunnel Borbonico

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Tunnel Borbonico 40.835400, 14.246300 Tunnel Borbonico (Napoli) Orari, prezzi, storia, info e curiosità sulla galleria nascosta

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE









Articolo scritto da: Emily Pomponi