Copenaghen cosa vedere: luoghi di interesse, dove si trova e cosa fare per visitare Copenaghen

Guida completa ai luoghi di interesse maggiori e cosa vedere a Copenaghen per visitare interamente la città…

Copenaghen, København nell’idioma danese, la variopinta e poliedrica capitale della Danimarca, un abbacinante gioiello del Nord Europa, una città estremamente vivibile e accogliente. Tra i caratteristici quartieri del capoluogo danese, cultura, tradizioni ed innovazione si rincorrono armoniosamente, creando un equilibrato sincretismo tra passato e presente. Una proporzionata giustapposizione di elementi contrastanti, ma accostati con cura, raffinatezza e originalità. Una città ricca di attenzione e sfumature, proiettata verso un futuro ecosostenibile, al fine di apportare salubri miglioramenti all’ambiente circostante. Ma, sostanzialmente, a Copenaghen cosa vedere?copenaghen cosa vedere Tra le vie dell’accogliente città scandinava sono intrise di storia, arte e design. La città diede i natali ad uno dei maggiori filosofi della prima metà dell’800 europeo, antesignano esponente dell’esistenzialismo: Søren Aabye Kierkegaard; diede, inoltre, ospitalità al giovane scrittore Hans Christian Andersen. Due personalità in continuo conflitto: spesso aspre dispute pubbliche e intensi agoni dialettici infiammarono la cittadina, rendendola sovente inconsapevole arena. Insomma, tanti luoghi d’interesse a Copenaghen creatosi tramite l’influenza di questi artisti e la cultura danese in ogni suo aspetto.
Al fine di visitare Copenaghen, agiata, ma un po’esosa città, sarà possibile, anche preventivamente online, l’acquisto della Copenaghen Card, da 55 euro circa (ne esistono varie tipologie), la quale consentirà l’accesso gratuito in 70 strutture museali, ai mezzi pubblici e alcuni sconti in ristoranti, attrazioni ed hotel (previa informazione sulle strutture che aderiscono).
In questo articolo vogliamo trattare tutti gli aspetti principali della città per interamente visitare Copenaghen, luoghi d’interesse, cosa vedere, cosa fare e parlando di dove si trova precisamente la capitale della Danimarca, trattando ogni aspetto fornendo le migliori indicazioni e considerazioni per un viaggio nella città.
Affrontiamo insieme tutti gli aspetti di Copenaghen, cosa vedere qui è veramente molto e pertanto procediamo per punti, passando dai musei alle attrazioni, arrivando ai maggiori luoghi d’interesse, diamo il via al nostro articolo!


Copenaghen cosa vedere


Extra muros Copenaghen, cosa vedere fuori dal centro cittadino

A Copneaghen cosa vedere non è ancora finito…Tra le attrattive della sorprendente capitale nordica, ubicate all’esterno del circuito cittadino, nei sobborghi o a qualche decina di km dalla città stessa, sono estremamente rappresentative e meritevoli di una visita: il Blue Planet (Den Blå Planet), sito a Kastrop, un edificio del 2013 estremamente iconico, caratterizzato da volumi morbidi, che si sviluppano con una peculiare forma, una sorta di immenso vortice ricoperto da lastre in alluminio, contraddistinto da linee curve, ospita uno degli acquari più grandi d’Europa e interessanti mostre sull’ecosistema marino; il Ragnarock museet for pop, rock & ungdomskultur, museo dedicato alla musica rock, pop e alla cultura giovanile, sito a circa 30km dal capoluogo, è contraddistinto da un edificio che vanta una curiosa morfologia; il Museo Ordrupgaard ospita una vasta collezione di arte del XIX e XX secolo, nel 2005 venne ampliato con una sede progettata dall’architetto iraniano Zaha Hadid, il cui colore percepito muta dal nero al grigio a seconda della luce: al cemento, infatti, vennero miscelate delle polveri vulcaniche, rendendolo oltre a bello da vedere, un luogo d’interesse tra quelli per visitare Copenaghen nei dintorni del centro cittadino.

Dove si trova Copenaghen? Informazioni geografiche e modalità per raggiungerla

Dopo aver parlato dei luoghi d’interesse a Copenaghen cosa vedere si affaccia anche tra le curiosità, le informazioni e la collocazione di dove si trova Copenaghen, tra punti da considerare per poter dire di aver visitato interamente la capitale della Danimarca. La sorridente città vanta il porto commerciale più importante del Regno di Danimarca, piccola monarchia parlamentare scandinava, costituita da molteplici isole (più di 400) e comprendente gran parte della penisola dello Jutland (Jylland), la cui parte più meridionale è invece annessa alla Germania. La Groenlandia e l’arcipelago subartico delle Fær Øer fanno politicamente parte del territorio danese, ma godono di una certa autonomia.dove si trova copenaghen La Danimarca è separata dalla limitrofa Svezia dallo stretto di Øresund cui è collegata mediante l’omonimo ponte. Si affaccia, inoltre, ad occidente sul Mare del Nord, mentre, ad oriente è bagnata dal Mar Baltico. La capitale stessa sorge a cavallo di due isole, Sjælland e Amager, connesse tra loro da numerosi e peculiari ponti, insomma, ecco dove si trova Copenaghen precisamente, tra tutti questi luoghi limitrofi.

La città di Copenaghen (areoporto di Kastrup) è facilmente e velocemente raggiungibile dall’Italia con un volo di linea.
Da Roma (Ciampino/Fiumicino) in circa due ore e mezza con volo diretto. Di seguito alcune delle maggiori compagnie di volo che effetuano la tratta: Easy Jet, Ryanair, Norwegian Air International, SAS;
Da Milano (Malpensa/Orio al Serio) in circa due ore, volo diretto: Easy Jet, SAS, Lufthansa, Ryanair. Dall’aeroporto, Kastrup, sito a circa 8 km dalla città, sarà possibile sfruttare l’efficiente servizio metropolitano della stessa e giungere in centro in circa 15 minuti.

La capitale danese può essere accessibile anche in auto, attraversando Austria o Svizzera e Germania (da Milano sono circa 1500 km/17 ore; da Roma 1900 km/22 ore); in autobus (flixbus) o in treno (Milano/Roma) in circa 26 ore. Il treno, in particolare, è consigliato a chi desiderasse diluire il viaggio in più tappe prima di giungere in città, dato dove si trova Copenaghen si può approfittare per effetuare scelte e fermate impreviste e non organizzate, visitare anche altri Paesi e città, magari grazie ad un Interrail Pass, che consentirà di viaggiare sulla maggior parte dei treni in Europa, per un itinerario avventuroso ed economico. Per maggiori informazioni è consigliabile una ricerca più approfondita sul web in siti specifici di viaggi europei con il treno.

Cibo tipico e particolarità sulla città…

La fiorente cittadella scandinava, vanta un’offerta gastronomica notevole ed estremamente brillante che molto attinge dall’elemento marino (aringhe, anguille, trote, merluzzo, salmone, pesce marinato o affumicato in generale). Innumerevoli tipologie di zuppa calda, carni saporite, salsicce e infine sfiziosi dolci.
Inoltre patate bollite, crauti, barbabietole rappresentano il classico completamento di molti piatti unici. Una cucina tradizionale succulenta e piacevole al palato, ricca e piuttosto calorica, adeguata al clima rigido degli inverni nordici.
Il kogt torsk è un piatto leggero e genuino a base di merluzzo bollito, contraddistinto da un sapore delicato ed accessibile ai più. Le frikadeller sono le caratteristiche polpette di maiale danesi, molto saporite in quanto speziate e cotte nella birra, indubbiamente da testare.
Innumerevoli le varianti della zuppa: patate, porri, fave, lenticchie, piselli, pancetta, crauti, ma estremamente particolare al palato e orgoglio dei danesi sarà la zuppa di anguilla, la alesuppe. Lo stegt flæsk è una gustosa pietanza tipica, un piatto unico composto da saporito maiale croccante, versione nostrana del bacon inglese, con contorno di patate e salsa al prezzemolo, spezia molto usata nella cucina danese. Ogni piatto può essere abbondantemente accompagnato da una buona birra che ne favorisca la digestione: Tuborg e Carlsberg, le birre nazionali danesi, accompagneranno i luculliani deschi nordici. Per un gustoso spuntino a un prezzo contenuto, ottimo si rivelerà lo smørrebrød, una sorta di gustosa e fresca tartina di pane di segale imburrata, su cui porre gli ingredienti più disparati desunti dalla tradizione culinaria: aringhe, gamberetti, pesce affumicato, salmone, uova sode, pomodori, cavolo, solo alcune delle molteplici possibilità offerte.
Una valida alternativa anche la variazione autoctona del noto hot-dog americano, il røde pølser, con l’immancabile wurstel, crauti, cetrioli e salse a piacere. Viene venduto in peculiari e originali chioschi lungo la strada.
Per ciò che concerne i desserts, particolarmente rinomate sono le æbleskiver, piccole ciambelle di mela fritte, tipico dolce delle festività natalizie, ma proposto e gustabili tutto l’anno. Per i più temerari e viziosi il grød rappresenterà un’ottima conclusione del pasto, una sorta di porridge inglese, gustoso e considerevolmente dotato di calorie. Infine l’apprezzatissimo wienerbrød, ovvero il Pan di Vienna, prelibatezza importata proprio dalla capitale austriaca nel 1850.
Insomma, oltre a luoghi d’interesse e cosa vedere a Copenaghen è possibile anche assaporare qualche pietanza tipica del posto tra una parte e l’altra della città.copenaghen cosa vedere

Dove dormire a Copenaghen: hotel, quartieri migliori e informazioni per il pernottamento…

Copenahen è una capitale scandinava estremamente agiata e variopinta, i suoi molteplici quartieri, ricchi di sfumature, sapranno rispondere alle esigenze individuali di ogni visitatore. I mezzi pubblici, funzionali e rapidi fungeranno da ottima garanzia negli spostamenti cittadini, collegando anche le aree più periferiche. Ma dove conviene dormire a Copenaghen? Cosa vedere è importante che sia alla vostra portata, così come i luoghi d’interesse della capitale, per cui capiamo insieme quali possono esser i quartieri migliori per un soggiorno nella città!

Indre By è il quartiere centrale della città, ospita i Tivoli Gardens e Stroøget, l’area pedonale più vasta d’Europa, intrisa di negozi, locali e ristoranti ed il vecchio e colorato porto di Nyhavn. Spostandosi verso occidente si incontrerà Vesterbro: culturale, artistico e rinomato. Oggetto di rivalutazione e riqualificazione urbanistica, è oggi molto frequentato, ricco di ottimi ristoranti. Il Museo nazionale, la fabbrica della birra Carlsberg e l’Ex Mattatoio, oggi importante centro culturale danese, arricchiscono il quartiere.
Una soluzione dinamica ed economica è costituita dal multiculturale Nørrebro, in costante crescita, ospita bar di tendenza, locali alternativi e l’Airplay Street Gallery, vasto spazio artistico espositivo a cielo aperto.

Christianshavn è noto in particolar modo per essere stata la zona dove, agli inizi degli anni ‘70, nacque il progetto autogestito della città indipendente di Christiania. Ottimo luogo dove soggiornare, caratteristico e colorato, ma anche modaiolo e accattivante. Frequenti i locali, i pub e la musica dal vivo.
Østerbro accoglie una zona residenziale estremamente curata ed elegante. Passeggiando lungo le sue vie si incontrerà la Sirenetta e il prestigioso Den Frie Center of Contemporary ArtDesign, arte ed architettura si incontrano anche ad Ørestad, zona relativamente nuova, progettata ed edificata sull’isola di Amager. Frederiksberg è un quartiere pretenzioso, piuttosto esoso ed estremamente lussuoso. Sua peculiarità la presenza di ampi spazi verdi, tra cui Frederiksberg Have, uno delle antiche aree verdi della città.
Insomma, questi sono le cose da vedere a Copenaghen all’interno dei vari quartieri… Ora non vi rest ache prenotare la struttura più adatta alle vostre esigenze! Booking e Airbnb sono utili strumenti che consentiranno di scegliere la locazione più opportuna e affine ai gusti personali. Le potenzialità e le tipologie di alloggio presenti nella moderna città nordica sono innumerevoli, pertanto farvi aiutare da un motore di comparazione alberghiera come questi che vi abbiamo indicato, è sicuramente la scelta migliore. Il nostro consiglio è quello di prenotare autonomamente sia il vostro hotel che il volo con cui partirete, cercando molto semplicemente da Booking per quanto riguarda l’albergo (così da poter inserire tutti i filtri di cui avrete bisogno), per poi spostarvi su Skyscanner con la scelta del volo aereo per arrivare dalle principali città italiane. Se invece preferite soggiornare low-cost in un appartamento o ancora più a basso costo in una camera, ospiti di qualche persona del posto, la scelta migliore potrebbe ricadere su AirBnB (prenotando cliccando qui si può usufruire dello sconto di benvenuto di 50€), avendo a disposizione una vasta scelta di appartamenti, camera e varie sistemazioni per visitare Copenaghen qualche giorno.


L’articolo firmato TipInTravel dedicato a cosa vedere a Copenaghen, luoghi d’interesse, quartieri per soggiornare, curiosità, informazioni e tanto altro relative alla capitale danese si conclude qui. Abbiamo cercato di indirizzarvi alla scoperta di una delle ammirevoli e stupefacenti realtà cittadine scandinave: visitare Copenaghen si rivelerà meravigliosa da esplorare, tentando di carpirne segreti, particolarità, storia e cultura. Se vi rivelerete abili osservatori, potrete incontrare il genius loci che anima la capitale, proprio nelle sue sfumature più semplici, non ci rest ache dirvi una cosa… Buon viaggio!

Dopo aver visitato Copenaghen o qualsiasi altro luogo del mondo vi indichiamo che potreste parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se volete restar aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Articolo scritto da: Laura Fontanesi

Condividi questo articolo:

Copenaghen cosa vedere: luoghi di interesse, dove si trova e cosa fare per visitare Copenaghen

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Copenaghen

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Copenaghen 55.686700, 12.570100 Copenaghen Cosa vedere: luoghi di interesse, dove si trova e cosa fare per visitare Copenaghen

Iscriviti alla Newsletter:

Facebook Tipintravel