Monaco di Baviera cosa vedere: luoghi di interesse, dove si trova e cosa fare per visitare Monaco

Cosa vedere a Monaco di Baviera? Guida completa a luoghi di interesse e cose da vedere…

Monaco di Baviera rappresenta un pò un ibrido tra il borgo e la metropoli. Nonostante la sua ricchezza storica e culturale rivaleggi con quella della storica concorrente Berlino, la capitale della Baviera si distingue per l’atmosfera amichevole e familiare, come quella che si può trovare fra vecchi amici chiacchierando amabilmente davanti a una birra.Monaco di Baviera cosa vedere
E la birra è forse l’elemento che più caratterizza la città, per una stretta e quasi involontaria associazione di idee: Monaco e le birrerie all’aperto, Monaco e l’Oktoberfest, Monaco e un succulento piatto di carne e crauti accompagnato da un boccale coronato di schiuma. Il capoluogo bavarese è certamente tutto questo, ma anche tanto altro in più. Con i suoi musei, i sontuosi palazzi neogotici e rinascimentali, e grandi spazi verdi da vivere all’aria aperta, questa Weltstadt mit Herz (metropoli con il cuore) saprà conquistarvi.
Vediamo dunque insieme i dettagli principali per organizzare un buon tour di Monaco di Baviera: cosa vedere durante il soggiorno, naturalmente, ma anche come arrivare sul posto, quali sono i piatti tipici da non perdere, e dove fermarsi a dormire.
Insomma, in questo articolo andremo a capire tutto ciò che riguarda la cittadina e tutto ci che non bisogna assolutamente perdere. A Monaco di Baviera cosa vedere è veramente tanto, ma le cose da non perdere assolutamente possiamo provar a riassumerle, per cui, ecco a voi un articolo apposta per voi che state preparando un soggiorno nella bellissima città tedesca!!!


Monaco di Baviera cosa vedere


Dove si trova Monaco di Baviera? Informazioni geografiche e modalità per raggiungerla

Insomma, è chiaro che a Monaco di Baviera cosa vedere non è tanto una questione di ricerca quanto di… imbarazzo della scelta! Se anche a voi è venuta voglia di visitarla, non resta che passare alla pianificazione del viaggio. Vediamo dunque insieme dove si trova e come arrivarci.

Con la sua posizione sull’altopiano bavarese, Monaco possiede un clima continentale influenzato dalla prossimità delle catene alpine, a cui si deve anche il caratteristico Föhn, il vento caldo che talora soffia portando il bel tempo. Le escursioni termiche possono essere anche molto spiccate, dai 30-35 gradi estivi alle temperature attorno allo zero dell’inverno; le precipitazioni sono inoltre frequenti con improvvisi temporali estivi e intense nevicate invernali. Va da sé che questi dettagli meteorologici andranno tenuti in considerazione per pianificare adeguatamente la visita e soprattutto per scegliere i capi da mettere in valigia.

Per quanto riguarda i trasporti, Monaco di Baviera è facilmente raggiungibile in aereo, considerato che il suo aeroporto, il Flughafen München, è un importante scalo collegato quotidianamente con le principali città italiane. Le compagnie aeree che servono queste rotte sono Alitalia, Meridiana, Lufthansa, Air One, Air Dolomiti, e Air Berlin. Ryanair inoltre offre un’alternativa low cost con Memmingen, il cui aeroporto dista circa 100 chilometri dal capoluogo bavarese. La durata del volo per Monaco è di circa un’ora partendo da Milano, mentre da Roma si attesta all’incirca a un’ora e 40 minuti.
Per chi proviene dal Nord Italia, però, può essere conveniente pianificare il viaggio in treno o in automobile. Trenitalia e Deutsche Bahn forniscono collegamenti frequenti e talvolta diretti con varie città italiane. Invece per quanto riguarda gli automobilisti Monaco di Baviera si può raggiungere sia tramite l’Autostrada del Brennero, sia con l’Autostrada dei Laghi A9 passando per la Svizzera. Insomma, non avete scuse! Se volete raggiungere Monaco di Baviera e le sue cose da vedere, il mezzo è solamente un tramite, date le tante scelte possibili.

Cibo tipico e particolarità della città…

Merita certamente un paragrafo a sé il soffermarsi sulla cucina locale e cibo tradizionale. Come in tutte le metropoli, anche a Monaco di Baviera è possibile trovare pietanze provenienti da ogni parte del mondo, dal sushi al kebab passando per la pizza napoletana. Tuttavia sarebbe un peccato perdere l’occasione di assaggiare i piatti tradizionali bavaresi, dal carattere spesso rustico e contadino.Monaco di Baviera cosa vedere

Uno degli alimenti simbolo di Monaco e della Baviera è senza dubbio il Brezel (o Pretzel), il pane intrecciato dalla forma caratteristica, croccante fuori e morbido dentro. Ne esistono infinite variazioni, ma la più classica è sicuramente quella semplice con la crosta cosparsa di granelli di sale.
Se vi piace la carne, la cucina bavarese fa decisamente al caso vostro: tra i Weißwurst (salsicce bianche, tradizionalmente servite a colazione), lo Schweinshaxe (stinco di maiale), e il Leberkäse (salume cotto tradizionale), si intuisce che la gastronomia locale non è particolarmente compatibile con una dieta vegetariana. Le portate sono sempre accompagnate da robusti contorni, come i crauti, le immancabili Kartoffeln (patate, preparate in un’ampia varietà di modi), o ancora gli Spatzle (gnocchetti di farina).
La tradizione culinaria bavarese non tralascia certo i dolci. Alcuni sono più semplici e familiari, come gli Knödeln (gnocchi ripieni, forse meno conosciuti della loro controparte salata ma non per questo meno deliziosi) e il Kaiserschmarren (una sorta di omelette dolce); altri decisamente elaborati e raffinati, come la Prinzregententorte (ricchissimo dolce a strati con crema al burro), l’Apfelstrudel (il celeberrimo strudel di mele), e naturalmente la Bayerische Creme (crema bavarese).

Ma non è tutto. Se vogliamo sfruttare lo stretto rapporto tra cultura e alimentazione per conoscere più a fondo il luogo, a Monaco di Baviera “cosa vedere” rima innanzitutto con “cosa bere”! E la risposta non può essere che una: la birra Märzen. Il momento più atteso da milioni di turisti per assaporare questa caratteristica birra dorata è l’Oktoberfest, la festa che è da tempo divenuta quasi sinonimo di Monaco.
Spillando la prima botte, il sindaco di Monaco apre ufficialmente i festeggiamenti, che da fine Settembre si protrarranno per due settimane, per terminare la prima domenica di Ottobre. Durante questo periodo sono più di 6 milioni i visitatori che si accalcano nei tendoni dei sei birrifici storici della città, cioè Spaten, Paulaner, Augustiner, Hofbräu, Löwenbräu e Hacker-Pschorr. Qui vengono serviti piatti tradizionali come lo stinco di maiale e il kaiserschmarren, innaffiati da abbondanti libagioni. L’origine dell’Oktoberfest risale a più di 200 anni fa, in occasione delle nozze fra il principe della corona Ludovico e la principessa Teresa di Saxe-Hildburghausen; da allora naturalmente la ricorrenza ha assunto caratteristiche più incentrate sulla buona birra e sul divertimento, con spettacoli di musica folkloristica, parate, e persino un vero e proprio parco con un centinaio di giostre.

Ma non è necessario attendere l’Oktoberfest per assaggiare le celebri birre bavaresi.  Le birrerie tradizionali di Monaco e i Biergarten (Giardini della birra) permettono di gustare la prelibata bevanda e di mangiare piatti tipici in un’atmosfera assolutamente conviviale e amichevole. Tra le birrerie più famose va nominata la Hofbrauhaus, la più antica, fondata addirittura nel 1589 dal duca di Baviera; tra gli avventori più celebri vi furono Mozart, Louis Armstrong, e John F. Kennedy, mentre il visitatore più famigerato fu Adolf Hitler che qui tenne un raduno di nazionalsocialisti. Altre birrerie storiche includono la Augustiner, la Weisser Brauhaus, e la Andechser am Dom.

Articolo scritto da: Maria Delise

Condividi questo articolo:

Monaco di Baviera cosa vedere: 7 luoghi di interesse da visitare, dove si trova e altre info utili

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Monaco di Baviera

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Monaco di Baviera 48.137100, 11.575400 Monaco di Baviera Cosa vedere: 7 luoghi di interesse da visitare, dove si trova e altre info utili

Iscriviti alla Newsletter:

Facebook Tipintravel