Katakolon (Grecia): cosa vedere, spiagge e come arrivare nella città greca

Guida completa alla scoperta della città di Katakolon in Grecia, tra cose da vedere, spiagge e panorami mozzafiato

L’estate sta tornando. Finalmente. Gli amanti di spiaggia, mare, crociere, cominciano a fremere alla sola idea di poter finalmente ricongiungersi con il loro habitat naturale fuori dalla grigia e fredda città. Fate parte di questo gruppo di persone? Bene! Perché oggi noi di TipInTravel vi portiamo con la mente in una località tanto amata: Katakolon, Grecia.
Siete curiosi? Perfetto, perché in questa guida vi illustreremo molti aspetti su una località di mare molto gettonata. Qui troverai un sacco di informazioni preziose, curiosità e dettagli sulla città di Katakolon in Grecia. Queste informazioni riguarderanno la sua storia…e a Katakolon le spiagge? Vedremo anche quelle! Non mancherà ovviamente a Katakolon cosa vedere, in centro e nei dintorni.
In più, non possono mancare, per una perfetta guida di viaggio, anche varie info pratiche su tanti aspetti del luogo, moneta, lingua, clima e religione, sono solo alcune delle informazioni che vedremo essere una cosa importante da sapere nella vita di tutti i giorni qui a Katakolon, completando il tutto con consigli pratici su come arrivare a Katakolon e come spostarsi.

Katakolon è una località marittima della Grecia, a 12 km di distanza dal capoluogo Pyrgos. Si tratta di un piccolo villaggio di pescatori (solo 601 abitanti!), che grazie alla costruzione di un porto moderno è riuscito a crescere. Qui, infatti, molte crociere attraccano per fare scalo e sono riuscite piano piano a render sempre più famosa la città a livello turistico.katakolon
Katakolon, in Grecia, spesso rappresenta solamente un luogo di passaggio da una meta all’altra, ma in questo modo spesso viene sottovalutata. A Katakolon le spiagge, ad esempio, sono mozzafiato, per non parlare della natura! Inoltre, non dimentichiamoci che questa località è ricca di storia…perciò a Katakolon cosa vedere se non i siti dei greci antichi, una delle popolazioni che più hanno influenzato il mondo che conosciamo ora?
Io non vedo l’ora di scoprire Katakolon… e voi? Vediamo cosa offre ai suoi visitatori!

La storia della città

La cittadina di Katakolon (Grecia) mantiene le sembianze di un villaggio tipico greco, ve ne accorgerete fin da subito. Intensi colori tradizionali, mare e montagne, terra brulla circondano questa località. Katakolon ha una storia che risale da tempi antichissimi. Il suo passato è profondamente intrecciato con la famosa città di Olimpia, poco distante. Olimpia è una città leggendaria, che secondo la mitologia greca era la località prescelta da Zeus per promuovere il proprio culto. Non a caso il regno degli dei è chiamato Olimpo. Olimpia, Delfi (cittadina dedicata ad Apollo) e Atene, sono i luoghi di culto mitologico più importanti della Grecia tradizionale. katakolon greciaAd Olimpia nacquero i giochi olimpici, che nell’era ellenistica erano ridotte alla corsa e alcune discipline militari. I giochi, celebrati ogni quattro anni con il solstizio d’estate, duravano pochi giorni e spesso erano interrotti da cerimonie religiose. Ma di questo argomento parleremo più avanti, nel capitolo dedicato ai dintorni di Katakolon…

Tornando alla storia della città, c’è da dire che le prime prove certe della sua esistenza risalgono a circa l’800 a.c., anche se, nel tempo ha sempre mantenuto il solo lo scopo di “villaggio di pescatori”, dato che non sono mai state create grandi strutture o luoghi importanti. Nonostante ciò, la sua vicinanza con Olimpia e il suo esser indipendente da essa, l’hanno portata avanti fino ai giorni d’oggi, dove è divenuta grazie proprio alla città vicina e alla sua presenza sulla costa, un grande scalo turistico e uno degli ultimi porti da qui in giù nella Grecia. Katakolon attualmente è una città composta da poche vie principali, qualche negozietto, bar, ristoranti e soprattutto, il grande porto artificiale che ha iniziato a ridarle vita nell’era moderna.
Come scopriremo nel nostro articolo, la sua esistenza è decisamente legata alla città di Olimpia, ma è anche vero che Katakolon ha le sua entità, con i suoi luoghi d’interesse e le proprie tradizioni che hanno contribuito a renderla ciò che è attualmente. Andiamo avanti con il prossimo paragrafo, iniziando ad analizzare per bene come poter impiegare la propria permanenza qui, tra le varie cose da vedere nel piccolo villaggio di pescatori!


Katakolon cosa vedere? Luoghi d’interesse, attrazioni e monumenti in città

Dunque, abbiamo detto che di per sé, Katakolon è un villaggio davvero piccolo. Se durante la vostra vacanza in Grecia volete includere questa meta, però, qui vi daremo un paio (anche un po’ più di un paio!) di informazioni. Così, giusto per avere un’idea di cosa vedere a Katakolon e magari buttar giù un itinerario nella cittadina.
Difatti, Katakolon non necessita tour organizzati o guidati per essere visitata. Un’escursione fai da te si adatterà perfettamente a questa località. Prendetevi dunque il vostro tempo per visitarla e a pochi passi dal centro, a Katakolon spiagge meravigliose vi attenderanno!

Quello che vi serve sapere è che a Katakolon troverete la via principale piena di negozi turistici (non serve dire che qui lo shopping è quasi un gioco olimpico per i visitatori!) e un’altra via, parallela a quella dei negozi, che ospita bar e ristoranti tipici. Bene, ora sapete dove riempire valigia e stomaco!
Passiamo ora a capire di Katakolon cosa vedere per una perfetta giornata in una tipica località greca.

Guarda ora le offerte sui voli per andare in Grecia

Katakolon spiagge: quali sono le migliori? Consigli e indicazioni per la scelta

A Katakolon spiagge di sabbia finissima o ciottoli e mare cristallino sono la maggior attrattiva. katakolon spiaggeDopo aver passato tanto tempo su una nave da crociera, è bello finalmente immergersi in un vero mare limpido e poter prendere il sole nella tappa di Katakolon.
Il bello è che a Katakolon spiagge bellissime ancora non sono state raggiunte dal fenomeno del turismo di massa, che purtroppo affligge molte zone della Grecia. Le spiagge qui sono adatte ai gusti di chiunque e dallo scenario indescrivibile. Ma ci proveremo, a descriverlo, con qualche parola da dedicare a ognuna delle spiagge principali nei pressi di Katakolon. Scopriamo dunque insieme tutte quelle che per Katakolon sono le spiagge più belle!

Moneta, clima, lingua, religione, abitanti e altre informazioni

Per un viaggio perfetto, c’è sempre la giusta dose di avventura e quella di programmazione. Per questo abbiamo pensato di raccogliere qui alcune informazioni utili che potrebbero servirvi a non partire impreparati. Alcune info e curiosità riguardo al clima, la lingua, la moneta e la religione le troverai qui sotto… Per cui, iniziamo!

Clima, lingua e abitanti

Katakolon si trova sulla costa, nel sud-ovest della Grecia, quindi troviamo un tipico clima mediterraneo. Gli inverni sono miti e spesso e volentieri piovosi, mentre le estati sono calde e soleggiate.
Il periodo migliore per visitare la località balneare di Katakolon è senza dubbio l’estate. In alcuni luoghi, l’acqua del mare può raggiungere una temperatura attorno ai 30°C, e comunque difficilmente vi è una temperatura inferiore ai 25°C.

Katakolon in Grecia è un villaggio davvero piccolo e gli abitanti (che ricordiamo essere appena 600!) parlano maggiormente il greco moderno, ovviamente. Tuttavia, con il continuo passaggio di navi da crociera che portano turisti da ogni parte del mondo, i proprietari di negozi e locali si sono adattati e parlano tutti inglese. Molti parlano addirittura italiano! Perciò che siate al ristorante, alla spiaggia, o in albergo, state tranquilli… Riuscirete a comunicare senza alcun problema!

Moneta

Per la moneta, a Katakolon (Grecia), essendo all’interno di uno stato europeo, si utilizza l’euro. Nella maggior parte delle attività, che siano alberghi, bar o ristoranti, è possibile usare la propria carta di credito per effettuare pagamenti. Partite ovviamente con un po’ di contanti (non troppi, può capitare di perderli e rimanere senza, mentre ormai la carta se si perde si ha quella virtuale e dal cellulare si può bloccare in caso di furto o smarrimento).
Dovete sempre avere un occhio di riguardo con i prelievi invece! A Katakolon, in Grecia, come in ogni altra località all’estero, fare prelievi presso gli ATM è spesso la cosa meno conveniente. Le spese di commissione infatti al momento della transazione possono essere cospicue. Per evitare che ciò accada potete consultare su Google o TripAdvisor, le referenze dei ristoranti in cui vorreste mangiare. In genere c’è sempre qualche cliente che dice qualcosa riguardo i pagamenti, o potreste voi stessi a chiedere se è possibile pagare con carta di credito, così da evitarvi un prelievo, più costoso di una transazione diretta con la carta di debito/credito.katakolon cosa vedere
Un’altra soluzione molto valida, se comunque dovete fare un viaggio in crociera o organizzare spesso viaggi all’estero, è quella di ottenere una carta da viaggio. Le carte da viaggio funzionano come bancomat che puoi collegare al tuo conto corrente, ricevere o fare pagamenti, effettuare bonifici ecc. Ciò che differenzia le carte da viaggio dalle altre è la possibilità di prelevare i contanti agli ATM gratuitamente, cioè senza spese di commissione.

Al momento esistono due carte in competizione, che offrono servizi molto simili. Queste sono la carta Hype (circuito MasterCard) e la carta Revolut (circuito Visa). Registrarsi al loro sito è gratuito e vi arriveranno a casa altrettanto gratuitamente.
Hype al momento è quella che offre servizi migliori, secondo le opinioni da chi le ha provate entrambe e confrontandone le prestazioni. Viaggiare a Katakolon e comprare ciò che vuoi senza stress farà davvero la differenza!

Religione a Katakolon

La popolazione greca, dunque anche quella presente a Katakolon, è composta per il 97% da cristiani ortodossi. Il resto della popolazione è musulmana, romana cattolica e testimoni di Geova.
Solamente Grecia e Russia hanno la porzione più grande di popolazione appartenente alla chiesa ortodossa. La chiesa ortodossa rappresenta il terzo ramo più grande della chiesa cristiana, dopo i cattolici romani e i protestanti. Il primo a venire nel mondo greco a diffondere il cristianesimo, secondo la storia della chiesa ortodossa, fu San Paolo nel 49 d.C. Il fondatore invece dell’ortodossia fu l’imperatore Costantino il Grande. La nascita di questo ramo religioso è parecchio controversa, con molte dispute sulla chiesa romano cattolica, come si può ben immaginare.
È secondo me molto interessante come la Grecia sia diventata così largamente ortodossa, col passare degli anni. Tutto cominciò durante il dominio ottomano dal 1853 al 1821, in cui la religione ortodossa e i suoi preti si rivelarono fondamentali per il mantenimento della cultura greca. La chiesa ortodossa infatti si impegnò molto durante le molteplici occupazioni turche. La Chiesa aveva a cuore che la lingua greca, la cultura, le tradizioni (e la fede ortodossa, ovviamente) rimanessero intatte. Proprio per questo motivo, l’ortodossia non è vista tanto come un’istituzione religiosa, ma bensì come un sentimento. Un sentimento di gratitudine per aver fatto sì che la Grecia rimanesse unita. La chiesa greca ortodossa tuttavia ha una grande influenza nella vita di tutti i giorni dei cittadini greci e non:

  • Fino al 2001 nella carta d’identità c’era scritto il credo religioso.
  • Accedere ai Servizi pubblici è permesso solo se si fa parte della chiesa ortodossa.
  • I bambini hanno corsi religiosi obbligatori e pregano tutti insieme ogni mattina prima dell’inizio delle lezioni.
  • Ogni volta che si prende una decisione politica, essa deve rispettare i principi ortodossi.

La religione quindi rende ancora oggi molto unita una popolazione, presa come punto di riferimento per la vita di tutti i giorni!

Altre informazioni utili…

A Katakolon, Grecia intera in realtà, troverete le spine e le prese elettriche come quelle italiane. Tuttavia, alcune strutture che non sono state rimodernate negli ultimi tempi, hanno mantenuto le vecchie prese.  Se sapete che dovrete aver bisogno di ricaricare il cellulare o il portatile e avete dunque paura di capitare in uno di quei bar o ristoranti che non hanno le stesse prese italiane, potete portarvi degli adattatori universali, così qualsiasi sia la presa potrete non farà la differenza!

Riguardo al cibo, nonostante spesso si pensa che in Grecia si mangi moltissimo pesce a prezzi irrisori, non è del tutta vera questa leggenda. Si può trovare tranquillamente pesce da mangiare, ma spesso i costi non sono del tutto bassi, bensì al pari di ciò che siamo abituati a spendere in Italia.

Dove si trova Katakolon? Come arrivare e come muoversi

Come abbiamo già visto, Katakolon in Grecia è posizionata nella costa sudoccidentale. In genere le persone che decidono di visitare Katakolon approdano al suo porto con la crociera. Tuttavia, per arrivarci ovviamente questo non è l’unico modo. Il modo più facile ed economico per raggiungere Katakolon è in aereo.

Supponendo che andiate dunque in Grecia con l’aereo, gli aeroporti più vicini a Katakolon sono quelli di Zante e di Araxos. Per raggiungere Katakolon da questi aeroporti queste sono le indicazioni approssimative:

  • Da Zante: traghetto fino a Cillene per poi prendere un autobus diretto verso Pyrgos e un altro diretto a Katakolon. I tragitti in autobus durano in totale meno di un’ora. Se invece decidete di noleggiare un mezzo a Cillene, occorre proseguire seguendo le indicazioni dell’autostrada verso sud.
  • Da Araxos: ci sono due autobus diretti verso Pyrgos, i cui tragitti durano all’incirca un’ora. Poi c’è un altro bus da Pyrgos a Katakolon.

Ciò che sconsigliamo noi di TipInTravel è di affidarsi ai taxi. Il chilometraggio sarà molto lungo e il prezzo della tratta eccessivamente alta.

Come muoversi a Katakolon Grecia: noleggio mezzi

Katakolon è una zona che si sviluppa lungo la costa, perciò si presenta come un lembo sottile di terra con due strade principali che la tagliano in lunghezza e la schiera di spiagge sul lungomare. Muoversi nel paesino di Katakolon dunque è davvero semplice, anche per i meno dotati di senso di orientamento, garantito!
Visitare la cittadina di Katakolon sarà molto rilassante e piacevole: per attraversarla tutta però ci impiegherete solamente 10 minuti!
Se decideste di visitare le zone circostanti potreste affidarvi ai tour organizzati della vostra crociera, perciò informatevi sui loro programmi.
Tuttavia, potreste anche fare un tour fai da te. Nel scegliere il mezzo di trasporto da utilizzare per gli spostamenti consigliamo di decidere a seconda della meta, del tempo che avete a disposizione e la vostra flessibilità oraria e di programmi.Katakolon - tour olimpia

Se siete viaggiatori amanti dell’autonomia, che non hanno orari e si affidano alla filosofia “va dove ti porta il cuore”, lasciate perdere i mezzi di trasporto pubblici. Valutate invece di noleggiare una macchina o una moto!
Esistono molte agenzie di noleggio auto e moto a Katakolon, Grecia significa Europa e pertanto vi basterà la patente italiana. Gli abitanti ormai sanno che la maggior parte dei turisti vuole anche dare un’occhiata alla zona vicina (dato che ne vale davvero la pena). Perciò, per visitare tante attrazioni e godere di paesaggi magnifici, recatevi in queste agenzie. Troverete questo tipo servizio specialmente al porto di Katakolon.

Per chi arriva in crociera, infatti, il modo migliore e più semplice è noleggiare un’auto direttamente all’uscita del porto. Il mio consiglio è di prenotare prima di salire sulla nave da crociera usando un comparatore di prezzi. Questo strumento che si può trovare online, sarà necessario per cercare la tariffa migliore! Potresti addirittura trovare un mezzo a 30€ al giorno! Si paga subito ed è necessaria la carta d’identità con la patente di guida. Anche se pagherete in contanti, portatevi una carta di credito. Per compilare il contratto ci vorranno ci vorranno 10 minuti, firma e parti all’avventura vicino a Katakolon! Ricordiamo che per poter noleggiare un mezzo, è necessario essere patentati da almeno 12 o 24 mesi e avere un’età compresa tra i 21 e i 70 anni.

Non sai cosa vedere nei dintorni di Katakolon in Grecia? Nessun problema, nel prossimo paragrafo parleremo proprio di questo.

Nei dintorni di Katakolon…

E oltre a Katakolon cosa mai potrete trovare? Beh, tantissimo! Vicino a Katakolon Grecia ci sono tante destinazioni che vale la pena vedere! Qui ve ne proponiamo alcune, quelle che pensiamo siano più interessanti. Ciò ovviamente non vieta di cercare nei dintorni di Katakolon spiagge splendide o di fare passeggiate tra la meravigliosa natura nei dintorni di Katakolon!

Mercouri Estate

La Merkouri Estate è un’antica azienda vinicola rurale, che nel 2018 ha celebrato il suo 150° anniversario!
Situato nel villaggio di Korakohori, nella provincia di Ilia, sul lungomare, si presenta come una zona di eccezionale bellezza naturale. Qui cinque generazioni della famiglia Merkouri-Kanellakopoulos, a partire dal 1864, coltivano la terra con amore e producono buonissimi vini e genuino olio d’oliva. Da quei tempi molte cose sono certamente cambiate, ma la missione è sempre quella: produrre alimenti genuini e semplici, di ottima qualità.

Merkouri Estate, nei suoi vigneti, coltiva la varietà d’uva tradizionale Refosko, le varietà greche Mavrodaphne, Avgoustiati, Agiorgitiko, Assyrtiko e Robola; inoltre coltiva anche le varietà italiane di origine greca come il Negroamaro e Malvasia Aromatica e tante altre varietà internazionali, da cui poi produce una serie di vini secchi e dolci eccellenti. Possiede inoltre un grande uliveto, da cui ricava pregiato olio d’oliva. Come non sfruttare questa terra preziosa per accogliere turisti che vogliono gustare prodotti greci? Merkouri Estate infatti accoglie numerosi visitatori, offrendo tour eno-gastronomici di prodotti a km 0.

Hanno allestito nella loro tenuta un piccolo Museo Agricolo, con la sua collezione di vecchi macchinari, strumenti e documenti dalla fondazione della tenuta ai giorni odierni. Si procede visitando la cantina, le cantine sotterranee e i vigneti, dove è possibile immergersi nella natura meravigliosa che circonda questo posto meraviglioso. Sotto la pineta affacciata sul mar Ionio, il tour si conclude con una degustazione di vini selezionati e l’olio extra vergine di oliva prodotto in loco, con una serie di antipasti tipici della cucina greca. Per finire, i visitatori possono acquistare i prodotti pregiati della tenuta a prezzi preferenziali. Non male, vero? Passate di qua nel vostro tour nei dintorni di Katakolon, è un’occasione da non perdere per gustarti questo territorio!

Castello di Chlemoutsi

Costruito agli inizi del 1220 da crociati del Principato di Achea come principale fortezza, ed è forse la migliore fortificazione del dominio dei franchi in Grecia. Il castello è situato su un’altura a 226 metri sul livello del mare. Ciò che è importante di questa struttura è che è stata mantenuta intatta dall’età della sua costruzione, pochissime modifiche a parte.
Il Castello di Chlemoutsi è stato fondamentale nella storia del Principato e mai fu assediato. Dopo essere entrato sotto il dominio bizantino nel 1427, fu conquistato nel 1460 dall’Impero Ottomano. In epoca ottomana, furono fatti piccoli ampliamenti per fornire piattaforme all’artiglieria, ma dopo un lento decadimento, fu completamente abbandonato alla fine del XVIII secolo. Nel 1825, durante la guerra d’indipendenza greca, una parte del muro esterno venne demolito per impedire ai ribelli greci di usarlo.

Nei dintorni di Katakolon, e forse in generale per tutta la Grecia, questo castello è sicuramente una delle attrazioni di grande importanza storica e architettonica!

Il sito di Olimpia e il museo archeologico

Come vi abbiamo accennato all’inizio del nostro articolo, Olimpia è una città dal passato condiviso con Katakolon, grazie soprattutto alla vicinanza. Dunque, Olimpia è famosa per essere la città origine dei giochi olimpici.
I giochi olimpici di Olimpia, erano davvero sacri. Per esempio: c’era una guerra in atto? Si fermava tutto fino al completamento dei giochi e poi si riprendeva! Purtroppo però, ai giochi vi potevano accedere solo gli uomini greci, dunque donne e stranieri non erano ammessi, pena la morte.
Ai vincitori non erano destinate medaglie o compensi in denaro, ma bensì una bella standing ovation del pubblico, un ramoscello di ulivo o una corona di alloro, l’incisione su pietra del suo nome in memoria della vittoria e la statua del vincitore che rispettava le dimensioni reali…non male, eh?
Ininterrottamente, per oltre 1200 anni le olimpiadi vennero celebrate puntualmente. Poi vennero sospese nel 393 d.C. da Teodosio I per essere riaperte ad Atene nel 1896 per volontà del barone francese Pierre de Coubertin.

La città di Olimpia, ai giorni d’oggi, ovviamente è visitabile ed è facilmente raggiungibile da Katakolon. Quello che suggeriamo è di fare prima un bel bagno a Katakolon, spiagge mozzafiato vi attendono…per poi fare una full immersion di storia nel sito di Olimpia.
La scoperta di questa città nei pressi di Katakolon risale al 1776, tuttavia gli scavi più rilevanti sono davvero recenti. Il sito venne scoperto così tardi perché nei secoli ripetute alluvioni lo seppellirono, ricoprendolo di fango.

A causa dei terremoti nel 522 e nel 551 a.C., Olimpia venne distrutta, perciò i restauratori si sono dati un gran da fare per cercare di risistemare il sito. Ciò che possiamo vedere nel sito di Olimpia sono i resti delle seguenti strutture:

  • Il tempio di Era o Heràion di Olimpia
  • La bottega di Fidia, scultore famoso nell’Antica Grecia
  • Lo stadio di Olimpia, che accoglieva 000 spettatori
  • I bagni
  • Il gymnasium

Inoltre, troviamo un museo di grande importanza per scoprire nel dettaglio la storia questa città storica nei pressi di Katakolon in Grecia. Il museo archeologico è proprio di fronte alla zona degli scavi. Ben tenuto e pulito, troviamo al suo interno reperti scultorei di vario tipo risalenti a varie epoche.Katakolon Grecia

Il complesso è suddiviso in 12 sale espositive e ogni reperto è esposto per ordine cronologico. I reperti più importanti sono contenuti nelle sale:

  • 5: in cui vengono spiegati dettagliatamente i frontoni, ovvero i preparativi per la gara sui carri e sono esposte le 12 metope, le donne che narrano le fatiche di Eracle (o Ercole);
  • 6: è custodita la statua della Nike Di Peonio, una delle più belle e preziose sculture del periodo classico;
  • 8: la statua di Hermes di Prassitele, perfettamente conservata in tutta la sua maestosità.

Ed ecco qui, infine, alcune informazioni utili per la visita al sito di Olimpia nei pressi di Katakolon Grecia.

Quanto costa il biglietto per il sito di Olimpia?

  • biglietto adulti per il sito archeologico + visita al museo: 12 euro
  • biglietto ridotto (per i cittadini UE over 65): 6 euro

Dal 1° novembre al 31 marzo il biglietto per il sito è sempre ridotto a 6 euro.

Come arrivare al sito archeologico di Olimpia da Katakolon?

Come vi abbiamo anticipato, per muovervi nei dintorni di Katakolon e raggiungere il sito di Olimpia potete affidarvi ai tour organizzati dalla crociera. La guida del tour organizzato è un punto a favore perché se è davvero brava, sarà come rivivere Olimpia nella Grecia Antica! Ma se non siete in crociera o il pacchetto dei servizi non prevede un tour al sito, vi veniamo in soccorso. Non sarà la stessa cosa, ma vi abbiamo parlato noi del magnifico sito di Olimpia e vi aiutiamo anche a raggiungerlo in autonomia:

  • In treno, circa ogni 40 minuti, ma la tabella orari cambia frequentemente, perciò chiedete informazioni alla stazione
  • Noleggiando una macchina o uno scooter, al porto di Katakolon come dicevamo è il miglior modo per noleggiare un mezzo
  • In bus, dal porto di Katakolon c’è una fermata autobus, questi passano ogni 15 minuti, il costo è di 10 euro
  • In taxi, 80 euro all’incirca, sì, lo so, sono tanti!

Quanto tempo si impiega per la visita?

Il sito archeologico è più grande di quel che ci si può aspettare, perciò programmate che impiegherete almeno un paio d’ore.


Eccoci arrivati alla fine di questa guida su Katakolon (Grecia), che abbiamo visto essere un piccolo villaggio che passa inosservato e preso poco in considerazione, ma che ai giusti occhi rivela una grande personalità. Infatti, a differenza di molte altre mete super turistiche, Katakolon rivela la vera identità della Grecia, mostrando con autenticità l’essenza di questa meravigliosa terra ospitale.

Noi di TipInTravel vi abbiamo fornito informazioni utili per un viaggio ben informato, a Katakolon cosa vedere, come spostarsi, la storia e ciò che più si ama della Grecia: a pochi chilometri di distanza da Katakolon spiagge magnifiche adatte a tutti. Non Ci resta che augurarvi buon viaggio a Katakolon!Katakolon

Dopo aver visitato Katakolon, o qualsiasi altro luogo del mondo vi indichiamo che potreste parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se volete restar aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Articolo scritto da: Asia Colonna

Condividi questo articolo:

Katakolon (Grecia): cosa vedere, spiagge e tour di Olimpia

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Katakolon

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Katakolon 37.654100, 21.317400 Katakolon Cosa vedere, spiagge e tour di Olimpia

Iscriviti alla Newsletter:

Facebook Tipintravel

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE