Anno scolastico all’estero: informazioni, prezzi, destinazioni, consigli e curiosità

Tutte le informazioni per organizzare il proprio studio di un anno all’estero per le scuole superiori…

Vivere o studiare fuori dal proprio Paese è un desiderio che appartiene a sempre più persone, ma per la maggior parte della gente è la paura che frena questa voglia di trasferirsi o semplicemente spostarsi all’estero.
Per realizzare questo desiderio, però, c’è un’opportunità che sempre maggiormente viene presa in considerazione, ovvero quella di trascorrere un anno all’estero, in modo da vivere una realtà che non è la propria per un periodo di tempo definito e sfruttare quest’esperienza per aprire la propria mentalità e scoprire luoghi al di fuori della consuetudine nella nostra vita. In particolare, a poter sfruttare quest’occasione, sono gli studenti delle scuole superiori, avendo la grande opportunità di poter frequentare un anno scolastico all’estero riconosciuto a tutti gli effetti dal Miur.
In questo articolo vogliamo parlarvi proprio di quest’opportunità che molti genitori scelgono di far vivere ai propri figli, per impostare da subito un carattere aperto al mondo, con voglia di viaggiare e soprattutto imparando altre lingue al di fuori della propria, in contesti scolastici dove l’imparare va di pari passo con il divertimento.
Le cose da sapere per poter effettuare un anno scolastico all’estero sono veramente tante, e spaziano dal funzionamento vero e proprio, ai costi e passano per le modalità di pernottamento tra college e famiglie, arrivando alle varie destinazioni possibili.
Tutte queste informazioni noi abbiamo deciso di racchiuderle qui in questo articolo, in modo da fornire indicazioni utili e consigli validi per chiunque sta valutando l’ipotesi di effettuare un anno all’estero!

Anno scolastico all’estero: come funziona?

Iniziamo subito con il dire che vivere un anno all’estero per studiare è un’esperienza che in tanti vogliono provare, ma sono ancora di più i ragazzi di scuola media o superiore che non sono disposti a trasferirsi lontani da casa per tutto questo tempo.
Per far fronte anche a quest’esigenza è possibile effettuare anche un periodo più breve di anno scolastico all’estero, ad esempio 6 mesi (un semestre) o anche solo 3 mesi, in modo da vivere sì, l’esperienza di studio all’estero, ma allo stesso tempo non allontanarsi troppo da casa.
Questa scelta viene presa spesso da ragazzi ancora non troppo grandi o che comunque non sono mai stati troppo tempo fuori dalle mura domestiche.
Oltre alla durata, però, ci sono altre cose da sapere prima di iniziare l’organizzazione del proprio anno all’estero, che possono rassicurare un po’ le famiglie dei ragazzi. Per esempio, il fatto che gli studenti exchange possono sempre contare all’estero sulla figura del tutor o referente locale, che li seguirà per ogni esigenza riguardante la scuola superiore, l’alloggio o altro.anno all'estero
Questo affianca la possibilità di contattare sempre un numero di emergenza estero 24 h su 24, il che garantisce maggiore serenità ai genitori degli studenti partecipanti.
L’esperienza dell’anno scolastico all’estero può esser vissuta in diversi modi, la scelta che più mette in difficoltà i ragazzi spesso è quella di scegliere l’alloggio: vivere in College o in Famiglia?
Di questo tipo di scelta parleremo meglio nel paragrafo dedicato alle due opzioni.

Tornando a parlare degli studi, c’è da sapere che ci sono diversi requisiti da rispettare, e anche molti aspetti da considerare, decisioni da prendere. Non è semplice organizzare in modo autonomo il proprio anno scolastico all’estero.
Per questo motivo vi consigliamo di affidarvi a specialisti nel settore (di cui vi parleremo meglio anche nel paragrafo dedicato alle normative e alle informazioni per l’organizzazione) che si occupano espressamente di questo tipo di programmi, e che pertanto sapranno assistervi sin dal momento dell’iscrizione fino al rientro in Italia.
Inoltre, per la presentazione della domanda bisogna seguire alcune prassi obbligatorie per legge sia nel nostro Paese che in quello della destinazione, pertanto affidandosi a chi effettua abitualmente questo tipo di operazioni sarà tutto più facile!
Infine, è bene sapere che per partire è obbligatoria un’età minima, e non sempre si riesce a effettuare il viaggio desiderato nell’anno in cui si vorrebbe, anche per questo è opportuno innanzitutto informarsi sui requisiti minimi, per poi procedere a ragionare sulla possibile destinazione dei propri studi.
Ma approfondiamo meglio i vari aspetti dell’anno scolastico all’estero con i prossimi paragrafi, andando nel dettaglio sugli argomenti trattati finora solamente a grandi linee, cominciando a progettare insieme la vostra avventura di un anno all’estero!

>>> CLICCA QUI e richiedi ora GRATUITAMENTE l'organizzazione del tuo prossimo viaggio! <<<

Vivere in college o in famiglia? Consigli per la scelta da prendere…

Il grande momento è arrivato!
Subito dopo aver iniziato a metabolizzare che vi state preparando all’organizzazione del vostro anno scolastico all’estero, c’è la prima grande scelta da affrontare, abbastanza decisiva per il trascorrere dell’esperienza, ovvero se andar a vivere in un college (boarding school) oppure in una famiglia ospitante affiliata alla scuola di destinazione.
La scelta porta a tantissime conseguenze, ma per iniziar a limitare le possibilità di indecisione vi indichiamo che effettuare un anno all’estero in boarding school è possibile esclusivamente per alcune destinazioni, ovvero USA, Francia e Inghilterra, pertanto se la vostra destinazione non è tra queste indicate potete anche iniziar a valutare l’opzione “famiglia” oppure individuare un luogo che vi ispiri per gli studi tra questi appena indicati.

Per far ordine tra le due scelte, più che metterle a confronto, vogliamo parlarvi prima di una e poi dell’altra, per cui continuiamo a darvi qualche nozione informativa sulla scelta del College, così chiamato, Boarding School.

Il College è una realtà molto particolare che garantisce agli studenti un’assistenza 24h su 24 sul posto con tante iniziative organizzate dalla scuola stessa sia durante l’orario scolastico (in cui si seguiranno le normali lezioni che seguono gli altri studenti della scuola) che al di fuori, con attività sportive, gite, visite guidate e quant’altro.anno all'estero in famiglia
Tutto ciò che si effettuerà durante l’anno scolastico all’estero avverrà come un vero e proprio anno scolastico, cercando allo stesso tempo di accrescere la curiosità, l’iniziativa, la cultura e l’interesse di ogni studente, portando i benefici che un anno all’estero può dare.
Nel caso si decida per l’opzione del college c’è da considerare che al di fuori dell’orario scolastico è possibile uscire (rispettando gli orari e le regole della boarding school scelta) e che nei periodi di chiusura per vacanze sarà possibile sia rientrare nella propria città, sia restare nella Nazione ospitante andando a vivere qualche giorno/settimana all’interno di una famiglia ospitante affiliata con la scuola.
Per quanto riguarda gli alloggi, all’interno dei college che offrono l’opportunità di un anno all’estero per studiare, la suddivisione è spesso molto classificata, basandosi sull’età, sulla divisione maschio/femmine e sulla tipologia di studi.
A volte la divisione avviene anche in base ad altri requisiti, ma questo può variare da scuola a scuola, non esiste una regola fissa per tutte. I bagni quasi sempre sono in comune con altri studenti e le camere condivise in 3-4 ragazzi, ma a volte può capitare anche di avere camere singole o doppie quando si cresce d’età.

Bene, quello che vi abbiamo detto finora riguardo all’anno scolastico all’estero riguardava espressamente la visione degli studi in college, ma per avere un confronto pieno vale la pena approfondire anche l’altra opportunità, ovvero la scelta di vivere un anno all’estero in famiglia ospitante!
Così come per il college iniziamo con il dirvi che i luoghi dove poter effettuare quest’esperienza sono gli stessi del college (USA, Inghilterra, Francia), con l’aggiunta di qualche altro Stato, ovvero Canada, Australia, Irlanda, Spagna e Germania per esempio.
L’esperienza in famiglia è cosa del tutto differente da quella in college, per il livello di conoscenza del luogo ospitante che si può ottenere e per le modalità di vivere l’anno all’estero. Difatti, vivere un anno scolastico all’estero da una famiglia ospitante significa trascorrere un’immersione completa nella cultura e nella vita locale provando cibo, feste, tradizioni e tutto ciò che rappresenta la quotidianità per una famiglia della Nazione che vi ospiterà. L’anno scolastico all’estero diventa anche un’esperienza di maturità, di compromessi e di adattamento, riuscendo a far crescere molto a livello caratteriale chi opta per l’opzione di anno all’estero in famiglia.
Non a caso vivere come exchange student all’estero in famiglia è la scelta che va per la maggiore tra tutti gli studenti!
Se vi state chiedendo chi sono le famiglie che ospitano i ragazzi iscritti ad un anno o semestre all’estero, la risposta è abbastanza complessa, dato che per poter ospitare ragazzi minorenni l’iter legale e normativo è molto dettagliato e la selezione approfondita per evitare qualsiasi tipo di problema possibile. Inoltre, chi fa richiesta per ospitare i ragazzi possono esser famiglie numerose e non, coppie, e perfino adulti single o signori in pensione.anno all'estero in college
Per cui, non esiste una regola stabile per dire “come sono fatte le famiglie che ospitanto i ragazzi di un anno scolastico all’estero” ma le risposte sono veramente molte.
Quel che vi interessa sapere però è che la sicurezza viene prima di tutto e qualunque famiglia ospitante sarà sicuramente valida per vivere quest’esperienza insieme!
È inoltre possibile che una famiglia possa ospitare più studenti contemporaneamente, ma questi non possono essere della stessa nazionalità o lingua madre, per garantire che durante l’anno all’estero si parlerà esclusivamente la lingua principale del posto.
Come ultima informazione sulle famiglie ospitanti c’è da dire che tendenzialmente non possono esser cambiate nel corso dell’anno all’estero, o meglio non alla prima difficoltà.
A volte entrare nella vita di una famiglia, di cultura e tradizione differente da noi, non è semplice e può portare a piccole incomprensioni o cambio di abitudini, che però, con un pò di lavoro proprio e della famiglia si potrà sicuramente risolvere in qualche giorno di tempo. A volte, in caso di necessità, possono entrare in gioco anche i referenti sul luogo per cercare di metter sulla giusta via il percorso dell’anno scolastico all’estero dei ragazzi. Se però poi le difficoltà continuassero e si ha la necessità di cambiar famiglia ospitante, sarà sicuramente possibile farlo!

In conclusione: cosa è meglio tra vivere in famiglia o college? Non c’è una risposta univoca. Ognuna delle due scelte ha determinati requisiti, caratteristiche e opzioni. Per cui la scelta quasi verrà da sè, dato che le differenze sono talmente tante che capirete voi stessi quale sarà la scelta giusta per voi e per il vostro anno all’estero!
Quello che possiamo dirvi è che in entrambi i casi, state pur certi che la vostra avventura di un anno non vi deluderà, dato che riuscirete in ogni caso ad accrescere voi stessi in maturità, esperienza e cultura.





Studiare all’estero In Europa o nel Mondo? Le destinazioni principali per un anno scolastico all’estero

Abbiamo già parlato a grandi linee delle destinazioni possibili per un anno all’estero in famiglia o in college, ma non per questo quelle indicate sono le uniche destinazioni possibili per trascorrere 3, 6 o 12 mesi (un anno) all’estero.
Ogni destinazione può esser presa in considerazione se volete passare del tempo fuori dalla vostra Nazione. Tuttavia la stessa cosa non vale se lo volete fare per poter effettuare un anno scolastico all’estero. In quel caso, è possibile prenderne in considerazione solamente alcune (nonostante non siano poi così poche), con le relative caratteristiche del sistema scolastico locale da valutare per un anno in una scuola che non sia della vostra nazione.
Quelle che vi indichiamo qui di seguito sono quelle che grazie alle normative scolastiche italiane e dei Paesi ospitanti possono contribuire a esser valutate per un anno di studio effettivo da riportare poi in Italia, senza necessità di anni aggiuntivi di studio.
Inoltre, c’è da dire che non tutte le nazioni permettono di diplomarsi all’estero, bensì solamente di effettuare un anno scolastico ma che non sia l’ultimo di scuola.

La prima destinazione, tra le maggiori prese in considerazione per trascorrere un anno all’estero, è quella degli Stati Uniti (USA), luogo in cui è possibile sia effettuare un anno qualsiasi di college americano, sia di diplomarsi a tutti gli effetti in America.anno scolastico all'estero
Per il college americano come high school, come abbiamo detto nel paragrafo precedente, gli Stati Uniti sono l’unico luogo al di fuori dell’Europa (non considerando la Brexit inglese), dato che gli altri due luoghi possibili sono Inghilterra e Francia dove però per potersi diplomare.
In entrambi i casi, Francia e Inghilterra è inoltre necessario frequentare 2 anni scolastici all’estero e non solamente uno.
Pertanto, se si vuol soggiornare in college e allo stesso tempo diplomarsi dopo il quarto anno all’estero, l’unica scelta possibile sono gli Stati Uniti.

Se però la vostra scelta ricade sul pernottamento in famiglia, allora le scelte si ampliano di molto, dato che per conseguire il diploma, si possono scegliere come destinazioni anche altri luoghi, nonostante però anche qui sono necessari almeno 2 anni di studio per diplomarsi con un titolo di studio che sia valido anche in Italia.
Stiamo parlando di Galles, Scozia, Irlanda e Spagna, tra le mete più note. Tutti questi Paesi richiedono in ogni caso l’iscrizione agli ultimi due anni di scuola superiore estera per poter conseguire il diploma. Una realtà perfettamente in linea con le normative Miur sul riconoscimento dei diplomi esteri in Italia.
Insomma, queste sono le maggiori destinazioni che vengono prese in considerazione dagli studenti per trascorrere un anno all’estero in base alle normative vigenti e in base grazie alle quali si può avere un’idea indicativa su quali luoghi vanno per la maggiore per vivere quest’esperienza.
Non è detto però che non si possano individuare altre destinazioni, soprattutto se si ambisce ad un Paese in particolare che non è tra questi di cui vi abbiamo parlato. In tal caso è opportuno rivolgersi a qualche specialista del luogo o contattare in maniera diretta le scuole più famose (pubbliche o private) per aver eventuali indicazioni su come poter procedere all’anno scolastico all’estero in tale Paese.

Prezzi e costi medi da sostenere per studiare un anno all’estero

Finora abbiamo parlato a livello teorico, ma capiamo meglio la fattibilità del trascorrere un anno all’estero in base ai costi da dover sostenere, cosa fondamentale per stabilire se possiamo organizzare o meno questo tipo di avventura e in quale modalità!
Sempre più persone ambiscono a trascorrere il proprio anno all’estero, ma purtroppo non sempre se ne hanno le disponibilità economiche per affrontarlo e ahimè bisogna rinunciare.
Allo stesso tempo però esistono diversi tipi di agevolazioni e di iniziative per far sì di ottenere sconti e prezzi ridotti… Capiamo insieme quali sono di questi quelli principali e in generale il costo da dover sostenere per trascorrere un trimestre, un semestre, un anno o addirittura due anni all’estero, e quali spese sono comprese in questi budget.
La prima cosa da dire è che non c’è un prezzo fisso giornaliero o annuale, ma il costo varia molto in base alla scuola scelta, alla destinazione e a tante altre variabili come ad esempio il percorso di studi o la propria media scolastica.
Indicativamente, però, ci si può far un’idea considerando che un intero anno scolastico in una scuola pubblica estera, soggiornando presso una famiglia, può costare tra i 6500€ e gli 11000€, cifra che però quasi si dimezza se si vuol puntare al trascorrere solamente un semestre (spendendo dai 5500€ ai 7500€ circa) e ancora meno, tra i 5000€ e i 6500€ per un trimestre, scelta che però non consigliamo dato che aggiungendo poco di più si può trascorrere il doppio del tempo con un semestre.

Parlando invece di scuole private e scelta di luoghi specifici in cui andare per il proprio anno all’estero, allora i costi aumentano, dato che l’esperienza diventa del tutto selezionata e scelta in ogni dettaglio, senza lasciar nulla al caso.anno scolastico all'estero - destinazioni Si parte dai 9500€, arrivando fino agli 11500€ per un anno scolastico all’estero in Inghilterra o in Irlanda, e si raddoppiano per un anno negli USA, considerando che si parte dai 19000€.
I prezzi sono più o meno gli stessi per località alla stessa distanza delle città indicate finora, come ad esempio, per effettuare un anno scolastico all’estero in Australia, il costo è di circa 6500€ per un trimestre, 9500€ per un semestre e circa 17000€ per un intero anno all’estero.

Per maggiori dettagli sui costi, però, vi consigliamo di richiedere un preventivo alle organizzazioni che preparano ogni cosa del vostro anno all’estero, come ad esempio quella di www.annoallestero.it, la quale permette di organizzare il vostro anno scolastico all’estero in ogni dettaglio, proponendovi tutte le alternative, le borse di studio o riduzioni per merito disponibili, e la scelta del piano di studio più adatta ad ogni studente. Un ottimo modo per essere certi di fare la scelta giusta e magari, risparmiare cifre importanti nel totale complessivo dell’anno.

I prezzi come vedete non sono proprio economici e non è detto che possano accedervi tutti, ma c’è anche da dire che se si considerano i servizi inclusi nel costo totale, non sono veramente eccessivi.
Le quote di iscrizione dell’anno all’estero comprendono infatti non solo l’iscrizione alla scuola superiore estera (pubblica o privata in base alla richiesta), anche l’alloggio in famiglia/college inclusivo di pasti (colazione, pranzo e cena), oltre all’assistenza locale dei referenti ed eventuali contatti di emergenza e tutor, così come il trasporto dall’aeroporto alla famiglia/college e tutte le assicurazioni mediche per i paesi non appartenenti all’unione europea.
Insomma, si, il costo è impegnativo, ma vivere in questi luoghi il tempo indicato sicuramente vi andrebbe a costare di più!


Come organizzare il proprio anno all’estero? informazioni, normative e considerazioni

Abbiamo affrontato finora molti aspetti dell’anno all’estero, ma non ancora quelli burocratici. Difatti, esistono diverse normative e informazioni da considerare prima di addentrarsi nel trascorrere un anno scolastico all’estero.
La prima informazione da tener in considerazione per questo tipo di esperienza, è che l’Italia permette a qualsiasi studente di trascorrere fino a un intero anno scolastico in scuole estere, a patto che si riprenda a studiare in Italia l’anno successivo. Questo significa che si può passare meno di un anno nelle scuole estere, ma non di più, se poi si vuol concludere la scuola media/superiore in Italia. Nel caso in cui si desiderasse star fuori più di un anno, sarà poi necessario concludere la scuola nel Paese prescelto.
Inoltre, l’anno all’estero è possibile effettuarlo in qualsiasi destinazione del Mondo (quelle indicate precedentemente sono le più gettonate e consigliate) e sia in scuole pubbliche che private.anno all'estero

Per iniziare a programmare l’anno scolastico all’estero, sarà necessario informare il referente di classe o comunque chi gestisce questo tipo di pratiche nella scuola.
Secondo il decreto C.M. n.236/99 è obbligatorio in partenza, sanare eventuali debiti formativi in base a tempi e modalità di recupero stabiliti dal consiglio di classe, per evitare possibili rifiuti dalle scuole estere.
Parlando invece del rientro in Italia, dopo aver trascorso il proprio anno all’estero, bisognerà farsi fornire dalla scuola ospitante un certificato di frequenza e le pagelle estere.
In alcuni casi è possibile che la scuola italiana richieda anche una convalida da parte del consolato italiano all’estero oppure una copia giurata dei documenti forniti dalla scuola.
Infine, per avere maggiori dettagli sulle normative legislative riguardanti il trascorso di un anno scolastico all’estero, vi invitiamo a consultare la cosiddetta normativa MIUR, che fa riferimento proprio a questo tipo di avventura fuori dai confini italiani.





Il nostro articolo informativo su come e dove trascorrere il proprio anno all’estero si conclude qui! Speriamo di avervi fornito dei consigli utili per la programmazione del vostro anno scolastico estero e informazioni sulle varie destinazioni e considerazioni da valutare. Quello che possiamo dirvi è che un’esperienza simile vale sempre la pena effettuarla!
Se ne avete la possibilità, valutatela e sfruttatela, perché più avanti potrebbe non ricapitarvi.
Per cui, iniziate a pensare alla destinazione che fa per voi, affidatevi a un team di esperti nell’organizzazione dell’anno scolastico e cominciate a sognare!!!

Dopo aver vissuto la vostra esperienza di un anno all’estero o aver visitato qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Anno scolastico all’estero: informazioni, prezzi, destinazioni, consigli e curiosità

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE

alitalia lavora con noi

Facebook Tipintravel