Il fiume Volga: dove nasce e dove sbocca, affluenti e informazioni sul fiume più lungo d’Europa

Informazioni e dettagli sul maggior fiume europeo e qualche affluente del Volga

Il fiume Volga appartiene alla Russia europea, terra da cui si origina per poi percorrere così tanti chilometri, da aggiudicarsi il primato come fiume più lungo d’Europa.
Più grande del Danubio, più massiccio di qualsiasi altro corso d’acqua europeo, questo fiume è stato paragonato da viaggiatori e pensatori alla grandezza del mare.fiume volga
L’imponenza naturale del fiume Volga tocca corde ancor più profonde della semplice visione: il suo percorso naturale e storico mescola storie antiche e moderne, che meritano di essere conosciute, respirate attraverso un particolarissimo viaggio alla scoperta delle città del Volga.
Sulle sponde del maggior fiume europeo si incontrano popoli, usanze, religioni prevalentemente ortodosse e islamiche, spesso tralasciate perché ai margini delle grandi città russe e impossibili da visitare velocemente, ma non per questo rinunciabili. Proprio qui, lungo il fiume, resistono al tempo che passa numerose testimonianze che iniziano con le prime tribù nomadi e terminano con il nostro secolo. Il fiume Volga merita un viaggio a sé, per conoscere a fondo le vere origini della geografia e della cultura russa.
In questo articolo cercheremo di racimolare il maggior numero di informazioni possibili, così da conoscere a fondo questo corso del fiume e, magari, prospettare un curioso viaggio percorrendo il fiume Volga, capendo anche quali sono i suoi affluenti, il suo percorso, dove sbocca e tante altre piccole curiosità

Il fiume più lungo d’Europa: lunghezza, caratteristiche e curiosità

Lo abbiamo descritto come il fiume più lungo d’Europa ma capiamo insieme le sue caratteristiche pronte a renderlo unico. Con i suoi 3.530 km di percorso il fiume Volga vince il primato nel continente europeo, superando perfino il Danubio! Diramandosi per tutta la Russia, il fiume è come uno specchio prospettico in grado di fornire, a chiunque lo visiti con attenzione, le diverse storie che convivono nella regione russa. Per chi non lo sapesse, infatti, quest’area delineata e percorsa dal fiume Volga è considerata culla sia idrografica che culturale.
Sulle rive del fiume Volga sono nate le prime tribù abitanti all’interno della superficie nelle steppe eurasiatiche, sconfinate e fertili, che da sempre hanno connotato l’area centrale regione, un tempo terra di nessuno e perciò punto d’incontro ideale per le prime popolazioni. Gli antichi popoli dei tatari, kazaki e turkmeni apportarono in quelle aree la cultura caucasica, in principio miscelando provenienze turco-araba e mongolica. I nomadi autoctoni entrarono poi in contatto con le comunità bulgare e slave, sviluppando le prime importanti popolazioni divenute con il tempo sempre più grandi, destinate non solo a padroneggiare sul maggior fiume europeo, ma a mescolare per sempre quelle origini alla cultura russa.volga
Qui, sulle sponde del Volga, si sono scontrate e incontrate religioni ortodosse e musulmane, diverse guerre contadine volenterose di una posizione vantaggiosa per i propri raccolti e, successivamente, per la propria economia industriale. Sullo stesso fiume, testimone soltanto un secolo fa del secondo conflitto mondiale, l’URSS pensò bene di sfruttare il prezioso bacino per sperimentare nuove centrali idroelettriche da cui trarre energia fruttuosa ed essenziale in periodi bui. Non a caso, una delle battaglie più risonanti della II Guerra Mondiale si svolse proprio qui, in uno dei punti più strategici e perciò conteso dai vari fronti: parliamo della Battaglia di Stalingrado, che oggi prende il nome di Volgograd, appunto “città del Volga”, in onore della “Madre Volga” che bagna la città. Oggi, all’infuori dei conflitti, questo fiume è il cuore di molte attività essenziali alla Russia, dall’agricoltura all’industria, passando per lo scambio delle merci.
Possiamo dire, in sostanza, che l’enorme corso d’acqua caratterizzante il fiume più grande d’Europa sia un pò una metafora di un lungo corso di storia. E tutto questo incontro con la civiltà del passato, è oggi riconosciuto con il nome di “Anello d’Oro”. Questa accezione, che abbraccia l’intera culla culturale intesa nella sua eterogeneità, fatta di città moderne, di antichi monasteri, di fabbriche e di fiori di loto, restituisce in maniera omogenea secoli di storia del paese, così conformatasi e perimetrata dal percorso del Volga, il maggior fiume europeo e simbolo della Russia.






>>> CLICCA QUI e richiedi ora GRATUITAMENTE l'organizzazione del tuo prossimo viaggio! <<<

Dove nasce e dove sbocca il Volga

Abbiamo parlato del fiume Volga passando per i luoghi del passato e arrivando a considerazioni più recenti: ma è giunto il momento di chiarire dove nasce e dove sbocca il Volga, questo fiume più lungo d’Europa.
Il Volga nasce nel Rialto del Valdaj, dove una distesa di colline moreniche e piccoli bacini lacustri connotano questa parte della Russia nord-occidentale, da dove nascono diversi fiumi, tra cui il Volga. Affluenti, che di qui a poco convergono nel suo corso, contribuiscono alla sua portata totale, confermandolo un fiume navigabile. Dall’incontro con la pianura, il fiume Volga tocca svariate città, prima di scendere verso sud-est in quella sua fase intermedia di percorso.
Cambiando totalmente geografia, il fiume giunge nella sua parte terminale, contraddistinta dalla conformazione geologica della Depressione Caspica. vi sbocca il volgaQuest’area, considerata piuttosto proficua, è ricca di bacini artificiali e centrali idroelettriche, nonché di città con un gran numero di popolazione. È qui che, dopo un percorso di più di 3000 chilometri, il fiume Volga sfocia a delta nel Mar Caspio. E si dice che proprio qui si siano originate le prime civiltà pre-indoeuropee della storia.

Qualche affluente del Volga…

È grazie agli affluenti del Volga che quest’ultimo si è riuscito ad affermare geograficamente come il maggior fiume europeo. Durante il suo percorso, esso incontra tantissimi altri corsi d’acqua: questo contatto tra fiumi e canali è il responsabile di quel paesaggio naturale tipico della Russia e che fa parte di quello che comunemente è conosciuto come “Anello d’Oro”.
Ma per comprendere meglio l’importanza del fiume e dei fiumi che lo intersecano nel lungo percorso naturalistico, vediamo qualche affluente del Volga tra i più importanti e conosciuti.
Tra i fiumi che convergono nel Volga, l’affluente Oka è tra i primi a intercettarne la traiettoria ancora nella regione del Rialto Centrale. Dalla parte sinistra, invece, è il fiume Tverca a insinuarsi nelle acque del Volga: entrambi questi fiumi si sono originati nel freddo nord del Rialto del Valdaj, per poi rincontrarsi lungo il percorso.vi sbocca il volga
Andando invece nella parte centrale della Russia, troviamo un altro grande punto di contatto del Volga: affluente di destra, il Kotorosl’ è un fiume molto lungo, le cui sponde si originano come un’importante città, nonché un discreto flusso di acqua. Sempre in quest’area, dalla parte sinistra arriva un altro meritevole affluente del Volga, il Kostroma, navigabile e da cui sorge l’omonima città.
Scendendo infine nella parte sudorientale della regione, citiamo un altro affluente del Volga, il fiume Samara. In questa parte del territorio russo, nel cuore delle steppe, si origina l’omonimo bacino, il bacino del Samara: qui, nel cuore delle steppe, convergono le acque di un altro importantissimo affluente del Volga che però proviene dal nord-est della Russia, ed è il Kama.
Quest’ultimo rappresenta uno dei maggiori affluenti e responsabili della creazione di altri tre bacini, oltre al Samara.
Insomma, come avete potuto intuire, la maestosità del Volga è anche il risultato di una serie di affluenti di grande importanza, che contribuiscono tutti insieme a rendere questo fiume il più lungo d’Europa, con a seguito una serie di insenature d’acqua e una portata immensa, così da renderlo navigabile e simbolo dell’intera Russia con i suoi oltre 3500 chilometri intersecati nelle terre della gigante Russia.






Città e paesi bagnati nel percorso del fiume Volga

A rendere questo fiume così ricco e caratteristico non è soltanto il corso apportato da ogni tipo di affluente. Del Volga è singolare anche e soprattutto la natura circostante. Lungo fiume sorgono oggi città e paesi così diversi e distintivi tra di loro che animano la parte vera e forse meno nota della Russia. Generalmente il viaggio fluviale sul Volga concerne, come abbiamo già detto altre volte, il cosiddetto “Anello d’Oro”, una regione che convenzionalmente al turismo si è aggiudicata questo nome e che vuole restituire il valore del suo patrimonio: nonostante sia parte integrante di quest’area, non tutte le città facente parti di questo anello sono bagnate dal fiume. Dal momento che i luoghi di cui parlare potrebbero esser veramente tanti, in questa parte di articolo ci limitiamo a citare alcune delle città bagnate dal fiume, senza scendere troppo nel dettaglio, ma fornendovi comunque alcune linee guida per quelle che sono sicuramente luoghi da considerare per un viaggio o comunque città da citare se vogliamo parlare di posti e paesi bagnati dal Volga.percorso del volga

Partiamo subito da una città molto importante a livello storico e culturale, la prima di una lista di cui fa decisamente da padrona, stiamo parlando di Jaroslavl’. Una delle città più antiche e tra le più belle e particolari di questo tour, non a caso, patrimonio UNESCO. La città è testimonianza della fioritura artistica di questa regione: si trovano al suo interno il Monastero della trasfigurazione del Salvatore del XII e la più nota architettura della Chiesa del Profeta Elia.
Ma, continuando a parlare di antichità, sempre in provincia di questa regione, troviamo la cittadina di Uglič, forse la più datata in assoluto, dal momento che la sua storia risale circa all’anno 1000. Qui si sono susseguiti scontri tra tatari e primi regni russi: qui morì anche il figlio di Ivan il Terribile, storia che ha reso ancor più nota la città russa tra le tante della zona.
Proseguendo lungo il fiume Volga però si approda anche nella repubblica autonoma del Tartarstan, precisamente a Kazan. Questa città, particolarmente amata da ogni viaggiatore, è un importante centro economico, demografico e culturale, nonchè culla della civiltà tatara. Inutile dire quanto questa città sia ricca di testimonianze storiche. Passando per chiese ortodosse e moschee islamiche vien da sé concepire Kazan come un nucleo di etnie che oggi convivono in una delle città più numerose della Russia.maggior fiume europeo - Volga
Andando avanti con il percorso del Volga c’è la città di Kostroma che porta i segni dell’età coetanea a Mosca e delle prime occupazioni dei nomadi delle steppe, primi tra tutti i Mongoli. Tra i monumenti più importanti c’è il Monastero Ipat’evskii.
Ancora più avanti Incontriamo Samara lì dove il fiume Volga si incrocia con l’omonimo affluente.
Questo scorcio è considerato tra i più belli da vedere, se decidete di viaggiare in queste terre, vi consigliamo di fermarvi un po’ in questo luogo, magari in compagnia di una buonissima birra artigianale locale, la famigerata Žiguli. Questa città offre diversi spunti culturali ed economici, essendo ricca di teatri, università e industrie; ma da un punto di vista storico ha molto da raccontare, se consideriamo che qui hanno soggiornato lo scrittore Tolstoj e anche Stalin nel bunker che qui risiedeva.
Avvicinandoci alla sua foce incontriamo l’ultima tappa di cui vogliamo parlare, ovvero la famosissima città storica: Stalingrado o l’odierna Volgograd. Per tutti quelli che amano camminare su suoli storici e di testimonianza, qui non si può che respirare quella lezione di storia del secolo recente di cui fu totale protagonista il totalitarismo della Seconda Guerra Mondiale.
Giunti alla foce del Volga, dove imperdibile è il Delta del Volga. La foce del fiume più lungo d’Europa termina nel Mar Caspio, in diverse insenature che permettono ancor di più di infiltrarsi nella vegetazione e nella fauna del fiume stesso.

Il percorso del Volga

Il percorso del fiume Volga serpeggia dalla parte nord-ovest della Russia e scende verso est. La sua linea sinuosa taglia lo stato creando uno spaccato naturale di autentica bellezza, e percorrerlo dà la possibilità ai viaggiatori di visitare il vero paesaggio russo, quello costituito da campagne steppose che grazie a storia e letteratura russa conosciamo nel nostro immaginario e che releghiamo ad un tempo più lontano; eppure, lì ai margini, tutto ciò coesiste con meravigliose strutture architettoniche meno conosciute, ma dal valore storico e artistico inestimabile: se pensiamo che queste civiltà hanno resistito dalla notte dei tempi a tutte le avversità che si sono giocate lungo il fiume Volga, vien da sé percepire il valore autentico di questi paesi bagnati dalle sue acque. fiume più lungo europaInsomma, seguire il suo percorso significa un pò navigare il fiume Volga come un tempo fecero i VichinghiDal Rialto del Valdaj, dove esso ha origine con qualche altro affluente, il Volga procede, superandolo, verso il Valdaj, costeggiando i confini della capitale Mosca. Questa prima parte del percorso del Volga è definito geograficamente come “alto corso”. Nel suo “medio corso” invece il maggior fiume europeo attraversa la regione del Tatarstan, nel cuore della geografia stepposa del territorio, un tempo soggetta a forti contese. È qui che, sfiorando diverse città caratteristiche, il percorso del Volga devia inevitabilmente verso sud-est, dove il suo “basso corso” termina nella Depressione Caspica, conformazione tipica delle aree che costeggiano il Mar Caspio, dove il fiume Volga sfocia.
Insomma, i 3500 e oltre chilometri del fiume si intersecano in tantissimi scenari, paesi, città e luoghi d’interesse, tutti curiosi e storici da assaporare in pieno e vivere! Si tratta di un percorso del fiume interessante sotto tanti punti di vista, come vi abbiamo indicato nel corso dell’articolo, che rappresenta ai giorni d’oggi e da tanti secoli indietro, anche il simbolo dell’intera Russia, divenendo uno dei punti cardini da cui è nata tutta la tradizione dello stato più grande del mondo.

>>> CLICCA QUI e richiedi ora GRATUITAMENTE l'organizzazione del tuo prossimo viaggio! <<<

Guarda le offerte sui voli per le principali città russe…

Il problema dell’inquinamento nel Volga

Oltre ad aspetti positivi, purtroppo il fiume volga rappresenta anche dei problemi nella sua lunga tratta, ovvero quello dell’inquinamento.
In questo lungo corso che il Volga fluisce, ci sono risorse naturali uniche nel suo genere, messe però a repentaglio dal cosiddetto problema dell’inquinamento.volga fiume Come spesso accade, il progresso sfrenato dell’uomo mette a dura prova il sistema naturale, che qui nel fiume Volga si fa critico nella parte centrale. La causa dell’inquinamento del fiume sembra provenire dai giacimenti di petrolio estratto nella regione autonoma del Tartastan. La contaminazione non fa che confluire nelle acque del Volga, giungendo così nel Mar Caspio, dove molte attività circostanti, come l’estrazione del caviale e del pesce nella città di Astrachan e, in generale, dell’area del Delta, sono a rischio.
Questo fenomeno rappresenta un vero e proprio punto debole del fiume, che, potrebbe portare tonnellate di pesce e tantissime altre risorse, purtroppo contaminate dall’inquinamento petrolifero. Per far fronte al problema, molte iniziative di greenpeace e altre organizzazioni naturalistiche hanno messo mano alla questione, ma, purtroppo, ancora non si riesce a venirne a capo, come in ogni altra situazione in cui c’è di mezzo una risorsa preziosa come quella del petrolio.


La fine del nostro redazionale è arrivata, concludiamo qui il nostro articolo informativo dedicato alla straordinaria vita del fiume Volga, il maggior fiume europeo per lunghezza e per densità culturale, storica e artistica. Pochi luoghi al mondo costituiscono valenza etnografica come la vita che scorre lungo i fiumi per poi stanziarsi in città, paesi e regioni che qui costituiscono un vero e proprio gioiello escursionistico. Come sempre, auguriamo che questa guida possa essere un ausilio durante un soggiorno in Russia e nei suoi luoghi incantati ai limiti delle città più conosciute da un punto di vista turistico. Nei dintorni del fiume vi consigliamo anche una visita al Peterhof e alle due città di Mosca e San Pietroburgo, punti d’interesse fondamentali per una gita in Russia completa!fiume volga

Dopo aver visto il Volga o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Il fiume Volga: dove nasce e dove sbocca, affluenti e informazioni sul fiume più lungo d’Europa

Facebook Tipintravel

Iscriviti alla Newsletter:

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE

Facebook Tipintravel


Articolo scritto da: Emily Pomponi