Castello di Neuschwanstein: il castello disney a Monaco di Baviera

Neuschwanstein (Germania), il castello di Ludwing ispirato alle fiabe di Walt Disney

C’era una volta, sul ciglio di uno strapiombo, a pochi passi dal lago Alpsee, un castello immerso nella foresta dove ogni estate alloggiava la famiglia del giovane Ludwig II, principe di Baviera. Questa reggia, talmente affascinante per le sue forme e per i paesaggi che la circondavano che persino Walt Disney ne rimase colpito, tanto da farla diventare il simbolo delle sue fiabe ed il marchio della sua rivoluzionaria casa di produzione cinematografica.

Questo edificio, che esiste ancora oggi, è il castello di Neuschwanstein (in italiano ‘nuova pietra del cigno’) una struttura che risale agli ultimi anni dell’800 e si trova in Baviera, vicino Fussen a pochi chilometri dal confine con l’Austria. Castello di NeuschwansteinQuesto castello da favola, che rientra fra i più visitati d’Europa, riesce a raggungere 1,4 milioni di visitatori all’anno (circa 6000 turisti ogni giorno) che arrivano per rilassarsi e per godersi la bellezza del circostante territorio di Schwangau: una terra di confine tra le colline alpine bavaresi del sud e la zona collinare del nord.

Si tratta di un luogo talmente misterioso e nascosto che per molti è anche sconosciuto, ma il castello di Neuschwanstein è molto più di una semplice struttura: è il regno delle favole e dei sogni di molti bambini, il simbolo stesso della fantasia ed il marchio storico di una famiglia che dominò per molti anni sul territorio tedesco. Vediamo allora tutto quello che c’è da sapere su questo castello delle fiabe, dalla storia alle soluzioni pratiche: come arrivare, cosa vedere nei dintoni e come acquistare i biglietti, oltre ad altre informazioni generali per sapere il più possibile e non arrivare impreparati

Storia e costruzione

castello di ludwigIl castello di Neuschwanstein è posto a 965 metri di altezza e da lì domina entrambi i paesi circostani: quello di Fussen e quello di Schwanaau, oltre all’imponenete castello di Hohenschwangau. Ed è proprio questa posizione di favore che lo rende uno dei simboli della Baviera e della Germania intera. La storia del castello disney è molto antica ed il suo edificatore fu anche il suo proprietario e più grande ammiratore di sempre: Ludwig II di Baviera, meglio conosciuto come il “re delle favole”, decise di dare il via alla costruzione nel lontano 1869 senza accedere al tesoro di Stato, ma pagando tutto di tasca propria. Il progetto, realizzato dallo scenografo Christian Jank è rimasto nella storia come ‘castello di ludwing’, e da sempre rappresenta il castello per eccellenza. Ma se per un momento ascoltassimo le parole di un’antica testimonianza del re, ci accorgeremmo ancora meglio di quanto lui tenesse alla realizzazione di questo castello e di quanto lo celebrasse, ignaro dell’importanza che avrebbe avuto anche in futuro.

« È mia intenzione far ricostruire l’antica rovina del castello di Hohenschwangau, nei pressi della gola prodi Pöllat, nello stile autentico delle antiche fortezze dei cavalieri tedeschi e devo confessarvi di rallegrarmi molto all’idea di potervi soggiornare un giorno (fra tre anni); vi dovranno essere sistemate numerose camere per gli ospiti, confortevoli e accoglienti, dalle quali si potrà godere una stupenda vista sull’augusto monte del Säuling, sulle montagne del Tirolo e sulla vasta pianura […] »

Ludwing dedicò tempo e denaro per realizzare questo sogno, qualcosa che gli appartenesse aldilà del progetto del padre, Massimiliano II di Baviera, che nel 1832 aveva già comprato le rovine di un castello abbandonato, dando vita così al neogotico Castello di Hohenschwangau, residenza della famiglia reale. Per questo, anni dopo, Ludwing riuscì ad unire insieme le rovine di altri due edifici abbandonati per farne uno ancora più grande, il castello di Neuschwanstein: futura residenza estiva della famiglia reale.castello di neuschwanstein interno
Ma come si presenta questo gioiello della Baviera? Il castello, che si estende per ben 6.000 metri quadrati suddivisi in 4 piani vanta di una maestosa sala del trono in stile bizantino (progettata da E.lle e J. Hoffmann), di fantastici e costosissimi giardini in marmo di Carrara che portano fino all’abside dove troviamo il primo dipinto di Cristo e Maria accompagnati dall’apostolo Giovanni. Opere simili si possono rintracciare lungo tutto il resto dell’edificio e lo decorano grazie alle loro cornici dorate e sfarzose che risaltano scene storiche e religiose come quella dei dodici Apostoli. Le stesse camere da letto sono esageratamente pompose e ricche di decorazioni in stile tardo gotico ed intagli nel legno fatti sul letto, sul lavabo e sulle sedie. Tutto l’arredo poggia su un immancabile paviemnto di mosiaco, realizzato con più di due milioni di tessere colorate.
La nota più curiosa di tutto questo ‘trambusto ornamentale’ sono di certo le cucine che, un po’ come la storia di Cenerentola ci insegna, non comunicano mai con le sale reali. castello delle fiabeMa il castello di Neuschwanstein, grazie al suo grande architetto era dotato persino di un sistema capace di far giungere i piatti nella sala da pranzo e riportarli vuoti in cucina: solo in questo modo i servi non avrebbero mai potuto disturbare il re durante le ore dei pasti.
Le tende di seta rossa, l’eccesso nelle decorazioni, le poltrone imbottite e ricamate d’oro, gli specchi a parete ed altri piccoli e grandi dettagli ricordano alla perfezione le storie Disney con le quali siamo cresciuti, e trovarsi all’interno di questo castello da favola è un pò come realizzare un sogno che avevamo fin da bambini.




L’associazione con il castello disney delle fiabe

Come molti altri dopo e prima di lui, anche Walt Disney rimase affascinato dal castello di Neuschwanstein, tanto da prenderlo come modello per ambientare alcuni tra i suoi famosi film d’animazione, tra cui: “La bella addormentata nel bosco“, “Biancaneve e i sette nani”, “Cenerentola”, e  “Raperonzolo”. castello disneyLa costruzione, molto simile all’originale bavarese, è la stessa che troviamo all’interno dei parchi divertimento Disney presenti in tutto il mondo.

Da quel momento in poi Castello Walt Disney fu il secondo nome che gli venne dato: un luogo che ha iniziato non solo ad affascinare i grandi ma anche i più piccini che non appena sapranno di poter calpestare il pavimento della sala da ballo di Cenerentola o le mura dalle quali Raperonzolo calava la sua lunga treccia dorata, non esiteranno a seguirvi senza dire una parola.castello disney germania
La cosa alquanto strana però è che all’interno della visita guidata, nei negozi di souvenir e quant’altro, non viene mai citato il grande Walt Disney, ne tantomeno viene mai indicato che grazie al castello di Neuschwanstein il logo Disney è tutt’oggi ricordato da tutti i bambini. Un fatto molto strano, forse dovuto ad un accordo andato male tra la casa d’animazione cinematografica più grande del mondo ed i proprietari del castello delle fiabe.
Eppure, in molti decidono di arrivare fin quaggiù, dove oltre alla zona del castello si trovano solamente montagne, neve e paesaggi naturalistici, esclusivamente per rivivere le emozioni di un vero e proprio castello Disney, insomma, un fattore che ha sicuramente contribuito alla fama del fantastico castello di Neuschwanstein

Visita al castello di Neuschwanstein: orari, biglietti ed informazioni

Da quando il castello di Neuschwanstein è diventato protagonista dei cartoons e quindi luogo di tutti, è facile trovare notizie su come raggungerlo e quindi sul prezzo del biglietto e sugli orari d’apertura: tutte informazioni necessarie prima di cominciare il vostro viaggio verso la Baviera.
Lungo la strada che porta al castello, il consiglio è quello di godersi il panorama circostante ed in special modo il punto più panoramico dell’area: il Marienbrucke (Ponte di Maria) un ponte da mozzare il fiato per la sua bellezza e per la sua posizione che sovrasta addirittura la Gola di Pollat e la cascata che fronteggia il castello, talmente alto da consentire una visuale esterna e completa del nostro castello incantato. Mettetevi in testa prima di tutto, che non potete fare foto agli interni del castello disney e non potete neppure ingannare il personale, che è sempre attento ad ogni vostro movimento!castello monaco di baviera

Gli orari di apertura subiscono una lieve variazione a seconda dei periodi dell’anno: i mesi estivi permettono l’ingresso dalle ore 8 alle 17, mentre quelli invernali accorciano l’orario dalle 9 di mattina alle 15 di pomeriggio. Il castello delle fiabe possiede una biglietteria ai piedi della roccia dove è possibile comprare i biglietti personalizzabili a seconda delle proprie esigenze. Ci sono ingressi singoli per ogni castello (se si considerano gli altri castelli della famiglia reale) oppure combinati per vederli tutti.
Il King’s ticket per esempio, permette di visitare sia gli interni della reggia di hohenschwangau sia quelli di Neuschwanstein ad un costo complessivo di € 23,00 a persona. Ma le possibilità non si riducono a questo perché sempre presso la biglietteria, è possibile scegliere la lingua in cui impostare la visita guidata e magari prenotare l’orario preferito più “in linea” con i vostri piani di viaggio.

La faccenda ancor più particolare però è che ogni biglietto ha un proprio orario d’ingresso, l’unica cosa che dovrete fare è aspettare il vostro turno all’esterno del castello, sperare che non piova e, quando sullo schermo luminoso vedrete comparire l’orario che vi hanno prefissato, potrete attraversare i cancelli ed iniziare finalmente la vostra visita.castello di hohenschwangau
Se avete scelto di vedere entrambi i castelli vi verranno lasciati almeno 40 minuti di tempo per percorrere il tragitto che li separa.
Non scordate che tutto ciò che non riguarda la vista degli interni è esonerato dal biglietto e chiunque tra voi volesse solo camminare in lungo ed in largo per i dintorni del castello di Neuschwanstein, potrà farlo senza dover pagare.

Sono molte ormai le attrazioni che danno la possibilità di prenotare il bigliotto on-line ed una di queste è Neuschwanstein, che permette di ‘bloccare la prenotazione’ e di aspettare solo la fila per ritirare il tiket, precedentemente acquistato via internet. È anche possibile acquistare dei tour giornalieri con partenza da Monaco o dalle altre città vicine, che permettono di arrivare al castello in pullman e vivere la giornata comprensiva dei biglietti d’ingresso già pagati nel tour, una soluzione decisamente utile per chi arriva a Monaco senza un mezzo e proprio e soprattutto se ci si vuol garantire l’ingresso in anticipo.
In alternativa, potete arrivare alla biglietteria fisica ed attendere in coda sperando di trovare ancora qualche posto disponibile, dato che ogni giorno i biglietti vanno sold-out dalle prime ore del mattino, non appena la biglietteria apre i battenti, pur sempre accompagnati dalla piacevole visione di questa incantevole struttura. E’ importante ricordare che il castello di Neuschwanstein è incluso nell’abbonamento dell’Amministrazione Bavarese dei Castelli, che ha durata annuale o bisettimanale e permette di accedere a tutti e tre i castelli della famiglia reale, residenze comprese.castello di neuschwanstein interno soffitto

Ci sono però altre avvertenze da tenere in considerazione per chi desidera visitare il castello disney. Prima di tutto è possibile accedere al castello solo ed esclusivamente nel perodo di tempo che trovate sul vostro biglietto e che in certi casi, a causa dell’intensa affluenza di persone, potrebbe non corrispondere a quello che avete letto al momento della prenotazione. Altra nota curiosa sono i mezzi per arrivare al castello– impossibile da raggiungere in macchina- la scelta è tra: un bus navetta con partenza da Schlosshotel Lisl (e anche questo mezzo, per motivi di ampiezza non può portarvi fino al castello); una carrozza trainata da cavalli con partenza dall’ hotel Muller (arrivano fino a a300 metri dal castello) ed in fine l’unico mezzo che davvero potrà portarvi fin sotto la soglia: i vostri piedi. Il consiglio cade quasi sempre su quest’ultima scelta, sia per il piacere della camminata che per godere a pieno della bellezza del paesaggio che vi farà sentire come dentro una fiaba


Nei dintorni del castello…

Questo luogo non vanterebbe lo stesso numero di visitatori se non godesse di un suggestivo paesaggio circostante. Come già accennato, a pochi passi dal castello di ludwing, troviamo il castello di hohenschwangau che apparteneva ai genitori del giovane principe e pertanto anche al figlio: contrariamente a quello di Neuschwanstein si tratta di una struttura in stile neogotico, anch’essa possibile da visitare e raggiungibile con un percorso veramente fiabesco, consigliato a chiunque, anche senza entrare nel castello.
Da vedere è anche il castello di Lindherof situato ad Ettal, compreso nell’abbonamento dell’Ammnistraszione Bavarese dei Castelli a circa un’ora di distanza da Neuschwanstein.Dintorni del Castello di Neuschwanstein
Infine, se siete già immersi nel clima da fiaba e volete continuare a camminare tra le vostre più infantili fantasie, percorrete il ponte di Maria (Marienbruken), dedicato appunto alla regina madre di Ludovico II. Un luogo incantato ed immerso fra le rocce ed una cascata, proprio a ridosso della gola di Pollat e nato dalla fanatasia del re e marito che decise di celebrare quest’angolo di pace con un ponte dedicato a sua moglie: ancora oggi si tratta del luogo migliore per godere sia della vallata che del suo castello.
Se invece volete approfondire un po’ di storia, magari poco prima del vostro tour dei castelli, potete fare un salto presso il Museo dei Re Bavaresi, tra i quali spicca il nome dello stesso Ludwig. Ci sono immagini, testi e testimonianze di quegli anni; mentre se vi affacciate un poco dalle finestre dell’edificio, avrete di fronte a voi lo scenografico Lago Alpsee.

Come arrivare e dove parcheggiare

Arrivare al castello di ludwig non è mai stato semplice neppure per gli eroi delle fiabe che da sempre hanno lottato per raggiungere la meta prediletta, di qualsiasi tipo essa fosse: la tana che ospita la regina cattiva, la dimora del tremendo drago lanciafiamme oppure la reggia di una bella principessa rinchiusa nella sua vita aristocratica e claustrofobica. Per nostra fortuna però Cenerentola se ne è già andata da un pezzo, il ballo si è concluso e la folla di invitati ha lasciato la sala per darci la possibilità di arrivare senza incontrare traffico lungo la strada.mappa dei dintorni del castello di neuschwanstein
Come abbiamo anticipato è impossibile arrivare in macchina fino al castello e l’ultima zona utile per poter parcheggiare l’auto è la località di Hohenschwangau. Ma come arrivare fino a lì? Se partite da Fussen dovete prendere la strada statale B17 verso Schwangau e, dopo aver attravaersato il paese, vi dirigete verso Hohenschwangau. In alternativa c’è sempre l’autostrada A7 (uscita Kempten) che, se continuate dritti sulla SS B12 vi porterà fino a Marktoberdorf, una semplice alternativa per raggiungere la SS B17 e così l’autostrada.
Con i mezzi pubblici invece, potete approfittare del treno regionale fino a Füssen ed il bus fino alla biglietteria di Neuschwanstein, soluzione rapida, veloce ed intuitiva, per chiunque non disponesse di un mezzo proprio.

Guarda i prezzi per Monaco in aereo, per raggiungere poi Neuschwanstein…


Neve e freddo vs caldo e bei colori: qual è il periodo migliore?

Non si può dire che il castello di Neuschwanstein sia migliore in certi periodi dell’anno piuttosto che in altri, vista la sua imponenza ed il suo valore architetturale. Ma se volessimo trovare un buon momento per conciliare bellezza del paesaggio naturale e clima adatto ad una lunga passeggiata, allora i mesi migliori sono di sicuro quelli estivi: da luglio ai primi di settembre, il clima gelido della baviera è stemperato dal caldo del sole che incontra giornate limpide e colorate dalle nuove fioriture. Castello di NeuschwansteinNon è certo una novità che la bellezza della neve renda i luoghi nordici e soprattutto i castelli fiabeschi ancora più magnifici ed imponenti, ma il freddo bavarese connesso alla necessità di dover raggiungere Neuschwanstein a piedi, impedirebbe a chiunque di godere a pieno di questo magnifico gigante bianco. In parole povere, se preferite girare con calma e con probabilità di giornate assolate, la soluzione migliore è quella estiva, ma se volete godere di uno scenario ancor più fiabesco ed incantevole, allora il periodo invernale vi regalerà senza dubbio più emozioni, nonostante le fatiche per raggiungere i punti d’interesse.


La visita raccontata da chi l’ha vissuta…

Con l’arrivo dei social network, il castello ha guadagnato ancor più fama di quella che già aveva negli anni passati, essendo un luogo così incantevole, ogni foto pubblicata riesce a ricevere condivisioni ed interazioni degli utenti, aumentandone sempre di più la conoscenza nella popolazione, ed è proprio così che ci siamo innamorati di questo posto, decidendo di raggiungerlo a qualsiasi costo!
La nostra avventura è partita dall’Italia, quando nel periodo dei mercatini natalizi abbiamo deciso di intraprendere un viaggio on the road (di cui parliamo anche qui) nel quale abbiamo incluso anche la tappa del famigerato castello Disney di Neuschwanstein.
L’arrivo dall’Austria, dalla città di Innsbruck, non ha richiesto troppe ore di viaggio, spostandoci in automobile siamo arrivati senza problemi al grande parcheggio dell’area, un luogo sommerso dalla neve nel periodo invernale, precisamente a Dicembre.vista viaggio on the road
Arrivati alle prime ore del mattino, intorno alle 8:30, ci siamo resi subito conto della grande affluenza di Pullman ed automobili, ricchi di persone pronte a visitare i castelli della zona e così ci siamo diretti subito alle biglietterie, luoghi presi d’assalto all’apertura, dati i posti limitati acquistabili ogni mattina.
Il consiglio, proprio per questo motivo, è quello di prenotare un tour organizzato dalle città vicine con già incluso il biglietto d’ingresso, evitando di ritrovarsi a far un viaggio a vuoto.
Ed è proprio questo quello che abbiamo rischiato, nonostante eravamo tra i primi della fila, i primi tour disponibili in italiano erano alle 12:30 per il Castello di Hohenschwangau ed alle 15 per l’irresistibile castello di Neuschwanstein.
Così, dopo esserci aggiudicati con fatica i biglietti dei due castelli ci siamo accomodati in uno dei bar della zona per una buonissima cioccolata calda.

Nel periodo di Dicembre la neve è veramente tanta e proprio per questo abbiamo deciso di metterci subito in marcia dopo la colazione per vedere da vicino il lago di Alpsee che regala un’incredibile scenario proprio a ridosso del percorso da effettuare per raggiungere il primo dei due castelli in programma per la giornata, quello di Hohenschwangau.
Si tratta di un percorso veramente incredibile, forse il più bello di tutta la giornata, una strada che diventa a dir poco fiabesca con il contesto invernale regalato dalla neve, una salita di circa 1km da percorrere rigorosamente a piedi ma che non fa sentire assolutamente il peso della stanchezza, grazie ai diversi paesaggi visibili lungo la strada.salita per il castello disney
Alberi, strapiombi, lampioni particolari, il castello sempre più vicino, le mura ai lati della strada, sono solamente alcuni degli elementi che compongono la via delle fiabe per eccellenza, un’esperienza consigliata anche a chi non decide di entrare alla visita del castello di Hohenschwangau ma comunque in vena di una bellissima passeggiata.

Una volta in cima, ci rendiamo subito conto che sono presenti dei tornelli, sopra dei quali è presente un orario ed il codice della visita. Non appena compare il codice che abbiamo sui biglietti, allora il lettore ottico dei tornelli si abilita e si può entrare per iniziare il tour! Data la grande affluenza giornaliera di turisti, è stato ideato questo metodo che permette al maggior numero di persone una visita del castello, anche se purtroppo c’è da dire che può risultare un po’ frettolosa e poco accurata, avendo a disposizione un tempo limitato, ma è proprio qui che diamo inizio al tour del primo castello!
Quello di Hohenschwangau non ha sicuramente la fama del castello Disney, ma allo stesso tempo ne siamo rimasti positivamente meravigliati, essendo questa la vera e propria dimora e primo castello di Ludwig II tra i due, ma ciò che rende particolare la visita è il riuscir a capire la storia del sovrano, entrando nella sua vita privata e riuscendo a comprendere i suoi ragionamenti, passando poi dalle finestre in cui si ha una vista perfetta sul Castello di Neuschwanstein, ed è ancor presente un telescopio, attraverso il quale Ludwig II seguiva i lavori di realizzazione del suo grande sogno da fiaba, un dettaglio molto curioso ed interessante.
Andando avanti si passa per altre sale molto importanti per la sua vita, quella del pianoforte, quella del thè, quella del biliardo e quelle da letto. Tutte stanze nel quale Ludovico secondo viveva la sua quotidianità, e si deve dire che fa veramente un bell’effetto poterci passeggiare come se nulla fosse.

La visita di questo primo castello dura circa un’oretta e così, una volta conclusa decidiamo di far un giro nel piccolo negozio di souvenir subito a ridosso dell’ingresso, per poi iniziar la discesa verso la valle attraverso una scalinata con vista Neuschwanstein.visita del castello disney germania
Da questo momento in poi è iniziata una nevicata durata fino alla fine della giornata, che ci ha messo un po’ in difficoltà nei vari spostamenti, ma che allo stesso tempo ci ha regalato tante diverse emozioni.

Una volta giunti alla valle ci iniziamo ad organizzare per la salita verso il Castello di Neuschwanstein, ma per decidere gli spostamenti il modo migliore è quello di chiuderci ancora una volta in un caldo bar della zona.
I modi per salire in cima ai 2km di percorso necessari a raggiungere l’ingresso del Castello fiabesco sono diversi, solitamente c’è a disposizione un bus navetta, delle carrozze con cavalli oppure i propri piedi, decidiamo di dividerci in due gruppi, alcuni che salgono a piedi ed altri attraverso le carrozze trainate da cavalli (molto suggestive e confortevoli). Ma purtroppo, mentre siamo a metà tragitto, riceviamo una chiamata da chi è giù per dirci che la fila delle carrozze ha una durata di circa 1h e così anche il secondo gruppo decide di avviarsi a piedi, nonostante la bufera di neve in piena evoluzione abbiamo impiegato circa 25 minuti per raggiungere il castello tra cascate e ruscelli ghiacciati, un’esperienza assolutamente da provare!

Il castello di Neuschwanstein ha la stessa modalità di accesso dell’altro castello, ovvero dei tornelli con i vari orari delle visite in base ai biglietti venduti, così, una volta arrivati davanti l’ingresso aspettiamo che il nostro numero compaia sullo schermo.castello di neuschwanstein interno - sala del trono
L’ingresso al castello è veramente suggestivo, sarà l’attesa della visita o l’atmosfera da fiaba che si respira, ma i brividi sono quasi assicurati se ci si lascia minimamente coinvolgere dall’aria misteriosa che lo avvolge.
La visita guidata inizia con le vecchie stanze della servitù ai piani più bassi e si inizia sempre più a salire, passando dalla maestosa stanza del trono (nella quale re ludwig non è mai riuscito a sedere a causa della sua morte prematura) ed arrivando alle sale per le feste, le camere da letto, la cucina e le altre principali del castello. In ogni stanza che si attraversa vale sempre la pena affacciarsi dalle finestre chiuse per vedere da ogni angolazione di scenari favolosi!
Anche questa visita non dura più di un’ora, ma vi assicuro che si tratta di un tour veramente bellissimo, nonostante la velocità e le guide molto frettolose si riesce comunque a godere della grandezza di ogni angolo del castello.Cucina del castello disney germania
Alla fine della visita è presente un grande store con in vendita diversi souvenir ed è qui l’unico luogo in cui finalmente si vede un minimo segnale che fa capire in modo velato che si tratta del Castello Disney, delle piccole calamite con raffigurate alcune delle storie animate più famose.

La nostra giornata dopo la visita del castello principale si è conclusa e tornati alla macchina passando nel bel mezzo della bufera di neve che si è scatenata durante la visita, possiamo dire di tornare con un piccolo sorriso in auto, fieri di aver vissuto anche se per poco tempo un percorso fiabesco ricco di emozioni.
Una giornata che consiglierei a chiunque di trascorrere, uno dei posti più belli visitati nel mondo e decisamente suggestivo, se il dubbio è vivere l’esperienza d’estate o d’inverno, vi posso dire che la neve fa senza dubbio il suo dovere nel rendere l’escursione veramente unica!




Non c’è più null’altro da aggiungere riguardo al castello più fantastico del mondo, un vero e proprio pezzo unico assolutamente da scoprire e conoscere che aspetta solo voi per essser visitato. Vi abbiamo indicato i consigli migliori per la visita, raccontato un’esperienza vissuta e fornito tutte le indicazioni necessarie per vivere l’esperienza, non vi resta che organizzare il vostro tour e partire alla scoperta di questo castello fiabesco che vi lascerà senza dubbio a bocca aperta!Castello di Neuschwanstein

Dopo aver visitato Il castello di Neuschwanstein o qualunque altro posto del mondo vi indichiamo che potreste anche pensare di parlarne a tutti fornendo informazioni e consigli aggiuntivi! TipInTravel infatti mette a disposizione un’intera sezione dedicata ai racconti di viaggio degli utenti! Clicca qui per saperne di più ed inizia subito a raccontare i tuoi viaggi nel mondo!

Infine, se amate viaggiare e girare il mondo, per restar sempre aggiornati con le offerte, le iniziative e le guide di TipInTravel potete seguirci sulla nostra pagina Facebook: TipInTravel – Quando vivere significa viaggiare… oppure iscrivervi nel gruppo dedicato a chi ama viaggiare su strada: Tipintravel – viaggiare on the road

Condividi questo articolo:

Castello di Neuschwanstein: il castello disney a Monaco di Baviera

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoGeoJSON-LogoGeoRSS-Logo
Castello di Neuschwanstein

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Castello di Neuschwanstein 47.559109, 10.742569 Castello di Neuschwanstein Il castello Disney di Ludwig II nella realtà

Facebook Tipintravel





noleggio pulmini 9 posti roma

Iscriviti alla Newsletter:

Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE





Potrebbe interessarti anche:

Viaggiare on the road

Il viaggio on the road, un’esperienza unica da condividere in pochi amici, scopri come organizzarti, itinerari da seguire e come preparare tutto l’occorrente per un viaggio perfetto… CONTINUA A LEGGERE


Racconti di viaggio

Viaggiare è l’esperienza più incredibile che possiamo fare nella nostra vita, quando si rientra a casa dopo un’avventura si vorrebbe raccontare a chiunque l’esperienza vissuta, ma spesso non è possibile… questa sezione è dedicata ai racconti degli utenti, scopri come raccontarci la tua esperienza e vincere premi quando vengono messi in palio… CONTINUA A LEGGERE


Idee per viaggiare

Tantissime idee e consigli per viaggiare nel mondo ed avventurarsi alla scoperta di nuovi posti, ma anche tante idee per godersi un pò di relax o divertirsi all’insegna di sport ed attività varie… CONTINUA A LEGGERE


Promozioni e offerte nel mondo

Il mondo del turismo è sempre in espansione e con l’arrivo della tecnologia si rivoluziona ogni giorno che passa, sono tante le aziende e compagnie aeree che offrono sconti, offerte e promozioni, visita la nostra sezione per vedere quelle del momento… CONTINUA A LEGGERE


Cerca per città

Il team di TipInTravel lavora costantemente per far crescere il numero di guide e consigli per viaggiare in tutto il mondo, se stai per partire e vuoi seguire una guida o scoprire le curiosità del posto cerca la tua destinazione e vedi se TipInTravel ha qualcosa per te… CONTINUA A LEGGERE


Articolo scritto da: Eva De Vecchis